in ,

Genio e follia – IKEA Heights: la soap opera girata all’IKEA (ma IKEA non lo sa)

Ikea Heights

Degna erede di Wuthering Heights, vi presentiam IKEA Heights. Ragazzi tenetevi forte, perchè questa storia ha dell’incredibile.

Spesso è complicato delineare il confine che separa genio e follia e, con la storia di oggi, ci troviamo in uno di quei casi, ma, in fondo, non importa in quale categorie inseriremo questa rivoluzionaria soap opera: ciò che conta davvero è che oggi, IKEA Heights ci ha regalato una meravigliosa storia.

Pare che nel 2009 (ebbene sì, ormai dieci anni fa) un bislacco gruppo di attori abbia girato un’intera soap opera dentro i locali di diversi negozi IKEA in California, senza che IKEA sapesse nulla. Ora, al di là della realizzazione dei desideri di almeno metà di noi (ovvero quelli che vanno all’IKEA oltre che per comprare cose utili e farsi la scorta di matite, anche sognando di “abitarla”) in qualche modo, l’impresa ha dell’eroico.

A questa soap opera non manca proprio nulla, ci sono tutti gli ingredienti del genere (come abbiano fatto a girare le scene più intime senza farsi beccare dalla security resta tuttora un mistero).

Ma ecco come era composta la “squadra” che compì l’impresa: Channel 101 è il committente di questa follia e Dave Seger, Paul Bartunek, Delbert Shoopman, Spencer Strauss e Tom Kauffman ne sono i creatori. Le star sono invece l’attore comico Randall Park (che abbiamo incontrato in diversi episodi seriali e interprete di Kim Jong-un nel film The Interview), Whitney Avalon (creatrice della serie Princess Rap Battle) e Matt Braunger.

Stando a quanto raccontato da David Seger, le riprese sono andate avanti con tranquillità per circa un anno. Il modus operandi era il seguente: la troupe si recava al negozio fingendosi chiaramente interessata ai mobili e nel frattempo IKEA Heights prendeva vita. Pare che durante la lavorazione del terzo episodio la perspicace security abbia iniziato a nutrire dei sospetti. Solo allora c’è stato bisogno di usare qualche espediente, come girare il quarto episodio interamente in piano sequenza. Ma le complicazioni sono più o meno finite qui. Ormai i giornali e la TV avevano reso nota la storica impresa e il pubblico era troppo in visibilio perchè la IKEA Heights venisse interrotta.

Randall Park ha infatti dichiarato:

Lo show era diventato così popolare, anche tra i dipendenti, che alcuni ci fermavano per dirci “ragazzi, adoriamo lo show, però non potreste davvero restare qua.

Nel 2010 IKEA Heights vede finalmente la luce (ecco qui gli episodi). E se non vi basta quanto letto in queste righe, ecco il documentario che racconta l’epica e folle impresa.

Insomma, di gioie l‘azienda svedese ce ne ha sempre regalate tante, ma questa scala assolutamente la classifica.

Leggi anche : Curon – Il nuovo dramma soprannaturale di Netflix ambientato in provincia di Bolzano

Written by Elisa Belotti

Siamo qui per parlare di questo mondo e di mille altri, per ridere, riflettere e immaginare. “Sono un idiota, io sono un pazzo, lo so... ma sono stato una buona lettura, giusto?”, vorrei dirvi che è mia, ma mentirei: è di un tale Hunter S. Thompson. Sperando di poterla dire anche io, un giorno.

La Casa de Papel – È CONFERMATO: avremo uno spin-off dedicato a un personaggio della banda

The Walking Dead 10×07 – Essere forti, essere deboli