in

Enrique Arce (Arturito) supplica gli autori de La Casa de Papel di censurare una sua scena

la casa de papel

Attenzione: evitate la lettura se non volete imbattervi in spoiler su La Casa de Papel

“E ho supplicato, ho supplicato, non ho potuto dormire per giorni pensando a quella scena, perché davvero non ci credo nemmeno come finzione. Così, quando è successo e ho dovuto farlo ho detto ‘ok, va bene’. Ma poi ho pensato: ‘Oh, hai ucciso il personaggio. L’hai ucciso”.

Enrique Arce non ci sta. L’interprete di Arturito ne La Casa de Papel, senza ombra di dubbio il personaggio più odiato della serie tv spagnola di Netflix e quello maggiormente oggetto di scherno e ironie da parte di spettatori e fan, ripensa ancora oggi a una delle scene più delicate con lui protagonista. Una scena che lo accompagna ancora oggi, come ha raccontato nei giorni scorsi a Radio Times. E che lui vorrebbe censurare, tagliare definitivamente. L’ha chiesto in ogni modo agli sceneggiatori de La Casa de Papel, ma è andata in onda comunque ed è presente ancora oggi in tutte le versioni della serie. Ma di quale momento si tratta? Parliamo di una scena inserita nella quarta parte de La Casa de Papel: a un certo punto, infatti, Arturito droga e poi abusa sessualmente di Amanda, un’impiegata del Banco di Spagna.

Una scena terribile, tra le più dure da vedere e ancora più dura da girare. Capace di mettere a durissima prova gli interpreti e che Enrique Arce pare non riesca proprio a lasciarsi alle spalle. Anche per una questione d’immagine legata al personaggio a cui presta il volto e soprattutto alla sua carriera, indelebilmente connessa (nel bene e nel male) a La Casa de Papel e alla figura di Arturito. La dichiarazione pubblica dell’attore spagnolo sembra essere l’ultima spiaggia per ottenere il taglio della scena, e noi ovviamente vi terremo aggiornati in caso di ulteriori aggiornamenti.

Scritto da Antonio Casu

Divulgatore seriale serio, serioso e ironico, ma senza il sex appeal di Alberto Angela.

Friends – Jennifer Aniston stava per essere licenziata prima dell’ultima stagione