Vai al contenuto
Home » News » Game of Thrones – Maisie Williams rivela: «Pensavo che Arya fosse queer, finché…»

Game of Thrones – Maisie Williams rivela: «Pensavo che Arya fosse queer, finché…»

Considerata da molti critici come una delle migliori serie televisive della storia, Game of Thrones della HBO è andata in onda per otto stagioni dal 2011 al 2019 (in Italia disponibile grazie alla piattaforma streaming NowTv). La serie ha vinto un totale di 59 Emmy nel corso della sua corsa, con l’ultima stagione nominata per 32. Di conseguenza, l’ottava stagione ha battuto il record per il maggior numero di nomination ricevute da una singola serie televisiva in un anno.
Apparendo in 59 su un totale di 73 episodi, Arya Stark, figlia di Ned Stark e sua moglie Catelyn, era una delle preferite dai fan per il suo atteggiamento e il potente sviluppo del personaggio, che l’hanno vista diventare un’assassina esperta alla fine della serie televisiva. Maturando da ragazza esuberante a guerriera brutale e tosta, il personaggio interpretato da Maisie Williams (alla quale non manca lo show targato HBO) è stato uno dei pochi protagonisti a non avere un interesse amoroso. Ciò è cambiato nel corso dell’ultima stagione di Game of Thrones, dove ha avuto una breve storia d’amore con Gendry Baratheon.

Maisie Williams e la sua personale interpretazione di Arya Stark

Durante una recente intervista con Teen Vogue, Williams ha ammesso di aver pensato che Arya fosse gay fino quasi alla fine di Game of Thrones. Ecco perché il momento trascorso tra il suo personaggio e Gendry è stato uno shock per l’attrice:

“La prima volta che sono stata sorpresa da Arya, credo sia stata probabilmente nella stagione finale in cui si toglie i vestiti e va a letto con Gendry. Pensavo che Arya fosse queer, capisci? Quindi… sì. È stata una sorpresa”.

Considerando che Game of Thrones ha avuto una manciata di personaggi queer – da Yara Greyjoy di Gemma Whelan a Oberyn Martell di Pedro Pascal – non è una forza d’immaginazione che anche Arya potesse fare parte della comunità LGBTQ+. Sebbene andare a letto con Gendry possa comunque significare che Arya si identifica come bisessuale o pansessuale, sia le ipotesi di Williams che quelle dei fan secondo cui il personaggio avrebbe potuto essere lesbica sono state deluse.

Oltre a dissipare il presupposto che Arya fosse gay, la sua relazione con Gendry è stata anche controversa a causa della percepita mancanza di chimica tra i due personaggi. Mentre l’erede Baratheon si è completamente innamorato di Arya, lei si è spenta da questo improvviso coinvolgimento emotivo e ha lasciato Gendry per continuare la sua vita avventurosa. Malgrado l’ottava stagione di Game of Thrones non sia vista bene da parte dei fan della serie televisiva, sembra che la sessualità di Arya Stark possa essere lasciata per sempre all’interpretazione del pubblico.

LEGGI ANCHE – Tutte le scene tagliate dalla prima stagione di Game of Thrones (tra cui un inizio ben diverso del pilot)