in ,

Millie Bobby Brown racconta di come è stata bullizzata a scuola, e anche oggi sui social media

Stranger Things, Millie Bobby Brown
Stranger Things, Millie Bobby Brown

Il tema del bullismo, oltre a essere di strettissima attualità nella cronaca sta trovando sponda in molte star del grande e piccolo schermo. Tra le altre, una delle più sensibili a questo argomento è sempre stata Millie Bobby Brown. La straordinaria Eleven di Stranger Things è infatti tornata in questi giorni a parlarne. L’occasione è stata un’intervista pubblicata su Glamour e condotta da Orlando Bloom, rilasciata per promuovere le attività dell’UNICEF, di cui entrambi sono testimonial.

La star di Stranger Things, a breve nelle sale mondiali per l’uscita del secondo capitolo di Godzilla, ha raccontato:

“Sono stata bullizzata quando ero a scuola nel Regno Unito. Per me è quindi estremamente importante parlare contro il bullismo. Ho persino dovuto cambiare scuole a causa di quanto accaduto. Mi ha causato molta ansia e problemi che sto tuttora affrontando”

stranger things

Già nell’estate del 2018, l’attrice si era lanciata in un lungo atto d’accusa contro questo increscioso fenomeno sociale, ma in quest’ultima intervista è andata oltre. Ha portato direttamente la sua esperienza.

“Ho affrontato delle situazioni nella vita reale e online che mi hanno spezzato il cuore e mi fa realmente male leggere alcune delle cose che dicono le persone. Facendo parte di questo settore siamo diventati consapevoli della negatività e mi ha fatto apprezzare ancora di più l’amore. Le persone ricevono così tanto amore sui social media e poi si concentrano solo sull’odio”.

L’attrice di Stranger Things ha spiegato che il suo primo obiettivo in quanto ambasciatrice dell’UNICEF è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema. Portare l’attenzione su quanto le nuove generazioni stiano subendo una pressione sempre maggiore nelle loro vite. In oltre per lei è fondamentale che la società protegga sempre più i giovani dallo sfruttamento e dalla violenza.

Questo deve avvenire sia nella vita reale che sui social, dove la negatività e l’odio stanno dilagando. Millie ha infatti ribadito con forza che:

“Ci sono delle cose davvero tristi che accadono sui social media e ho dovuto fare i conti con molto bullismo online. Il mio messaggio è sempre di diffondere amore, luce e positività. Il mondo alle volte può essere un luogo spaventoso, ma è importante mantenere la speranza ed essere gentili”.

Leggi anche – Ritirata la denuncia per plagio contro Stranger Things

Written by Enrico Maccani

Scrivere di ciò che si ama.. con chi condivide la stessa passione, questa è una strada per la felicità.
"Sembra quasi un paradosso ma spesso si fa fatica a trovare un romanzo moderno o un film che sia più interessante di un buon telefilm. C'è in giro, ad esempio, un'opera che rappresenti un viaggio metafisico fra i segreti del Male più avvincente di Twin Peaks?"

Game of Thrones - Isaac Hempstead Wright

Isaac Hempstead-Wright ha scritto un articolo su Bran Stark per Hollywood Reporter

Game of Thrones 8: Emilia Clarke si è ispirata a Hitler per l’episodio finale