in

Tom Ellis rivela: «Mi sono sentito un impostore sul set di Lucifer 5»

lucifer

Lucifer 5 e i suoi primi otto episodi hanno lasciato i fan con il fiato sospeso soprattutto riguardo alla sorte del suo protagonista (e in questo articolo potete scoprire tutto sulla carriera e la vita privata di Tom Ellis) la cui vita è stata sconvolta dall’arrivo di Michael, il suo gemello malvagio. La seconda parte si sta però facendo attendere ma sempre più notizie stanno mantenendo alta l’attenzione dei fan, come quella che riguarda due new entry negli episodi della seconda parte di Lucifer 5 o la nuova teoria sul destino finale di Chloe Decker che ha creato scompiglio tra i fan. Le riprese sono ancora in corso ma si pensa che i nuovi episodi potrebbero debuttare su Netflix entro quest’estate.

Ma la notizia di oggi è che Tom Ellis si è sentito un vero impostore sul set dei nuovi episodi di Lucifer.

Durante una sessione di domande e risposte con StageIt.com. Tom Ellis ha raccontato di non essersi sentito molto a suo agio nei panni di Michael, il gemello malvagio di Lucifer. L’attore ha spiegato di aver trovato davvero strano impersonare Michael che si fingeva Lucifer, tanto da sentirsi un “grandissimo impostore”. Michael è un arcangelo che inizialmente ha l’intenzione di distruggere la vita di Lucifer, ma in seguito cambia i suoi piani e tenta di appropriarsene. Cerca infatti d’ingannare Chloe spacciandosi per Lucifer, ma viene ben presto smascherato. Per questo motivo cerca in altri modi di attuare il suo piano, prima scendendo a patti con Dan, che è molto spaventato avendo scoperto il vero volto del diavolo, per poi decidere di rapire Chloe.

Questo doppio ruolo non è stato facile per Ellis, come ha ammesso nell’intervista, anche se l’attore ha vissuto la situazione come una sfida regalandoci due magnifiche interpretazioni.

«Dunque, Michael che impersonava Lucifer è stato davvero bizzarro. E bizzarro è stato proprio interpretare Michael ed entrare nel personaggio. È stato sicuramente molto interessante, ma allo stesso tempo, era da tanto che non mi sentivo così sul set, stavo esplorando un nuovo territorio per me in quanto personaggio. Non c’era lo stesso livello di agevolezza nell’interpretare Michael che si fingeva Lucifer, perché Lucifer è un personaggio che ho interpretato così a lungo, è come una seconda pelle per me, un po’ come pigiare un interruttore. Ma con Michael non è stato affatto così. Ci ho dovuto davvero pensare molto ogni volta. E questa è stata la sfida maggiore».

Ellis ha proseguito l’intervista aggiungendo che il cast e la troupe di Lucifer non sono state molto d’aiuto. L’intero set intorno a lui era così abituato a vederlo come Lucifer a tal punto che hanno contribuito a rendere il tutto ancora più strano: «Ho dovuto affrontare questa sensazione iniziale che mi rendeva, ai miei stessi occhi, un grandissimo impostore. Era più difficile del solito fidarmi delle scelte che ho fatto e seguire quella strada. Quindi sì, è stata di certo una sfida, ma una che ho a cuore. Anche se è un’esperienza che non ho intenzione di replicare poi tanto presto…».

I fan sono comunque rimasti molto colpiti dalla performance attoriale di Ellis che è riuscito a rendere Lucifer e Michael uguali come due gocce d’acqua ma anche molto diversi tra loro. I due sono infatti molto diversi caratterialmente e la differenza che c’è viene sottolineata egregiamente dall’attore grazie alla diversa postura, agli impercettibili cambiamenti della voce e persino da ciò che si può leggere nei suoi occhi. E Tom Ellis fa un lavoro talmente efficace da far risultare chiaro al pubblico quale dei due gemelli stia impersonando, anche a un primo sguardo. Ancora una volta, dunque, facciamo un bel plauso al nostro Lucifer.

Written by Ambra Pugnalini

"Never be cruel, never be cowardly. And never ever eat pears!"

Anne with an E

Forse non è la fine – La prima puntata dopo l’ultima puntata di Anne with an E

la casa de papel

10 Serie Tv in cui abbiamo tifato spudoratamente per i cattivi