Vai al contenuto
Home » News » Lee Jung-jae di Squid Game non parteciperà ai Golden Globe Awards

Lee Jung-jae di Squid Game non parteciperà ai Golden Globe Awards

Squid Game, come abbiamo già detto tante volte, ha battuto ogni record ed è diventata un fenomeno globale. Nei mesi scorsi è stata la serie tv più vista in assoluto su Netflix e fino ad ora nessuno è riuscito a superare o almeno eguagliare gli ottimi numeri ottenuti da Squid Game. In queste settimane si sta discutendo del rinnovo della serie: il creatore ha annunciato che sta trattando con il colosso dello streaming perché lo show torni con una seconda e una terza stagione. Non ci sorprende quindi il fatto che questa serie sudcoreana sia stata nominata ai Golden Globe Awards in ben tre categorie (Migliore serie tv drama, Miglior attore protagonista e Miglior attore non protagonista) e immaginiamo che nei prossimi mesi riceverà tante altre nomination alle premiazioni più prestigiose. Tuttavia nelle scorse ore è stato confermato quello che temevamo sarebbe successo: né il creatore e regista Hwang Dong-hyuk, né Lee Jung-jae parteciperanno alla cerimonia che si terrà tra poche ore.

Ma perché il cast della serie tv ha deciso di non partecipare a questa importante premiazione?

A spiegarlo è stata l’agenzia che rappresenta Lee Jung-jae, la star di Squid Game. L’attore è stato nominato come Miglior attore protagonista in una serie drammatica ed era per questo stato invitato a partecipare ai Golden Globe Awards 2022. Con una nota però l’agenzia Artist Company ha comunicato che non sarà presente all’evento e ne ha spiegato le motivazioni:

“È immensamente grato di essere stato nominato nella categoria Miglior attore ai Golden Globes, ma ha deciso di non partecipare alla cerimonia. Riconosce che Netflix non sta partecipando ai Golden Globe, come è stato ampiamente riportato in tutto il mondo. Ha anche preso la decisione, considerando altri fattori come la situazione COVID-19 e la quarantena obbligatoria

A convincerlo a non recarsi alla cerimonia è stato l’aumento dei casi di COVID-19 che non rende molto sicuro fare viaggi molto lunghi. Tuttavia ha anche deciso di accodarsi alla decisione della piattaforma di streaming Netflix e Amazon di non partecipare alla cerimonia. L’anno scorso la cerimonia di premiazione è stata travolta da più di una polemica, dopo che è stato scoperto che i votanti erano stati corrotti perché inserissero Emily in Paris tra le serie nominate. Inoltre è stato riscontrato che la Hollywood Foreign Press Association (HFPA), il gruppo di 90 votanti che si occupa di scegliere i vincitori, è presieduta quasi esclusivamente da bianchi. La NBC si è rifiutata di trasmettere l’evento e Netflix e Amazon hanno promesso che avrebbero evitato l’evento, se non ai Golden Globe non avessero accolto più persone nere alla HFPA. A quanto pare anche il cast di Squid Game ha deciso di spalleggiare il colosso dello streaming in questa lotta per la diversità.

Leggi anche – Squid Game 2, Lee Jung-jae parla: «Seong Gi-hun giocherà di nuovo»