in ,

Netflix ha stanziato un fondo di sostegno da 100 milioni di dollari per l’emergenza Coronavirus

netflix

Non molti giorni fa abbiamo saputo che Netflix ha bloccato per due settimane la produzione dei propri contenuti in Stati Uniti e Canada come misura di sicurezza nei confronti del coronavirus (ne abbiamo parlato in questo articolo).

Ted Sarandos, direttore dei contenuti Netflix, ha annunciato che la compagnia ha stanziato 100 milioni di dollari come fondo di sostegno per far fronte alle difficoltà inevitabilmente create da questa emergenza. Buona parte di questi fondi andrà ai lavoratori colpiti in maniera più significativa dallo stop alla produzione di cui abbiamo parlato poco sopra, ai quali la compagnia si era già impegnata a pagare comunque le due settimane di lavoro dopo l’annuncio della scorsa settimana. La distribuzione di questi fondi verrà calcolata di volta in volta a seconda della produzione.

Il resto dei fondi andranno a terze parti, costituendo un fondo d’emergenza per attori e troupe al momento non impiegati che si trovano in paesi in cui Netflix ha un significativo numero di produzioni, e a sindacati e associazioni no profit volte ad aiutare artisti e lavoratori dell’industria del cinema e della televisione. Questo settore, come molti altri, ha subito in forma precauzionale un arresto importante, e qui come altrove una grande quantità di persone ne è rimasta coinvolta.

Netflix

Netflix collaborerà inoltre con altre compagnie presenti in paesi in cui ha grandi produzioni, come America Latina, Europa e Asia, per aiutarle a creare simili fondi di sostegno per la comunità creativa durante questa emergenza.

Ecco cosa ha scritto Sarandos, oltre ai dettagli sulla divisione del fondo, nel post in cui ha annunciato la sua istituzione:

La crisi del Covid-19 è devastante per molti settori, incluso quello creativo. Quasi tutte le produzioni televisive e del cinema sono al momento cessate a livello globale, lasciando centinaia di migliaia di troupe e attori senza lavoro. Questi comprendono elettricisti, carpentieri, autisti, molti dei quali vengono pagati a ore e hanno contratti di un progetto alla volta.

Questa comunità ha supportato Netflix nei momenti migliori, e noi vogliamo aiutarli in questi momenti di avversità, specialmente ora che i governi stanno ancora cercando la migliore soluzione per fornire un aiuto economico. Quindi abbiamo creato un fondo di 100 milioni di dollari per aiutare la comunità creativa in questo momento di difficoltà.

Quel che sta succedendo non ha precedenti. Siamo forti solo quanto le persone che lavorano con noi, e Netflix è fortunata a poter aiutare coloro che sono stati maggiormente colpiti nel nostro settore in questo arduo momento.

Leggi anche: Netflix – Il trucco per guardare serie e film insieme anche se a distanza

Written by Antonia Perreca

Sono una stramba nerd libromane con una folle passione per Stephen King.
Mi piacciono le sportive d'epoca, il rock d'altri tempi, le camicie a scacchi, la metà del tempo faccio riferimenti che nessuno capisce... Insomma, sono Dean Winchester al femminile!
Nella vita leggo libri e guardo Serie Tv, e nel tempo che avanza cerco di far rientrare studio e lavoro. Ma le prime due hanno la precedenza, sia chiaro!

I Know This Much is True – Ecco il trailer ufficiale della serie HBO con Mark Ruffalo

L'amica geniale

L’Amica Geniale – Storia del nuovo cognome: la serie ha stregato la critica americana