in

Criminal Minds sta davvero tornando con un revival?

Un revival della serie televisiva Criminal Minds sarebbe in fase di sviluppo per la piattaforma Paramount+.
La serie televisiva dal genere poliziesco è andata in onda per ben quindici stagioni e oltre 300 episodi, dal 2005 al 2020, anno in cui è andato in onda il suo finale di serie.
Criminal Minds racconta il lavoro di un gruppo di profiler dell’FBI; la serie è stata scritta con l’ausilio di un ex agente dell’agenzia, ispirandosi al ricco archivio compilato in 35 anni dai profiler americani. Un aspetto chiaro fin dalla sigla iniziale della serie, dove compaiono alcuni tra i serial killer statunitensi più famosi, come per esempio Robert Pickton, il quale ha ispirato uno degli episodi dello show.

Creato da Jeff Davis, è stato presentato per la prima volta nel 2005 ed ha ospitato numerosi attori famosi come Shemar Moore, Mandy Patinkin, Thomas Gibson, Aisha Tyler, Paget Brewster e Matthew Gray Gubler. Dei sette membri originali della BAU, solo tre attori sono rimasti fino alla fine: Matthew Gray Gubler, A.J. Cook e Kirsten Vangsness.
Alla serie madre sono stati ispirati anche due serie spin-off, ovvero Criminal Minds: Suspect Behaviour nel 2011 e Criminal Minds: Beyond Borders nel 2017.
Suspect Behavior si è differenziata dalla serie originale per l’uso di metodi d’indagine decisamente alternativi. Nonostante un inizio promettente, a causa dei bassi ascolti è stata chiusa dopo 13 episodi. Beyond Borders, invece, vede al centro della trama una squadra di profiler che lavora in campo internazionale per trovare i cittadini statunitensi che sono stati vittime di omicidi o sparizioni in varie nazioni del mondo.

Criminal Minds tornerà come revival

Originariamente riportato da Variety, è emerso che un revival di Criminal Minds sarebbe già in lavorazione. Tornerà a essere al timone del progetto Erica Messer, produttore esecutivo e showrunner di lunga data della serie originale. Inoltre, come la serie televisiva originale, CBS Studios e ABC Signature saranno dietro la produzione. A causa della natura abbastanza recente dello show, non si sa molto altro. La domanda è chi (e se) del cast rotante di questi 15 anni dello show tornerà, o se il reboot riguarderà lo stesso settore della BAU (Behavioral Analysis Unit o Unità di analisi comportamentale) che abbiamo imparato a conoscere e amare.

La notizia di questo revival di Criminal Minds è l’ennesima in un elenco in continua crescita di uscite anticipate da Paramount+: un rinnovamento di CBS All Access destinato a cementare ulteriormente il marchio ViacomCBS appena entrato a far parte dell’attuale conversazione sui colossi dell’intrattenimento.
Altri contenuti degni di nota, che sono attesi con ansia, includono un remake del musical The King & I, un reboot del popolare show iCarly che andava in onda su Nickelodeon e altri contenuti nuovissimi come The Offer, una serie limitata che tratterà la creazione del classico del cinema, The Godfather.

Ai giorni nostri i reboot, i revival e i remake sono diventati una tendenza: quasi settimanalmente vengono proposti o annunciati dei reboot per saziare la nostalgia di una fetta del pubblico.
In questo caso, con 15 anni di materiale alle spalle, sarà interessante vedere dove può andare Criminal Minds rispetto a dove era stato interrotto. Dopo oltre 300 episodi, dove i personaggi preferiti dai fan sono stati messi in situazioni di pericolo, il reboot prenderà una direzione completamente diversa o manterrà la rotta con i nomi e i volti che i fan hanno imparato ad amare? Avrà lo stesso successo della serie televisiva originale o subirà il destino dei due spin-off, meno popolari, che sono stati cancellati in anticipo?

Solo il tempo potrà dircelo. I fan dello show nel frattempo possono prepararsi a trascorrere nuovamente del tempo a guardare i loro personaggi preferiti affrontare una situazione (e un serial killer) pericolosa, per salvare delle vite umane.

Scritto da Silvia Nunnari

Ho deciso che fra una serie televisiva ed un'altra, sorseggiando vino con Cercei Lannister ed Olivia Pope, di riempire il web con la mia scrittura.

Mr Robot

Mr. Robot e i Daft Punk: resistere per trovare la risposta

House of Cards – Robin Wright è delusa per come si è conclusa la serie