in

Lost – Damon Lindelof svela quanto sarebbe dovuta durare la serie prima delle pressioni della ABC

Damon Lindelof, co-creatore di Lost, ha rivelato che lui e i dirigenti della rete avevano idee drasticamente diverse su quando lo show sarebbe dovuto finire.
Insieme a J.J. Abrams e Jeffrey Lieber, la serie è stata presentata alla ABC con la falsa pretesa che non sarebbe stata “serializzata” e non contenesse elementi misteriosi. Unendo elementi soprannaturali e fantascienza con il dramma tradizionale, Lost è stata presentata per la prima volta nel 2004, ottenendo un’ondata di popolarità e consensi dalla critica. Con l’attore Matthew Fox nel ruolo del leader Jack Shephard, lo show ha seguito i sopravvissuti successivamente un incidente aereo.

Tra gli altri, la serie ha visto nel cast Terry O’Quinn nei panni di John Locke, Evangeline Lilly nei panni di Kate Austen, Josh Holloway nei panni di Sawyer e Naveen Andrews nei panni di Sayid Jarrah, trasformando loro e il resto del cast in star riconosciute a livello globale. Alla fine Lost ha funzionato per un totale di 121 episodi in sei stagioni, concludendo nel 2010.

Lost

Parlando con Collider, Lindelof ha rivelato che la serie si sarebbe conclusa molto prima se lui e il collega Carlton Cuse avessero potuto chiuderla. Secondo lo showrunner, lui e il resto del team stavano parlando di un endpoint, o punto finale, già dal pilot. Sebbene avessero un piano per un equilibrio tra la risposta ai misteri e la creazione di nuovi, Lindelof ha anche ammesso di aver fallito su quel fronte, causa il conseguente accumulo di domande.

C’erano tutti questi misteri avvincenti e quindi dicevamo: ‘Vogliamo avere risposte a queste cose entro la fine della prima stagione, queste cose hanno risposte entro la fine della seconda stagione, e poi lo show praticamente finisce dopo circa tre anni.’ Quello era il tono iniziale e non lo stavano nemmeno ascoltando. Il ragionamento è stato: “Capisci quanto sia difficile realizzare uno show che la gente vuole vedere? E alla gente piace lo show? Quindi perché dovremmo finire? Tu non finisci degli show che la gente sta guardando.

Lindelof ha continuato a rivelare che con la rete incapace di cambiare idea, lui e Cuse avevano pianificato di lasciare alla fine della terza stagione di Lost e lasciare che gli altri prendessero le redini. Sebbene Lindelof sostenga che gli scrittori stessero dando il massimo, era chiaro a tutti i soggetti coinvolti che ci fosse un numero di personaggi che annaspavano nell’andare oltre. Tuttavia, nonostante il nuovo accordo, l’ABC mantenne l’idea stravagante della longevità:

‘Abbiamo deciso di far finire lo show’ dissi a [presidente della ABC] Steve McPherson, e lui rispose: “Stavamo pensando a dieci stagioni”. Intendiamoci, eravamo a metà della stagione tre, quindi prima di tutto come si sarebbe potuti arrivare a dieci? È stato come dire che non ci avrebbero lasciato terminare, perché quante serie drammatiche riescono ad arrivare a 10 stagioni?

Dopo che Lindelof contrastò l’idea, l’accordo successivo scese a nove. Dopo altre contrattazioni, alla fine venne raggiunto il compromesso di sei stagioni. Ma anche questa decisione, dopo ben dieci anni, rimane un’opinione discutibile.

LEGGI ANCHE: Lost: una serie che onora il gusto dello storytelling

Written by Silvia Nunnari

Ho deciso che fra una serie televisiva ed un'altra, sorseggiando vino con Cercei Lannister ed Olivia Pope, di riempire il web con la mia scrittura.

scrubs

7 pessime notizie sulle serie tv

5 Serie Tv italiane che hanno superato il test del pubblico italiano