in

Scrubs – Il doppiatore del Dr. Cox annuncia una sorpresa

Scrubs è da sempre, per i veri fan, la serie per eccellenza sul mondo dei dottori. Non c’è Grey’s Anatomy, non c’è ER e neanche Dr. House che tenga (anche se noi abbiamo immaginato uno scontro epico tra Gregory Houe e Perry Cox): il Sacro Cuore è unico e i suoi medici insostituibili. Da diverso tempo si vocifera di un film di Scrubs: sarebbe una buona idea, dopo che la nona stagione ha diviso i fan, o sarebbe l’ennesimo esempio di accanimento terapeutico (per scomodare un termine medico) verso un vero capolavoro della televisione che dovrebbe restare intatto? In un’intervista per Everyeye il doppiatore di Perry Cox ha sganciato una potenziale bomba.

Angelo Maggi ha rivelato che potrebbe esserci una grossa sorpresa per i fan di Scrubs in arrivo il prossimo autunno. Ecco cos’ha dichiarato il doppiatore:

“C’è una bellissima sorpresa che stiamo preparando per gli appassionati di Scrubs. Nel 2021 si celebra il ventennale e stiamo preparando una sorpresa incredibile, di cui non voglio rivelare niente ancora, però sarà una sorpresa veramente grossa e importante che si collegherà anche agli Stati Uniti e al cast. Vi posso rivelare il mese in cui ricorre il ventennale, ottobre 2021“.

Di più al momento non è dato sapere: sarebbe dunque ingenuo sbilanciarsi facendo speculazioni su un eventuale film di Scrubs. Potrebbe anche trattarsi di una semplice reunion degli attori con i loro doppiatori della versione italiana (uno dei migliori esempi di adattamento e doppiaggio) in occasione del ventennale della serie. Insomma, non sappiamo se augurarci che il tanto chiacchierato film di Scrubs si faccia oppure no: Sarah Chalke, interprete di Elliot Reid nella serie, si è detta entusiasta all’idea.

“Mi piacerebbe farlo. Mi piacerebbe davvero tanto. Ne abbiamo parlato. Anche se ormai le vite di tutti noi sono pienissime e folli, sarebbe davvero bello fare una cosa di questo tipo. Penso che sarebbe molto divertente una cosa del genere, come ha già fatto il cast di Psych”.

La serie a cui si riferisce Sarah Chalke è andata in onda per otto stagioni, come Scrubs, e ha avuto la possibilità di girare ben due film dopo la sua conclusione. A supporto dell’idea del film c’è anche il protagonista principale della serie, Zach Braff, che insieme al suo compagno di set e grande amico nella vita reale Donald Faison, Turk nella serie, si è detto interessato al progetto. Nel corso del podcast condotto dai due attori e amici, Fake doctors, real friends, i due si sono detti entusiasti all’idea: mancherebbe solo convincere la Disney e Bill Lawrence, il creatore della serie.

“Sarebbe divertente, credo che piacerebbe a tutti fare qualcosa del genere, dobbiamo solo convincere la Disney e Bill Lawrence. Penso che accadrà anche perché sarebbe fantastico per i fan”.

Di sicuro un film di Scrubs girato al giorno d’oggi ci mostrerebbe una serie completamente diversa da quella che abbiamo conosciuto: è passato ormai molto tempo e i cambiamenti intercorsi nella società si stanno già facendo sentire. Hulu ha rimosso dal catalogo tre episodi della serie perché ritenuti razzisti e inappropriati. Gli episodi sono My Friend the Doctor, My Jiggly Ball, My Chopped Liver.

Potremmo discutere per giorni sulla scelta fatta da Hulu e se sia appropriato o meno “censurare” dei contenuti per presunto razzismo: contenuti che si trovano su una piattaforma a pagamento riservata a un pubblico adulto e, si presume, raziocinante e capace di contestualizzare un film o una serie girata in un determinato periodo storico. Ma non c’è da discutere sul razzismo presente in Scrubs: la blackface mostrata in uno degli episodi rimossi non ha assolutamente un intento razzista e rientra anzi nella mentalità goliardica e assolutamente “normalizzante” che caratterizza l’amicizia tra JD e Turk.

Attendiamo con ansia notizie in merito all’annunciata sorpresa: speriamo non sia l’ennesimo scempio politically correct o revisionista fatti ai danni di un capolavoro come Scrubs.

Scritto da Giulia Vanda Zennaro

In un mondo popolato da Khaleesi, osa essere una Cersei Lannister.

Golden Globes

NBC si rifiuta di trasmettere i Golden Globe 2022

Grey's Anatomy

É successo di nuovo: Grey’s Anatomy rinnovata per la 18a, e la Pompeo firma un nuovo contratto