in

Game of Thrones: uno studio scientifico spiega perché la serie è così popolare

Perché Game of Thrones ha conquistato così tante persone nel corso delle sue otto stagioni? Ve lo siete mai chiesto?
Uno studio scientifico ha voluto mostrare la ragione dietro l’ossessiva popolarità dei romanzi di George R.R. Martin ed è arrivato a una risposta: il numero di personaggi.
La serie HBO è cresciuta fino a diventare uno dei più grandi programmi televisivi a livello globale dalla sua prima stagione nel 2011, ricevendo il plauso della critica e una base di fan immensamente fedele.

In uno studio per la rivista Proceedings of the National Academy of Sciences of the USA, ricercatori di cinque università del Regno Unito e dell’Irlanda hanno analizzato ciò che rende Game of Thrones così popolare, a partire dal romanzo di Martin del 1996. Lo studio mostra che l’interazione tra i personaggi del romanzo è realistica. I ricercatori hanno scoperto che con oltre 2.000 personaggi e oltre 41.000 interazioni tra loro, i numeri sono in media rispetto al numero di relazioni che gli esseri umani possono gestire nella vita reale. Una dichiarazione dell’Università di Warwick fornisce maggiori dettagli:

game of thrones

Lo studio mostra che il modo in cui sono organizzate le interazioni tra i personaggi è simile a come gli esseri umani mantengono le relazioni e interagiscono nel mondo reale. Inoltre, sebbene personaggi importanti siano notoriamente uccisi a caso mentre la storia viene raccontata, la cronologia sottostante non è del tutto così imprevedibile.

Anche il numero di personaggi dal punto di vista del primo libro, come Ned, Catelyn, Jon, Daenerys, Arya e Sansa, è la quantità giusta da gestire per il cervello. Nella ricerca si continua a leggere:

Anche i personaggi più predominanti – quelli che raccontano la storia – hanno in media solo 150 altri di cui tenere traccia. Questo è lo stesso numero con cui il cervello umano medio si è evoluto

Lo studio mostra anche che Martin mantiene l’attenzione del lettore attraverso la sua sequenza casuale di eventi per riflettere il mondo reale, quindi la narrazione sembra più facilmente riconoscibile.
Il numero insolitamente elevato di personaggi in Game of Thrones è stato spesso intimidatorio per le persone prima di vedere la serie, e potrebbe essere stato scoraggiante ricordare tutti i nomi e gli sfondi dei personaggi. Tuttavia, le relazioni tra i personaggi hanno reso la serie così avvincente per i fan in tutti questi anni.

LEGGI ANCHE: Game of Thrones, quanto è costata l’intera serie?

Written by Silvia Nunnari

Ho deciso che fra una serie televisiva ed un'altra, sorseggiando vino con Cercei Lannister ed Olivia Pope, di riempire il web con la mia scrittura.

netflix

I 5 migliori docufilm presenti su Netflix riguardanti la vita di cantanti famosi

Romulus – Sky diffonde la sigla della serie cantata da Elisa (che si scusa con i fan)