in

The Last of Us, la serie – COLPO DI SCENA, c’è il cambio di regista da parte di HBO

La serie televisiva di The Last of Us, basata sui videogiochi action-adventure della Naugthy Dog, sta iniziando sempre più a prendere forma. Come ormai sappiamo la serie televisiva vedrà come showrunner Craig Mazin (che è stato dietro anche alla realizzazione di Chernobyl) e Neil Druckmann, il direttore creativo e scrittore sia del gioco originale The Last of Us che del suo sequel, uscito a giugno del 2020.
Com’era prevedibile, al momento della notizia del live-action molti fan del videogioco hanno manifestato dubbi sulla trasposizione, ma Druckmann in una intervista ha voluto rassicurare tutti quanti parlando di un miglioramento e non di un annullamento della vera essenza del gioco.
Altro tipo di speculazioni nate intorno alla serie televisiva che verrà prodotta da HBO è chi saranno gli attori che formeranno il cast: un nome che piace ai fan dei videogiochi è Nikolaj Coster-Waldau, il quale non ha negato la possibilità di poter fare un’audizione per la parte di Joel Miller, uno dei due protagonisti della trama di The Last of Us.

Tramite The Hollywood Reporter, la HBO ha annunciato il cambio di regista: a giugno, insieme alla notizia del live-action, era stato annunciato che Johan Renck avrebbe diretto l’episodio pilota, ma subito dopo il regista ha dovuto abbandonare il progetto a causa di problemi di programmazione. Al suo post HBO ha scelto Kantemir Balagov: il suo dramma storico, Beanpole, è stato considerato come un un tesoro dalla critica. Balagov si è aggiudicato il premio come “Miglior regista” nell’ambito del programma Un Certain Regard del Festival di Cannes del 2019.

La presenza di un regista come Balagov porta a supporre che l’adattamento della serie della HBO miri ad essere tanto straziante e desolante quanto il suo materiale originale. Registi come Balagov, noti per gli studi sui personaggi complicati e oscuri, non sono la scelta abituale per gli adattamenti dei videogiochi.
Il coinvolgimento del regista russo, insieme a Mazin e Druckmann, indica le aspirazioni della HBO di far salire The Last of Us al di sopra del tipico adattamento del gioco.

Ad ogni modo, per chi non dovesse avere familitatà con la trama del gioco della Naughty Dog, eccone un riassunto: nel 2013, un fungo chiamato Cordyceps dilaga negli Stati Uniti, causando un’epidemia. Questo fungo trasforma gli esseri umani in creature aggressive molto simili a zombie. Nei sobborghi del Texas, Joel Miller cerca di sfuggire al caos insieme a suo fratello Tommy ed alla figlia tredicenne Sarah. Vent’anni dopo lo scoppio dell’epidemia, Joel si troverà a conoscere Ellie, una ragazzina quattordicenne, che deve essere consegnata ad un gruppo chiamato Luci.

Written by Silvia Nunnari

Ho deciso che fra una serie televisiva ed un'altra, sorseggiando vino con Cercei Lannister ed Olivia Pope, di riempire il web con la mia scrittura.

MasterChef 10, le Pagelle: Ilda si lega al dito i Nodi d’amore, Sherlock Locatelli cerca il formaggio perduto

Serie Tv

Dawson’s Creek – Le Pagelle della serie adolescenziale che ha fatto la storia