in , ,

È ufficiale: Drag Race Italia arriva su Discovery+

Drag Race Italia

Che l’Italia si stesse preparando al suo primo programma dedicato al mondo straordinario e meraviglioso del Drag era ormai noto a tutti, ma adesso ne abbiamo la certezza. Drag Race Italia si farà e finalmente sappiamo un po’ di più in merito. Sappiamo chi saranno i giudici di questa competizione, quando debutterà e su quale piattaforma sarà possibile vederla. Finalmente, dopo il successo internazionale del format, sbarca in Italia una delle competizioni più seguite al mondo.

Durante la presentazione del palinsesto di Discovery per la prossima stagione televisiva, la SVP Chief Content Officer di Discovery Italia, Laura Carafoli ha confermato i rumors relativi alla realizzazione di Drag Race Italia aggiungendo alcuni succosi dettagli in merito. Innanzitutto, Carafoli ha annunciato la data di rilascio del programma che andrà in onda a novembre 2021 e ha fatto riferimento ai 19 Emmy Awards conquistati dal format ideato e presentato da RuPaul Charles nel corso degli anni di messa in onda. Inoltre, la CCO di Discovery Italia sottolinea che il programma sarà seguito da RuPaul che sarà presente nell’approvazione dei dettagli del format e ci informa – allo stesso tempo – che i casting sono partiti e che l’intenzione del programma è quella di mostrare come lo spettacolo si unisce all’amore per la diversità, ma anche raccontare l’Italia da nord a sud.

Sin dal momento in cui si è generato il rumor di un’edizione italiana di Drag Race, i fan dello show hanno provato a immaginare chi avrebbe potuto occupare e ricoprire l’ambito ruolo di giudice e chi di conduttore. Innanzitutto c’è una novità: non ci sarà un conduttore e i giudici saranno tre. Non sappiamo ancora se ci saranno dei giudici ospiti come per le altre versioni, ma sappiamo da chi saranno occupate le tre sedute.

Drag Race Italia

Il primo nome è quello di Chiara Francini, l’attrice, conduttrice e scrittrice italiana che per LaEffe ha condotto Love Me Gender che potete vedere sul canale 135 di Sky, un programma che segue la vita di sei giovani transgender. Il secondo nome rivelato è quello di Priscilla, nota artista drag italiana nonché eletta Miss Drag Queen Italia nel 2007. E, infine, il nome più controverso del parterre di giurati, un nome che ha dato il vita a numerose polemiche già quand’era solo un’ipotesi: parliamo di Tommaso Zorzi, vincitore dell’ultima edizione del Grande Fratello Vip e opinionista dell’Isola dei Famosi.

Che Tommaso non fosse particolarmente apprezzato da una grande fetta della comunità Queer era ormai noto. Infatti, già qualche tempo fa qualcuno lanciò una petizione per chiedere che non partecipasse al programma. Tra le accuse rivolta a Zorzi, quella di aver familiarizzato con l’esponente di destra Giorgia Meloni, di aver mostrato simpatie per l’estrema destra e di portare avanti dei valori non affini con quelli della comunità LGBT. Ciononostante, sembra proprio che gli sforzi siano stati inutili.

Stando a quanto riporta Il Fatto Quotidiano, Laura Carafoli ha commentato la scelta di Tommaso Zorzi con quanto segue:

Crediamo che Tommaso abbia un grandissimo talento per l’intrattenimento, può fare quello che vuole in diversi campi e lo stimo tantissimo. È un ragazzo molto creativo e speriamo di fare anche altre cose con lui dopo.

Reality - RuPauls Drag Race Italia

Drag Race Italia sarà la versione italiana del format americano RuPaul’s Drag Race (qui perché è il reality che tutti dovrebbero vedere), competizione che va in onda dal 2009 e che ha come scopo ultimo quello di incoronare la futura superstar drag. A condurre, a fare da mentore e da giudice c’è proprio RuPaul Charles, affiancato nella giuria da giudici fissi tra cui la storica amica Michelle Visage e, dalla settima stagione, anche Carson Kressley e Ross Mathews. Oltre a loro ci sono – di solito – dei giudici ospiti tra cui spiccano i nomi di Neil Patrick Harris, Alexadria Ocasio-Cortez, le sorelle Janet e La Toya Jackson, Lady Gaga, Christina Aguilera, Adam Lambert, Courtney Love, Vanessa Williams e tanti altri ancora.

Finalmente è arrivato il turno dell’Italia di mostrare a tutto il mondo la bellezza e la straordinaria arte del drag nostrano.

Written by Fabiana Fanelli

La mia vita è un pendolo che oscilla tra una serie tv e l'altra. Tutto sommato mi è andata bene, pensate se oscillasse tra dolore e noia!
Ricordate: "Life's too short to be serious" (La vita è troppo breve per essere seri)

5 famiglie della Mulino Bianco delle Serie Tv in cui non avremmo mai voluto crescere

10 film che hanno rappresentato l’esordio al cinema di un attore delle Serie Tv