in

Game of Thrones, quanto è costata l’intera serie?

Game of Thrones

Non è un segreto che Game of Thrones sia costato una quantità astronomica di soldi. Ma è anche vero che ne ha fatti guadagnare altrettanti. Dopo la sua lunga corsa di otto stagioni possiamo scoprire insieme, facendo un rapido calcolo, quanto effettivamente sia costata la serie della HBO.

Basata sui romanzi A Song of Ice and Fire di George R.R. Martin, l’epica serie fantasy è stata sviluppata da David Benioff e D.B. Weiss. Dopo il fallimento del primo pilot di Game of Thrones nel 2009, la HBO ne ordinato altre riprese con un cast tutto nuovo. La serie così come poi l’abbiamo conosciuta e amata è andata in onda a partire dal 2011. Non solo il titolo è diventato uno degli spettacoli più popolari della storia della HBO, ma la serie vanta il privilegio di essere entrata in classifica tra le serie tv migliori degli ultimi 10 anni.

La fine dello show, ormai due anni fa, ha permesso all’emittente di tuffarsi in altri progetti che fin ora si sono rivelati molto interessanti. Certo, non abbiamo trovato la nuova Game of Thrones ma la HBO conferma che ci sa fare anche con serie di nicchia. Ma veniamo al sodo, ai conti, alla matematica.

La serie ha trasmesso un totale di 73 episodi e progettare il mondo immaginario del Continente Occidentale e di altre località che circondano i Sette Regni è stata un’impresa difficile. Lo sviluppo dello spettacolo è stato un’impresa globale, considerando i luoghi delle riprese necessarie per crearlo. In più, ne abbiamo parlato più volte, il cast della serie (numeroso) era uno dei più pagati dell’intero panorama seriale. Star come Kit Harington, Emilia Clarke e Lena Headey guadagnavano più di 500.000 dollari a episodio, le giovani star come Sophie Turner e Maisie Williams guadagnavano circa 175.000 dollari.

La HBO non ha certo dato il via libera alla serie senza riconoscere le spese necessarie per ogni aspetto. Questo forse è il tratto più importante: la HBO ci ha creduto davvero! La prima stagione, stando ad alcune fonti, sarebbe costata circa 50-60 milioni di dollari. Gran parte della stagione d’esordio è stata girata in Irlanda del Nord e a Malta, ma la portata della produzione si è ampliata con il proseguimento di Game of Thrones. Dopo il boom iniziale, il proseguimento delle riprese e altri membri del cast da integrare il budget è aumentato gradualmente.

La media di 5-6 milioni di dollari (a episodio) è rimasta fedele per tutte le prime stagioni, ad eccezione di un episodio in particolare. Il penultimo episodio della seconda stagione, “Blackwater”. Lo ricordiamo tutti: si consuma una delle battaglie più belle della storia della serie e questo ha richiesto pezzi scenici estremamente grandi da catapulte a vari oggetti di scena e una nave in scala reale del XIV secolo. Al fine di sviluppare correttamente l’episodio della Battaglia delle Acque Nere, Benioff e Weiss hanno richiesto un extra di 2,5 milioni di dollari.

La HBO, storcendo un po’ il naso, ha risposto con 2 milioni di dollari, portando il costo totale di un solo episodio a 8 milioni di dollari. A questo aumento ne è seguito un altro: dalla sesta stagione in poi il costo, a episodio, è arrivato fino a 10 milioni di dollari. Quindi la sesta stagione è costata 100 milioni di dollari e la settima 70 milioni.

Per l’ultimo atto della serie, la HBO ha fatto questo ulteriore sforzo sborsando 15 milioni di dollari per episodio per un totale di 90 milioni di dollari. Il totale? Tantissimo non è la risposta giusta!

LEGGI ANCHE – Game of Thrones: Iwan Rheon difende sorprendentemente la stagione finale

Written by Lidia Maltese

In questa timeline sono una serie tv addicted che nel tempo libero finge di essere una studentessa universitaria.

La classifica dei 10 migliori film romantici da guardare ora su Amazon Prime Video

La classifica delle 5 migliori Serie Tv in costume inglesi di sempre