in ,

Once Upon a Time ci illude, ma a Storybrooke non c’é posto per la felicità

once upon a time
once upon a time

Attenzione: questa recensione contiene spoiler per chiunque non abbia visto la 6×12 ‘Murder Most Foul’ di Once Upon a Time.

Come da tradizione (qui potete leggere la recensione della puntata precedente) per Once Upon a Time è d’obbligo l’utilizzo dell’IMPAZIENZOMETRO!

Questa puntata è stata da:


Eccoci qui anche questa settimana Oncers sopravvissuti e voglio iniziare questa recensione così…

Si, vorrei fare un brindisi con gli autori, perché questa puntata è stata una delle più suggestive della stagione. E visto che la stagione in questione non è stata delle più interessanti per Once Upon a Time, diciamo che siamo nella norma.

Ma per una volta siamo positivi e vediamo il bicchiere mezzo pieno.
Adeguandoci un po’ a quello che accade a inizio puntata a Storybrooke.

…una gioia si potrebbe anche avere!

E le aspettative per una puntata piena, carica, stracolma di gioie ci sono tutte.

GIOIE PER TUTTI!

Ma non per Snow, che ormai viene pagata per dormire.
E meglio così, perché se quando finalmente viene svegliata dal bacio del principe se ne esce con certe affermazioni

A quel punto la preferiamo in versione bella addormentata a vita.
Infatti dopo aver visto quanti danni può fare in una sola giornata, David riprende il comando.

Ma l’episodio di questa settimana ha come protagonista il padre di David.
Ricordiamo tutti quando il principe ha deciso di chiedere a Mr. Gold (che a proposito, che fine ha fatto?) un oggetto che gli avrebbe permesso di capire qualcosa in più della morte del padre.

Ebbene, questa benedettissima moneta è il filo conduttore della puntata.

Poi David sviene e ha le allucinazioni. Non si sa bene come, ma il padre appare dal nulla e riaccende nel principe quella piccola fiammella di determinazione e coraggio e attributi che si era quasi pericolosamente spenta.

E il nostro David è ufficialmente tornato! Così come era un tempo, un eroe, un vero eroe.
E trascina anche Hook nelle sue assurde ricerche. Non come amico, ma come pirata, come un qualcuno che Hook ha cercato di cambiare da quando ha smesso di essere un ‘cattivo’.

A proposito di questo, sarebbe quasi inutile narrare l’epicità della conversazione tra Archie e Hook. Il Grillo ha la stessa utilità di Snow in questo episodio, e in generale, in tutta la sesta stagione di Once Upon a Time.

time

time

time

No Archie, Hook si è finalmente deciso a fare qualcosa per smuovere la situazione, dato che la relazione tra Killian e Emma è più smorta di quella dei Charmings.

Come sempre Archie non serve a niente, se non a mostrare eventi importantissimi che altrimenti non avrebbero modo di essere descritti. Ma ci importa poco, perché tanto si sposeranno, in un modo o nell’altro, in questo mondo o nell’altro, in quest’episodio o tra quattro stagioni.

Dall’alto della nostra esperienza seriale infatti (perché siamo espertissimi nel preannunciare qualcosa di catastrofico) abbiamo sperato che le facesse la proposta immediatamente, prima della tragedia in arrivo. Ma invece no! Deve prima chiedere la benedizione del padre (ma dove siamo, nel Medioevo?!), deve prima aiutare il padre a ritrovare il padre che pensava lo avesse abbandonato e ci riduciamo, come sempre, alla fine della puntata. Così è normale che succede qualcosa di brutto nel mentre! È statistico!

Quando si presenta la prima occasione per poter fare la proposta a Emma, non ha tempo neanche per formularla.

time

time

SI.
E INTANTO DAVID FRUGA IN CASA DELLA FIGLIA.

Tutto per imparare a preparare la drog… pozione, per trovare l’ultima posizione del padre.

time

Dove cavolo avranno mai preso quell’accrocchio?
Adesso sappiamo che a Storybrooke cucinano anche la marijuana.

time

ECCO!

Dopo Hook ubriaco con il pancione che cerca di difendere la sua dama, continua la sagra della battuta in Once Upon a Time. Il bello è che sono anche DIVERTENTIIIIII!!

Ma quando pensi che Hook sia un pochino più intelligente di David…

time

ECCO APPUNTO!

E arrivati sin qui,
pensi che stiano scherzando,
non possono veramente mettersi a girare, no, non possono

time

E invece possono, e lo fanno!

MERAVIGLIOSI!

time

DI MILLE BALENE!

Finalmente un’altra storyline degna di nota!

Che però termina subito, come ormai è consuetudine in Once Upon a Time.
Chissà se riusciremo ad assistere ad un approfondimento sul Paese dei Balocchi, sarebbe interessante e potremmo rivedere Pinocchio versione Pinocchio.

Ma non c’è tempo per queste cose, perché nel cuore di Regina succede il finimondo.

time

…UNA GIOIA SI POTREBBE ANCHE AVERE!

E…

time

…e…

time

…no!

E’ proprio allergica alle gioie!

MA CHE CACCHIO!

BIBCIWECOWENVPKWEVIHREOVBOREBV!

La cosa più brutta di tutto ciò è che Snow ha pure ragione! Ma come si fa?!

Non finisce neanche qui!

once upon a time

Non so voi, ma quando Regina ha confessato a Snow che non era il Robin giusto ho pensato:’ma cavolo provaci, l’aspetto è lo stesso, sembra anche ben disposto, riprovaci. Regina accontentati, che qui le gioie non te le regalano facilmente, riprovaci.’

Ma dopo questo, no! Prendi una delle sue frecce e uccidilo!

Intanto, in una delle segrete in cui sono imprigionati cattivi da un paio di decenni, David va a trovare il re George, che si pensa abbia ucciso il padre.

once uon a time

Si, così ti vogliamo David!

once upon a time

ASPETTATE…

ma le spade dove cavolo sono andate a finire?!

Capisco che la crisi sia arrivata anche in quel di Storybrooke, però in maniera così squallida!

once upon a time

Insomma Hook fa la proposta a tutti, ma non alla donna che la merita.

E a fine puntata, quando sta per arrivare il fatidico momento…

BOOM

Il caro Pinocchio versione umano consegna ad Hook le pagine della verità, una verità alquanto scomoda.

once upon a time

LO SAPEVO CHE IL MAIUNAGIOIA ARRIVA SEMPRE IN COPPIA!

I KNEW IT!

RIUSCIRANNO REGINA ED EMMA AD AVERE IL LORO HAPPY ENDING?????

Lo scopriremo nella prossima puntata!

Leggi anche: Once Upon a Time, nuovi dettagli sull’episodio musical

Passate anche dagli amici di Once Upon A Time – First Italian Fan Page

Written by Alana Santostefano

Si fa fatica a vivere la realtà quando si è capaci di sognare, si è così tanto legati all'astratto che si pensa di dover costruire cose assurde nel presente dell'esistenza unicamente per convincersi di essere vivi.
Sono una sognatrice, una di quelle che si guarda attorno e immagina un'altra vita, una di quelle che non vede l'ora di andare in un posto chiamato 'se stessi' per poter guardare lontano e immaginarsi coperti di nuvole a volare sul tempo.

The Walking Dead e la forza di scegliere

Will & Grace

Will & Grace: rilasciate le foto degli attori sul set del revival