Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » News » La una battuta di National Treasure che Nicolas Cage non riesce a dire senza ridere 

La una battuta di National Treasure che Nicolas Cage non riesce a dire senza ridere 

Ricordate quella volta in cui, per trovare il leggendario tesoro dei Templari, Nicolas Cage ha deciso di rubare la Dichiarazione d’Indipendenza? Se non lo ricordate, no, non siamo impazziti. Questa non è altro che la trama di National Treasure, maggiormente noto in Italia con il titolo Il mistero dei Templarifilm diretto da Jon Turteltaub e uscito nel 2004. Nella pellicola, Nicolas Cage interpreta Benjamin Franklin Gates, un archeologo appassionato di storia che scopre che la mappa del tesoro dei Templari si trova proprio dietro al famoso documento e decide di rubarlo. Non preoccupatevi se questa premessa vi sembra decisamente sopra le righe, perché Nicolas Cage la pensa esattamente come voi. 

Recentemente, Nicolas Cage è stato il protagonista di un segmento realizzato da Vanity Fair, nel corso del quale agli attori è chiesto di rivedere e commentare alcune delle scene più famose e iconiche della loro carriera. Se parliamo di scene entrate nell’immaginario collettivo, Cage è sicuramente uno degli attori che può vantarne di più, soprattutto perché, per ammissione dello stesso attore, molte di esse sono diventate dei meme. In particolare, nel corso della video intervista Nicolas Cage ha avuto l’occasione di rivedere una scena di National Treasure, quella in cui Ben prende la decisione di rubare la Dichiarazione d’Indipendenza. E la sua reazione è stata molto onesta, specie nei confronti di una battuta in particolare.


Segui il canale di Hall of Series su WhatsApp: https://whatsapp.com/channel/0029VaGBD713mFXxAEHUv509


Nicolas Cage non riesce a non ridere per la battuta: «Ruberò la Dichiarazione d’Indipendenza»

A quanto pare, a Nicolas Cage, che pure ha ammirato il modo in cui la scena è stata girata da Jon Turteltaub e la profonda e onesta deferenza mostrata dal suo personaggio, non è sfuggita affatto l’assurdità della situazione. “Come si fa a prendere qualcosa che è così profondamente ridicolo e cercare di essere convincenti?”, ha affermato Nicolas Cage riguardando la prima parte della scena incriminata, quando Ben Gates legge ad alta voce alcune righe del testo della Dichiarazione d’Indipendenza. “Quello che mi piace davvero di quella scena, rivedendola per la prima volta dopo non so quanti anni, è la positività del personaggio. Lui ci crede davvero. La venera davvero. Penso che sia affascinante”. Eppure, una volta giunto alla fatidica battuta: “Ruberò la Dichiarazione d’Indipendenza”, l’attore non ha potuto trattenere una risata

Ecco la riflessione dell’attore sulla scena:  

Non riesco a dirlo senza ridere. ‘Ruberò la Dichiarazione d’Indipendenza’, perché è stata oggetto di meme così tante volte. È stata ripresa al SNL. Ma non si può fare a meno di ridere! Penso che ciò che la fa funzionare sia la serietà con cui io e Justin [Bartha, nel ruolo di Riley] la interpretiamo. Se si fa la scena per fare ridere, allora è una screwball comedy, è stupido e non fa per me. Non è il mio approccio. Il fatto che l’abbiamo interpretato come attori drammatici lo rende ancora più divertente di quanto sarebbe stato se fosse stato una [scena] slapstick. Penso che Jon Turteltaub l’abbia girata con cura. Ha fatto in modo che i personaggi sembrassero avere una grande riverenza e un grande rispetto [per la Dichiarazione d’Indipendenza]…quasi come se fosse, beh in un certo senso lo è, un oggetto sacro. E poi lanciare la battuta: ‘La ruberò’ è così ridicolo che non si può fare a meno di amarla. È bello rivedere quella scena.

Ridicolo, usando le parole di Nicolas Cage, o meno, non possiamo non notare l’affetto provato dall’attore per National Treasure che, tra l’altro, è stato tutt’altro che un flop al botteghino. Nel 2007 il film aveva avuto un sequel, Book of Secrets (Il mistero delle pagine perdute) e, secondo notizie arrivate circa un anno fa dal produttore Jerry Bruckheimer e da Justin Bartha, il terzo film della saga è attualmente in lavorazione. E, considerando che in National Treasure 2 il personaggio di Nicolas Cage aveva rapito il presidente degli Stati Uniti, possiamo solo immaginare cosa potrebbe accadere nel terzo capitolo!

Non solo National Treasure: i 10 migliori film non di animazione di Disney+