in

Grey’s Anatomy: il prossimo finale di stagione potrebbe essere davvero il finale di serie

Grey’s Anatomy con la sua diciassettesima stagione è diventato il medical drama più longevo e amato di sempre. Pare però che dopo 17 anni la serie tv creata dalla sceneggiatrice e produttrice Shonda Rhimes si starebbe per avviare alla conclusione e questa volta per davvero. I fan avevano già iniziato a sospettare che lo show stesse per chiudere i battenti, quando è stato annunciato che questa stagione avrebbe avuto pochissimi episodi. Ora però la sceneggiatrice di Grey’s Anatomy Krista Vernoff si è finalmente sbottonata in un’intervista e ha detto che sta pensando a un finale per questa stagione che possa anche chiudere definitivamente l’arco narrativo della serie. Pare quindi che sia molto improbabile che il medical drama avrà una diciottesima stagione, dato che per l’attrice che veste i panni di Meredith, Ellen Pompeo, il contratto con lo show è in scadenza e che quasi sicuramente non sarà rinnovato. E Shonda Rhimes, che in questo periodo si sta concentrando sui suoi progetti per Netflix, non sarebbe interessata a continuare senza Meredith. I fan di Grey’s Anatomy si stanno quindi iniziando a preparare a dire addio ai medici del Seattle Medical Hospital e temono che la serie si stia preparando a una delle morti più importanti e tristi di sempre.

Secondo THR mentre le trattative tra la ABC Signature e la Disney stanno andando per le lunghe, Krista Vernoff si sta preparando al peggio. Sta immaginando quindi un epilogo che possa chiudere degnamente la serie per sempre. Ma non temete: se alla fine Grey’s Anatomy dovesse essere rinnovata a sorpresa, è pronta ad aggiungere un cliffhanger all’ultimo per poter costruire un’altra avvincente stagione. Ha raccontato infatti:

“Sto pianificando una stagione e un finale che potrebbero funzionare sia come finale di stagione che come finale di serie. Sto pianificando entrambe le situazioni ed è difficile e non è l’ideale. Non è dove vorrei che fossimo. Ho detto loro che devo sapere, prima di scrivere il finale, dove stiamo andando, perché ci sono le trame di un paio di personaggi che cambieranno. Ho piani per entrambe le situazioni. O ci sarà una chiusura o costruirò qualcosa che mi permetta di avere un cliffhanger e una trama per la prossima stagione.”

Ha chiaramente chiesto però alla ABC di farle sapere al più presto le intenzioni della rete perché possa sapere come gestire le trame dei vari personaggi. Sembra incredibile pensare che il medical drama possa davvero terminare dopo diciassette fortunate stagioni, ma stavolta questa possibilità sembra essere la più probabile. E nel frattempo Krista Vernoff è riuscita di nuovo a stupire i fan di Grey’s Anatomy, uccidendo un altro amato personaggio nell’episodio andato in onda dopo la pausa invernale.

E intervistata da TvLine Vernoff ha parlato del colpo di scena del settimo episodio. Non procede con la lettura se non avete ancora guardato la puntata.

Nell’episodio di Grey’s Anatomy andato in onda un paio di giorni fa negli Stati Uniti Meredith ha dovuto dire addio al suo collega DeLuca. Il dottore, dopo essere stato ferito nel crossover con Station 19, è morto a causa di una serie di complicazioni sorte dopo l’operazione. La sceneggiatrice ha spiegato come mai ha deciso di raccontare la morte di questo personaggio:

“Beh, non era un processo mentale ma un’ispirazione. Inizio ogni stagione da sola, facendo passeggiate nella natura, chiedendo alle storie di rivelarsi a me. Queste storie si raccontano da sole, ed è compito dello scrittore semplicemente scriverle il più velocemente possibile. Questa è stato la prima e la più potente che mi è venuta in mente che in un certo senso mi è apparsa già completamente realizzata nella mia mente. Sapevo cos’era questa storia, cosa stavamo facendo e perché dovevamo farlo.”

Nell’intervista rilasciata a TvLine Krista Vernoff ha anche chiarito che il processo di scrittura non è stato affatto semplice e che ha avuto più di un ripensamento. A un certo punto durante le riprese ha seriamente pensato di mandare tutto a monte e cambiare il testo della sceneggiatura, ma alla fine ha deciso di raccontare questa storia perché sapeva che era potente:

È stato davvero difficile. Ho provato a tirarmi indietro più volte durante la stagione. A volte una storia ti racconta se stessa e tu sei tipo, “Aspetta, cosa? Stiamo uccidendo DeLuca? Lui deve morire? Perché? Non voglio raccontare quella storia!” Diverse volte, anche dopo che eravamo immersi nelle riprese di questi episodi, sono entrata nella stanza degli sceneggiatori e ho detto: “Penso che dobbiamo salvarlo”. E c’è stata una rivolta perché questa storia si raccontava da sola e sembrava importante e potente. Come essere umano, sei tipo, “Non voglio farlo. Non voglio perdere Giacomo. Non voglio perdere DeLuca.” Ma come narratore, devi onorare la storia. Non lo so … è una specie di processo magico.

La sceneggiatrice ha anche anticipato che ci sarà un personaggio che reagirà davvero male alla morte di DeLuca e che vedremo nei prossimi episodi di Grey’s Anatomy l’effetto che questo evento avrà sui protagonisti.

In attesa di scoprire il finale che Krista ha pensato per la serie tv, dobbiamo davvero prepararci a dire addio a Grey’s Anatomy?

Written by Marilisa Di Maio

Classe 95, laureata in "Lettere Classiche". Adoro le serie comedy e i dramma che ti strappano il cuore, senza alcuna via di mezzo. Il mio sogno sarebbe quello di avere la motivazione e l'ottimismo di Leslie Knope, ma mi sveglio ogni mattina con la stessa voglia di vivere di April Ludgate...

Lucifer 6 – L’addio dell’attore che interpreta Amenadiel: «É stato un grande privilegio»

TvTime

La classifica delle 10 Serie Tv più viste secondo TvTime la scorsa settimana (1-7 marzo)