in

Stephen King esalta la nuova serie Netflix Black Summer: «Un inferno esistenziale messo a nudo»

Stephen King

Stephen King adora le cose morte che tornano in vita. L’autore di Pet Sematary ha pubblicato un post su Twitter nel fine settimana per raccomandare la nuova serie di zombie su Netflix: Black Summer. “Proprio quando pensi di non avere più paura degli zombie, arriva questo”, ha scritto King. “Un inferno esistenziale messo a nudo. Black Summer: niente discussioni lunghe e irte. Nessun flashback infinito, perché non ci sono retroscena. Nessun adolescente brontolone. Il dialogo è di riserva. Per la maggior parte girato con una singola videocamera portatile, molto fluido.”

La protagonista è Jaime King nel ruolo di Rose: “È una donna del Midwest che è innamorata di suo marito ed è stata con lui per molto tempo, ama sua figlia, e si ritrova in queste circostanze straordinarie”, ha detto recentemente King a EW. “Suo figlio le è stato strappato via e lei non si fermerà davanti a nulla per andare a riprenderlo.”

Altri membri del cast di Black Summer sono: Justin Chu Cary, Sal Velez Jr. e Christine Lee. La nuova serie Netflix, una sorta di prequel della serie di SYFY Z Nation, è stata pubblicata sulla piattaforma l’11 aprile in un catalogo ricco di forti emozioni. Sebbene abbia una trama diversa e diversi personaggi, Black Summer gestisce il suo approccio agli albori dell’apocalisse zombie in molti degli stessi modi in cui lo faceva Z Nation. Stephen King non è certo l’unico fan della serie, anche se l’opinione critica è divisa.

Lo show al momento ha una valutazione del 56% su Rotten Tomatoes, che non è eccezionale, ma le recensioni positive si riscontrano soprattutto tra il pubblico. I fan più accaniti del genere dicono addirittura che sia una delle migliori serie sugli zombie dai tempi della prima stagione di The Walking Dead.

E voi cosa ne pensate? Avete già visto la serie?

LEGGI ANCHE – È ufficiale il cast di The Outsider, l’adattamento HBO dell’ultimo romanzo di Stephen King

Written by Lidia Maltese

In questa timeline sono una serie tv addicted che nel tempo libero finge di essere una studentessa universitaria.

This Is Us

Cosa non ha funzionato nella terza stagione di This Is Us

Nella mente di Richard Speck - Mindhunter

Nella mente di Richard Speck: il crudele e vendicativo serial killer esplorato in Mindhunter