in

Le ultime notizie su Dexter, Glee, Supernatural, The Crown e The Last of Us

Dexter 9 è l’immancabile serie in questa rubrica settimanale, il trailer ufficiale rilasciato da Showtime del revival in arrivo a novembre ha sbloccato l’immaginazione dei fan in attesa che a questo punto non possono far altro che armarsi di pazienza.
Insieme a quelle su Dexter (qui puoi trovare la spiegazione del finale prima del revival) le news della settimana si sono concentrate anche su altre serie, alcune già concluse e altre ancora mai uscite, come Glee, Supernatural, The Crwon e The Last of Us.
Proprio così, anche la sfortunata Glee (colpita dalle morti di ben tre attori del cast) ha di nuovo fatto parlare di sè grazie al presidente della Fox, mentre Supernatural è stata oggetto di aspre critiche dopo la sua messa in onda sulla Rai.
L’autore di The Crown (la cui quinta stagione è in fase di registrazione con i nuovi attori che interpretano Carlo e Diana) ha rivelato alcune informazione sulla sua idea di costruzione della storyline e fin dove si spingerà lo show, mentre per quanto riguarda The Last of Us (la prossima grande scommessa di HBO) alcune foto rivelano il grande lavoro di scenografia svolto dalla produzione.

Andiamo a scoprire nel dettaglio quali sono le ultime novità che riguardano le cinque serie tv più attese in questo momento: Dexter, Glee, Supernatural, The Crown e The Last of Us.

Dexter 9

Beh, la nona stagione di Dexter (che chiamiamo revival solo perchè arriva dopo otto anni dalla conclusione) ha tenuti segreti molti dettagli fino a pochi giorni fa, quando Showtime ha deciso di pubblicare il TRAILER UFFICIALE.
Un trailer che mostra finalmente chi è diventato Dexter Morgan dopo dieci anni dalla sua scomparsa: che vita fa, cosa gli succede, dove si è nascosto e soprattutto se è ancora soggiogato dalla sua dipendenza dal sangue.

Tre minuti in grado di rispondere alle domande più comuni della fanbase senza però (ovviamente) rivelare nulla sull’intera stagione che possa rovinare la sorpresa.
I dieci episodi (da circa un’ora l’uno) di Dexter: New Blood saranno distribuiti da Showtime e Sky Italia il prossimo 7 novembre!

Glee

L’iconica serie tv corale degli anni 2000 è stata di nuovo protagonista di qualche discorsetto in casa Fox. Questa volta potrebbero essere buone notizie, a differenza degli ultimi anni in cui le novità su Glee sono state solo drammatiche con le morti per vari motivi di Cory Monteith, Mark Salling e per ultima Naya Rivera.
Sembra che il presidente della Fox Entertainment, Michael Thorn, abbia confessato che non gli dispiacerebbe vedere un revival di Glee in futuro.

La Glee di Ryan Murphy andata in onda dal 2009 al 2015 ha sempre ricevuto pareri più che positivi dalla critica, ottenendo moltissime nomination a diversi premi di Hollywood (ben diciannove Emmy Awards e quattro Golden Globe).
Dopo questa affermazione di Michael Thorn la domanda sorge spontanea: il risultato di un eventuale revival di Glee in futuro potrebbe rovinare la serie o porterebbe un vero valore aggiunto?

A differenza di Dexter, il cui finale aveva lasciato qualcosa di amarognolo in bocca, Glee forse è destinata a rimanere come ce la ricordiamo, con tutto il cast esattamente com’era.

Supernatural

Incredibile ma vero: un’altra serie conclusa come Supernatural (insieme alla precedente Glee) è oggetto di chiacchiericcio sul web, questa volta però non sono buone notizie.

Cosa sta succedendo?
Attualmente sta andando in onda su Rai 4 la quindicesima e ultima stagione di Supernatural, alcuni giorni fa però i fan si sono accorti di una modifica effettuata dal canale stesso. Rai 4 avrebbe censurato una battuta pronunciata da Castiel.
SPOILER ALLERT SULL’ULTIMA STAGIONE DI SUPERNATURAL!

Nell’episodio numero diciotto (Disperazione) Castiel decide di sacrificarsi onorando il patto scambiato con il Vuoto (quando avrebbe trovato la vera felicità sarebbe dovuto sparire). Prima di andarsene evocando il Vuot, Castiel pronuncia un discorso molto emozionante durante il quale decide di dichiarare il suo amore per Dean.
La battuta recita:
L’unica cosa che voglio è qualcosa che so di non poter avere. Ma penso di saperlo adesso, la felicità è in quello che sei. Da quando ti ho tirato fuori dall’inferno, tu mi hai cambiatoTi amo.
Lo stesso Misha Collins ha più volte confermato che quel discorso era volto ad ammettere l’amore di Castiel per Dean.

Ma la Rai qui ci mette lo zampino: il discorso di Castiel viene tradotto come descritto sopra tranne per la frase finale che invece “ti amo” è tradotta come “ti voglio bene”.
Ovviamente la traduzione cambia completamente il senso delle intenzioni del personaggio e ignora completamente la narrazione di Castiel ed evita dichiarazioni d’amore omosessuali sul canale.

I fan si sono imbestialiti, Misha Collins ha dichiarato che “in tutti gli altri paesi la battuta è stata tradotta correttamente” e ha evidenziato la questione anche attraverso un tweet.

La sospetta censura di un’amore omosessuale ha scatenato i fan che hanno anche creato una petizione con cui si vuole far ridoppiare la battuta e ritrasmettere l’episodio di Supernatural con la dichiarazione d’amore così com’è stata pensata.

Che sia stata solo una svista di traduzione (visto il doppio significato delle parole “I love You” in inglese) o una scelta meditata per evitare parole d’amore omosessuali, la Rai si è trovata in un polverone che sarà difficile da dissolvere.

The Crown

The Crown si concluderà con la sesta stagione, l’autore Peter Morgan l’ha sempre detto e così sarà, non c’è pubblico che possa convincerlo a cambiare idea.

Ecco perchè The Crown si fermerà alla sesta stagione e non parlerà mai di Harry e Megan.

Peter Morgan tiene sempre presente la su “regola dei vent’anni”. Se un fatto è accaduto più di vent’anni prima rispetto a quando è raccontato, tutti (lui compreso) hanno avuto la possibilità di conoscerlo, abituarcisi e razionalizzarlo, se invece il fatto ha meno di vent’anni Morgan non sarebbe in grado di raccontarlo senza coinvolgimento.
Ecco le sue testuali parole rispetto ad Harry e Megan:
“Sono nel bel mezzo del loro viaggio e non so come finirà. Mi auguro con un po’ di felicità ma mi sento molto più a mio agio a scrivere di cose accadute almeno 20 anni fa. È abbastanza tempo per capire veramente qualcosa e la rilevanza dei fatti. Spesso le cose che oggi sembrano assolutamente estremamente importanti vengono dimenticate all’istante, e altre hanno l’abitudine di restare e dimostrarsi storicamente molto rilevanti e durature. Non so dove si collocheranno nello schema delle cose il principe Andrea o Meghan Markle e Harry. Non lo sapremo e c’è bisogno di tempo se non si vuole avere un approccio giornalistico. Sono un drammaturgo e avrei bisogno di una prospettiva più ampia. Ci sono già molti giornalisti che ne scrivono”.

Nessuna possibilità per Harry e Megan: The Crown si concluderà con la scomparsa della principessa triste, Lady Diana.

The Last of Us

La serie tv in cantiere è una delle più attese degli ultimi anni in casa HBO, sembra che la produzione di The Last of Us sia la più grande di sempre per HBO, anche più di Game of Thrones (che aveva mantenuto il trono fino ad ora).
The Last of Us si ispira all’omonimo videogioco, il cui creatore (Neil Druckmann) ha contribuito ad alzare le aspettative a livelli estremi, ha appena concluso la registrazione del suo episodio pilota.

Sono apparse alcune foto particolarmente sorprendenti: il set reale rispecchia esattamente le immagini costruite nel videogioco.

Chi non vede l’ora di premere PLAY sugli episodi di The Last of Us alzi la mano!

Si potrebbe andare avanti ancora per ore e ore a riportare tutte le curiosità e i dettagli che circondano le produzioni di cui vi abbiamo parlato, abbiamo scelto le novità più importanti, quelle di cui proprio non si può fare a meno.
Chi saranno i prossimi protagonisti dopo Glee, Supernatural, The Crown, The Last of Us e Dexter?

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv

Scritto da Francesca Bulgarini

Mi piace viaggiare e scoprire il mondo, sono curiosa da sempre e conoscere persone e culture diverse mi affascina. Spulcio qualsiasi informazione arricchisca la mia memoria.
Vivo in un mondo quadrato e faccio un lavoro preciso.
Film e serie tv sono sempre state indispensabili per poter “viaggiare” ovunque e colorare fuori dalle linee della realtà passando direttamente, in un attimo, all’immaginazione.

Ella Lopez, umanamente divina

Dexter 9

Dexter 9: Michael C. Hall ha consigliato gli episodi da vedere prima del debutto