in , ,

You – Penn Badgley rivela che Beck tornerà, e stavolta vedremo QUELLA scena

Attenzione! Sono presenti SPOILER sulla prima stagione di You

Considerando l’epilogo che You ha riservato alle vicende di Beck (sulle quali abbiamo speculato molto, avanzando anche qualche folle teoria), è lecito che i fan della macabra serie di Netflix si aspettassero di non ritrovare Elizabeth Lail nella seconda stagione.

Eppure non è ciò che Penn Badgley, attore che interpreta Joe Goldberg, ha fatto capire in una recente intervista.
Parlando a ETonline, infatti, Badgley avrebbe apparentemente suggerito che Beck tornerà in sequenze con flashback che si preannunciano piuttosto angoscianti.

La seconda stagione di You riprenderà una scena chiave avvenuta “off-screen”.

You

Come molti ricorderanno, lo spettatore era stato privato della visione di alcuni dettagli: quelli relativi alla morte di Beck.
Dettagli che sono vividi nella testa di Joe, che al contrario non riuscirà a liberarsene e si ritroverà ben presto a farci i conti.
Potrebbe essere questa persistenza della memoria l’espediente utile a mostrare per la prima volta i dettagli della scena in cui Beck viene uccisa.

Come spiega l’attore:

C’è una rivisitazione dell’omicidio con Joe nel secondo episodio della seconda stagione, dove si riesce a vedere un po’ meglio la cruda realtà di quello che lui le ha fatto.
Laddove, invece, nel bene e nel male, ve lo siete misericordiosamente risparmiati di vedere in prima persona nella prima stagione. Questa però è una cosa che mi ha sempre tormentato, pensando a Beck.
Penso “[Joe] l’ha davvero fatto nella prima stagione? E alla gente piace sul serio questo ragazzo?!”, è inquietante.
Nella sua mente, lei non è nemmeno morta. Non sto rivelando alcuna sorta di spoiler, è morta davvero. Ma nella sua mente sono tutti vivi, perché il dolore da loro causato e che lui sente di provare è ancora vivo.

you

LEGGI ANCHE – You: quello strano e inquietante collegamento tra Joe Goldberg e Ted Bundy

Written by Vincenzo Bellopede

Vincenzo, studente di psicologia.
Cresciuto a pane e Sartre, accompagnando con sbornie da prelibato nettare di Lynch.
Come disse il primo, gli oggetti sono cose che non dovrebbero commuovere in quanto non vive. Eppure lo fanno.
Se anche le parole riescono in questo, l'obiettivo di chi scrive è stato orgogliosamente raggiunto.

Stranger Things

Stranger Things, La Storia Infinita non è l’unico film citato nella serie

stranger things

Smirnoff aveva tutto per diventare uno dei personaggi più iconici di Stranger Things