in

Johnny Depp è pronto a far causa ad Amber Heard per ben 50 milioni di dollari

Johnny Depp

Johnny Depp è uno dei volti del cinema di Hollywood più noti e famosi, essendo stato un protagonista iconico di moltissimi film della nostra adolescenza. La sua carriera però, soprattutto negli ultimi anni, ha subito una battuta d’arresto notevole, data dal divorzio con l’ormai ex moglie Amber Heard e la causa da lei stessa intentata. L’allontanamento dell’attore da Hollywood si è dimostrato ben più che evidente, e nonostante fosse stato comunicato che fosse in trattative per entrare nel cast della serie tv de La Famiglia Addams (qui per maggiori dettagli a questo proposito), è stato anche reso noto che Netflix ha deciso di prendere le distanze da Depp, togliendo dal catalogo americano e australiano moltissimi film e serie tv che lo vedono protagonista. Non ultimo, c’è stato il dramma causato dal suo allontanamento da Warner Bros. Sappiamo infatti che il suo ruolo come Grindelwald nella saga di Animali Fantastici è stato preso da Mads Mikkelsen (che ha comunque voluto rassicurare i fan).

Quando pensiamo a Johnny Depp e ai suoi lavori, sicuramente la prima cosa che ricorderemo sarà Jack Sparrow e la saga dei Pirati Dei Caraibi. Ma nella sua lunga carriera i suoi lavori sono stati moltissimi, e tutti di grande livello. Il suo sodalizio con Tim Burton è ben più che conclamato, come dimostrano film come Edward Mani Di Forbice, La Fabbrica Di Cioccolato, Sweeney Todd, La Sposa Cadavere e Alice In Wonderland. Ma tra gli altri suoi lavori di grandi successo non possiamo dimenticarci nemmeno di Chocolat, Into The Woods, Nemico Pubblico, The Tourist, La Vera Storia Di Jack Lo Squartatore, Il Mistero Di Sleepy Hollow, Donnie Brasco, e la lista potrebbe davvero continuare all’infinito.

Dopo un momento di grande difficoltà, arriva però finalmente anche un momento di gioia per Johnny Depp. L’attore è stato infatti autorizzato dal tribunale a fare causa all’ex moglie Amber Heard.

Un momento di un’importanza non indifferente, che mostra che, fortunatamente, qualcosa si sta muovendo anche in difesa di uno degli idoli della nostra adolescenza. Vediamo infatti di ripercorrere insieme la situazione, per vedere dove siamo arrivati. Johnny Depp e Amber Heard si sono conosciuti nel 2012, sul set del film The Rum Diary. Il nostro amato Jack Sparrow si è innamorato subito di Amber e i due si sono sposati qualche anno dopo, nel 2015. Poco meno di un anno dopo, però, nel maggio del 2016, è stata proprio Amber Heard a rompere l’idillio, chiedendo il divorzio dal marito.

Come se questo non bastasse, la situazione si è poi aggravata nel 2018, a due anni quindi dall’annuncio del divorzio della coppia. In un editoriale pubblicato sul Washington Post Amber Heard definisce il suo ex marito Johnny Depp come un violento e un ubriacone. Tuttavia non viene mai citato per nome, anche se in molti riescono a capire di chi si stesse parlando. Da questo punto in poi tutta la storia prende una pessima piega e pian piano degenera. Depp decide di denunciare l’ex moglie, ma nonostante questo viene pian piano allontanato da Hollywood, che preferisce di gran lunga prendere le distanze dalla grande star piuttosto che attendere una conferma/smentita delle dichiarazioni della Heard. Ad aggravare di più la situazione c’è anche la perdita della causa di Johnny Depp contro il Sun, avvenuta nel 2020. La testata inglese infatti, ancora nel 2018, aveva definito la star come un “wife beater”, ovvero un picchiatore di mogli.

Un anno fa la corte inglese che si occupò del caso, giudicò l’affermazione del Sun come “sostanzialmente fondata”, e fu proprio a questo che i legali di Amber Heard si attaccarono: gli avvocati dell’attrice hanno infatti tentato di usare la cosa a loro favore, nella speranza che la legge americana fermasse la denuncia di Johnny Depp nei suoi confronti. Da qualche giorno però è arrivata una svolta interessante. Come riportato da Variety, sembra che il giudice Penney S. Azcarate abbia un’opinione del tutto diversa sulla storia. Ha infatti dichiarato: “Benché le accuse (della Heard e del Sun, ndr) siano simili le dichiarazioni difese nel caso tenutosi nel Regno Unito sono fondamentalmente diverse da quelle pubblicate (sul Post)“.

È stato dunque reso noto, grazie al Tribunale della Virginia, che Johnny Depp potrà procedere con la causa per diffamazione nei confronti di Amber Heard, chiedendole dei danni fino a 50 milioni di dollari. Non solo: si parla di far procedere anche la causa di adulterio. Sembra infatti, a detta dell’attore, che Amber Heard lo tradisse con James Franco. Le parole dell’attrice però, a questo proposito, sono state di tutt’altro avviso.

La controversia in atto risulta essere, in ogni caso, parecchio complicata, anche per il fatto che per ragioni esterne e di natura giurisprudenziale, il tribunale americano preferisce non accogliere del tutto la sentenza inglese, anche perché potrebbe creare un precedente che andrebbe a portare problemi anche in altri processi. Altra cosa che resta interessante è l’affermazione fatta sempre da Azcarate sulle violenze e abusi che Johnny Depp sembra aver subito. Il giudice ritiene infatti che a questo proposito le affermazioni di Amber Heard sarebbero state particolarmente confuse e assurde. È evidente che siamo solo agli inizi, data questa svolta degli ultimi giorni, ma in generale siamo portati a pensare che i prossimi sviluppi potrebbero portare a sfavorire Amber Heard, favorendo invece Johnny Depp.

Scritto da Elena Di Stasio

Ho studiato presso la Constance Billard School for Girls, e sono stata proprio io a scegliere Blair Waldorf come mia erede in quella scuola. In effetti, era la migliore delle mie tirapiedi.
All'università ho scelto di studiare per un periodo alla NYADA, ed ero l'allieva preferita di Cassandra July! Ma ho scoperto che scrivere e recensire sono le mie vere passioni. Ultimamente ho viaggiato fino a Westeros, e da poco mi sono appassionata ai viaggi nel tempo e nello spazio. Non so dove mi porterà il futuro, ma sarò lieta di tenervi aggiornati, dovunque andrò!

Oz

Ryan O’Reily, il machiavellico Iago di Oz