Vai al contenuto
Home » News » Squid Game, degenera l’emulazione nelle scuole: nel Regno Unito si pensa a vietare la serie

Squid Game, degenera l’emulazione nelle scuole: nel Regno Unito si pensa a vietare la serie

Non tutto è oro quel che luccica, e ora il problema sta diventando serio. Squid Game è senza dubbio una serie televisiva che nel giro di un mese ha fatto la storia, e sono pochissimi altri i prodotti che possono dire lo stesso. La storia di Netflix, visto che è il prodotto originale più visto in assoluto sulla piattaforma non solo a livello di serie tv, ma anche considerando i film (qui trovate la classifica completa serie tv + film). Ma anche la storia in senso più ampio, perchè Squid Game è un fenomeno che sta arrivando letteralmente ovunque. Anche nelle scuole, e qua bisognerebbe aggiungere un ‘purtroppo’.

Purtroppo, perchè i casi di emulazione tra bambini e ragazzini si stanno moltiplicando in modo preoccupante, espandendosi a macchia d’olio. Già qualche giorno fa avevamo parlato della situazione in Belgio , che raccontava di madri disperate, in particolare una di esse sconvolta vedendo sua figlia tornare a casa piena di lividi dopo che era stata suo malgrado sottoposta a una ‘tortura’ alla Squid Game: “Tutti i perdenti sono stati schiaffeggiati. Mia figlia non aveva capito il motivo. Non conosce Squid Game, non ha visto alcuna clip o altro, non capisco perché così tanti bambini piccoli ci giochino visto che è una serie vietata ai minori di 14 anni. Ho paura che mia figlia torni a casa piena di lividi”, era stata la sua dichiarazione.

Ora anche nel Regno Unito la situazione sta rapidamente peggiorando, con sempre più bambini e ragazzini Under 15 coinvolti nella pericolosa riproduzione dei giochi di Squid Game. Così alcuni dirigenti scolastici: “Lo show è totalmente inadatto per i bambini della scuola primaria. Un piccolo gruppo di alunni all’interno dell’istituto, di circa sei anni, stava discutendo dello spettacolo e rimettendo in atto alcune scene. Abbiamo contattato i genitori per informarli, immediatamente, ma serve più controllo anche da parte loro. Sebbene alcuni dei ‘giochi’ raffigurati possano essere visti come adattamenti dei giochi tradizionali, le conseguenze violente del fallimento sono inadeguate per gli spettatori più giovani. Consiglio vivamente tutti i genitori di controllare e monitorare ciò che il loro bambino sta guardando a casa, al fine di tenerli al sicuro da tale materiale”.

Gli organi politici nel Regno Unito hanno preso coscienza della situazione spinosa e stanno valutando l’ipotesi di vietare la visione della serie, quantomeno per quanto riguarda le frange di pubblico più a rischio, trovando un modo idoneo a far sì che la situazione non degeneri ulteriormente.

LEGGI ANCHE – Squid Game, la recensione della serie più sconvolgente di Netflix