in

Le ultime notizie su Loki, Good Omens, Skam Italia, Sex Education e Smallville

Loki, Good Omens, Skam Italia, Sex Education e Smalville sono le protagoniste delle news più importanti di questa settimana.
Alcuni di questi titoli non si sentivano da un po’, altri invece sono sulla bocca di tutti da diverso tempo. Una delle serie protagoniste degli scoop più interessanti degli ultimi mesi (e anche di quest’ultima settimana) è sicuramente Loki che, dopo WandaVision e Falcon and the Winter Soldier, è stato uno dei progetti vincenti della collaborazione tra Marvel e Disney+.
La Disney sta cavalcando l’onda del successo del personaggio di Tom Hiddlestone osando anche lanciare un folle cortometraggio intitolato The Good, the Bart and the Loki (qui trovi tutti i dettagli) e tra poco scopriremo quali sono le notizie più recenti che riguardano Loki.
Ma non è solo Disney che ha fatto il colpo grosso, anche Netflix rimane “sul pezzo” con la produzione delle sue serie originali Sex Education e Skam Italia.
Entrambe le serie in questione hanno come protagonisti assoluti ragazzi giovani e alcune volte anche confusi. La chiave irocnica con cui Sex Education educa sentimentalmente i ragazzi e la chiave inclusiva con cui Skam Italia coinvolge realtà così diverse sono la chiave del successo di questi due show e sono in grado di far sentire gli spettatori compresi e accettati.
Ma non è finita qui perchè le novità di questa settimana riguardano anche alcune serie tv “dimenticate” da tempo come per esempio Smallville. Sì, non stiamo scherzando, Smallville è tornata in trend conseguentemente ad alcune novità legate ai problemi legali di una delle sue protagoniste Allison Mack. L’attrice qualche anno fa è stata accusata di traffico sessuale attraverso una setta e dopo alcuni mesi di indiscrezioni, la Mack aveva confessato tutte le accuse (ecco qui tutti i dettagli della storia). Ad oggi ci sono alcune novità riguardanti il suo caso.
Inoltre siamo molto orgogliosi riportavi anche un bellissima notizia da parte di Amazon Prime Video sulla sua unica serie tv della lista di oggi: Good Omens.

Quindi cari lettori serial addicted eccoci qui a riepilogare tutte le ultime notizie della settimana che riguardano Loki, Good Omens, Skam Italia, Sex Education e Smallville!

Loki

Beh, non staremo sicuramente qui a raccontarvi la bravura di Tom Hiddlestone perchè ci sembra davvero superfluo e scontato, ma la bella notizia uscita proprio in questi giorni sul successo che Loki è riuscito a raccogliere.

I presupposti per ottenere grandi risultati c’erano tutti, ma quando l’ascesa al primo posto è così rapida e indiscutibile è sempre una soddisfazione.

Disney+ ha rilasciato i primi tre episodi di Loki e nel giro di queste poche 3 settimane lo show ha raggiunto la vetta: Loki è attualmente la serie tv più acclamata sul sito streaming.

Non sono solo le impressioni a caldo a parlare, sono i numeri: Loki ha ottenuto il punteggio più alto sul sito di Rotten Tomatoes di qualsiasi altra serie televisiva prodotta dalla collaborazione fra Disney+ e Marvel.

Loki ha abbondatemente superato in popolarità le altre due serie di Marvel per Disney+ (WandaVision e Falcon and the Winter Soldier) attestato anche dal sito IMDB.

Che sia per la contrapposizione del personaggio di Loki con quello di Thor oppure per il talento dell’interprete Tom Hiddleston non si sa, quello che è certo è che Loki sta coinvolgendo il pubblico come mai nessun’altra serie Marvel aveva fatto prima d’ora.
A questo punto siamo proprio curiosi di scoprire quali saranno i risultati alla fine dello show! Rimaniamo in attesa.

Good Omens

Cosa succede se Amazon Prime Video mette a lavorare insieme Michael Sheen (Master of Sex) e David Tennant (Doctor Who)?
Succede che nasce una serie tv (ispirata al romanzo Buona apocalisse a tutti! scritto da Neil Gaiman) che viene letteralmente amata e odiata dal pubblico allo stesso tempo.
La serie tv ha ricevuto molte critiche dalla popolazione cristiana (che ha anche richiesto una petizione a Netflix per la cancellazione di Good Omens, peccato che lo show è di Amazon Prime Video) ma non è stata sufficiente a smorzare il successo della serie.

Inizialmente concepita come miniserie, ora Amazon Prime Video ha cambiato idea e infatti su Deadline si legge la conferma del sito streaming della produzione della seconda stagione.

Good Omens avrà una seconda stagione di sei episodi, le cui riprese inizieranno proprio quest’anno.

La nuova stagione esplorerà nuove esperienze inedite (tutti i fatti del romanzo erano già stati inseriti all’interno della prima stagione) e avrà sempre come vera protagonista l’amicizia tra Azraphel, angelo pignolo e commerciante di libri rari, e Crowley, demone con una vita davvero frenetica.

Le reazioni di David Tennant e Michael Sheen sono state molto diverse, ma entrambi hanno comunque confermato la loro presenza.
Tennant dichiara “Il ritorno di Good Omens è una fantastica notizia per me, poiché avrò nuovamente l’occasione di lavorare con Michael e di pronunciare le fantastiche parole di Neil. È forse una peggiore notizia per l’universo dato che molto probabilmente significa che ci sarà una nuova minaccia per l’esistenza con cui fare i conti, ma, si sa, un po’ si perde un po’ si vince”.
Mentre Sheen ha visione diversa: “Personalmente sono contrario, ma il mondo non si salverà da solo, no? Se David e io riusciremo a non cavarcela troppo male, questa potrebbe essere anche la volta buona che riusciamo a concludere il lavoro.”

La coppia che rappresenta la dicotomia del buono e cattivo per eccellenza tornerà su Amazon Prime Video e noi non vediamo l’ora di scoprire che cosa gli succederà!

Skam Italia

Il vero fascino di Skam Italia, e il fattore che probabilmente ha comportato il suo successo, è la diversità tra i personaggi.
In ogni stagione i protagonisti sono cambiati e, grazie a questo, abbiamo potuto apprezzare stili di pensiero totalmente diversi, situazioni familiari esponenzialmente differenti e le paure più varie dei giovani di oggi.

A pochi giorni di distanza dalla dichiarazione ufficiale della quinta stagione, una delle interpreti del cast di Skam Italia ha partecipato a un evento virtuale organizzato da Netflix che aveva l’obiettivo di diffondere l’importanza di rappresentare le diversità nel mondo dell’intrattenimento dei giovani.

L’inclusività e la diversità sono due temi davvero attuali e più importanti che mai per vivere in un mondo di pace, proprio per questo motivo Beatrice Bruschi (che interpreta Sana in Skam Italia) ha partecipato insieme a Haroun Fall (interprete di Sharif nella serie Zero), Coco Rebecca Edogamhe (la Summer di Summertime) e due influencer e content creator dal mondo Instagram e YouTube (Momoka Banana e Adrian Fartade) al micro talk-show organizzato da Netflix intitolato “Cosa significa non vedersi MAI rappresentati sullo schermo?”.

Nonostante Beatrice sia stata effettivamente l’unica partecipante totalmente italiana è stata capace di trasmettere l’emozione che ha potuto sfiorare quando ha interpretato Sana in Skam Italia, in particolar modo nell’ultima stagione di cui è stata la protagonista.

Questo piccolo evento è stato molto interessante per tutti i partecipanti, che hanno potuto raccontare le proprie esperienze di bambini diversi per cultura o colore della pelle.

Grazie Skam Italia per aver dato spazio anche a realtà che si conoscono meno o che non sono le solite protagoniste attraverso le storie di tutti i protagonisti, Sana e la sua religione comprese.

Sex Education

Ragazzi, ragazzi, ragazzi la notizia su Sex Education è breve ma intensa: è stata la data di uscita della terza stagione!

Sex Education 3 tornerà nel catalogo di Netflix il prossimo 17 settembre!

Le riprese della terza stagione sono iniziate quando ancora le restrizioni del COVID-19 erano davvero stringenti, quindi registrare i nuovi episodi è stato davvero complicato, ma per fortuna Netflix ha voluto andare avanti lo stesso.

Grazie all’impegno e all’attenzione di tutti i partecipanti sul set le riprese hanno continuato senza intoppi e finalmente gli episodi sono pronti.
Ricordiamo che, tra i nuovi personaggi ed interpreti che incontreremo in Sex Education 3, si uniranno anche Jason Isaacs della saga fantasy Harry Potter, la star di Girls Jemima Kirke e l’artista Dua Sale.

Smallville

Allison Mack è stata in grado di riportare Smallville nei browser di ricerca anche dopo ben 10 anni dalla sua conclusione, purtroppo non per motivi positivi.

La Chloe Sullivan che abbiamo conosciuto in Smallville non assomiglia per nulla alla sua interprete, Allison Mack infatti è stata accusata da parecchio tempo di traffico sessuale, cospirazione del traffico sessuale e cospirazione per il lavoro forzato, per conto di NXIVM, setta statunitense dedita al traffico sessuale fondata da Keith Raniere.
Qualche anno fa l’attrice aveva anche confessato tutti i suoi crimini e ha ammesso quello che aveva fatto, ora la giustizia sta facendo il suo corso: l’attrice potrebbe rischiare 15 anni di galera.

Mi dispiace per quelli di voi che ho portato in NXIVM. Sono terribilmente dispiaciuta di avervi mai esposto agli schemi nefasti ed emotivamente violenti di un uomo contorto. Mi dispiace di avervi incoraggiato a usare le vostre risorse per partecipare a qualcosa che era alla fine così brutto. Non prendo alla leggera la responsabilità che ho nella vita di coloro che amo e sento un forte senso di colpa per aver abusato della vostra fiducia, portandovi su un sentiero negativo“.

Nonostante il rischio di passare 15 anni reclusa in una cella, Allison Mack ha chiesto scusa alle sue vittime.
Ieri si è tenuto il suo processo, siamo in attesa di sapere quale sarà il futuro dell’attrice che ha gettato le sue ombre su Smallville.

Possiamo dire che non ci siamo annoiati neanche questa volta per quanto riguarda le novità seriali, tra un rinnovo e un record battuto anche questa settimana diciamo “grazie delle soddisfazioni Good Omens, Skam Italia, Sex Education, Smallville e Loki!”.

Scritto da Francesca Bulgarini

Mi piace viaggiare e scoprire il mondo, sono curiosa da sempre e conoscere persone e culture diverse mi affascina. Spulcio qualsiasi informazione arricchisca la mia memoria.
Vivo in un mondo quadrato e faccio un lavoro preciso.
Film e serie tv sono sempre state indispensabili per poter “viaggiare” ovunque e colorare fuori dalle linee della realtà passando direttamente, in un attimo, all’immaginazione.

we the people

We The People – Recensione della Serie Netflix che viaggia alla scoperta della democrazia americana

Matilda De Angelis

Matilda De Angelis sul bacio con Nicole Kidman: «Non era la prima volta»