Vai al contenuto
Home » News » Luke Hemsworth commenta la cancellazione di Westworld: «È stato deludente»

Luke Hemsworth commenta la cancellazione di Westworld: «È stato deludente»

È di qualche settimana fa la notizia della cancellazione di Westworld, la serie HBO considerata tra le migliori della piattaforma. Una decisione per certi versi inaspettata, visto il fandom della serie che si aspettava di vedere sullo schermo la quinta stagione, fondamentale per concludere l’arco narrativo della storia narrata da Jonathan Nolan e Lisa Joy. Purtroppo, però, gli ascolti non sono stati ritenuti sufficienti dal colosso creatore della conturbante Euphoria e di altri capolavori di grande successo, tanto da portare alla drastica decisione.

La realizzazione dello show richiedeva costi ingenti, non più in linea con gli interessi di HBO, che ultimamente ha operato diversi tagli per potersi concentrare su prodotti maggiormente redditizi, come la recentissima House of the Dragon.

La notizia della cancellazione di Westworld ha portato un grande flusso di commenti, pareri e critiche, seguiti anche da dichiarazioni da parte dei protagonisti più importanti della storia.

westworld

Gli stessi produttori della serie hanno voluto commentare la cancellazione, dichiarando:

Realizzare Westworld è stata una delle vette della nostra carriera, siamo profondamente grati al nostro straordinario cast e troupe per aver creato questi personaggi indelebili e questi mondi meravigliosi. È stato un privilegio poter raccontare queste storie sul futuro della coscienza – umana e non solo – nella breve finestra di tempo che ci separa da quando i nostri padroni dell’Intelligenza Artificiale ce lo impediranno.

Ma a dire la loro sono intervenuti anche alcuni attori dello show, che hanno espresso la loro sorpresa e tristezza per la conclusione di un viaggio che li ha coinvolti per lungo tempo. Tra di essi troviamo Luke Hemsworth, interprete del capo della sicurezza Ashley Stubbs nell’arco di tutte e 4 le stagioni di Westworld, che ha voluto raccontare lo stupore per una notizia arrivata all’improvviso.

Intervistato da Rachel Smith per ET, Luke Hemsworth ha affermato di essere rimasto sconvolto dalla cancellazione, raccontando di aver avuto una reazione da “F**K, dannazione!“, dovuta soprattutto al fatto di aver appreso la notizia per caso il giorno del suo 42esimo compleanno. L’attore ha poi aggiunto:

Speri che queste cose vadano avanti per sempre, ma ognuno ha le proprie ragioni. Sono molto grato per la mia parte in quella serie e quel viaggio è stato una parte importante della mia vita. Ma sì, è stato deludente.

Ha poi parlato del finale e di ciò che secondo lui ci saremmo dovuti aspettare.

Penso che l’idea fin dall’inizio fosse quella di chiudere il cerchio e tornare a parlare di loop, di esseri umani e robot bloccati in quella traiettoria. Sfortunatamente, veniamo tagliati fuori, ma è la natura del mondo. Non puoi deprimerti per questo. Vai avanti e ti si aprono nuove porte.

L’attore, insomma, sembra averla presa con filosofia, nonostante il dispiacere, e ha tentato di incoraggiare i fan a non deprimersi per la conclusione del loro show, ricordando i momenti positivi di quel viaggio, purtroppo ormai giunto a termine, senza un vero e proprio finale, che solo la quinta stagione sarebbe stata in grado di donarci.