Home » News » Cory Alla Casa Bianca: Kyle Massey non si presenta all’udienza, ora è ricercato

Cory Alla Casa Bianca: Kyle Massey non si presenta all’udienza, ora è ricercato

Cory Alla Casa Bianca

Cory Alla Casa Bianca è una serie tv nata come spin-off di That’s So Raven, telefilm che vedeva come protagonista Raven-Symoné. I fan di Disney Channel ricorderanno bene chi era il fratellino di Raven, ovvero Cory Baxter, interpretato da Kyle Massey. Abbiamo già parlato di lui non molto tempo fa, per il suo coinvolgimento in una vicenda con una minorenne (qui potete trovare tutto ciò che sappiamo finora). Rispetto all’ultima volta che ne abbiamo parlato, però, la situazione sembra essersi evoluta, e non esattamente nel migliore dei modi.

Ripercorriamo velocemente la vicenda. Sappiamo che il protagonista di Cory Alla Casa Bianca è stato accusato di aver inviato materiale esplicito a una giovane minorenne. La ragazza, nella denuncia, racconta di aver incontrato Kyle Massey durante una visita agli Universal Studios quando aveva solo quattro anni. Da quel momento in poi avrebbe cercato di mantenere i contatti con l’attore, essendo infatti interessata a far parte del mondo dello spettacolo e dell’intrattenimento. Quasi dieci anni dopo, nel novembre 2018, la ragazza avrebbe di nuovo scritto a Massey per un’audizione in un possibile reboot di Cory Alla Casa Bianca, serie tv che l’aveva reso famoso. Ha anche chiaramente specificato, in quel caso, di essere ormai in terza media.

La sua classe di appartenenza faceva però ben capire che, a livello d’età, la giovane era ancora minorenne. Nonostante questo, secondo quanto riportato da un recente report del tribunale, tra il dicembre 2018 e il gennaio 2019 il protagonista di Cory Alla Casa Bianca le avrebbe mandato contenuti espliciti e pornografici. Lui stesso ha però poi negato queste accuse, dicendo di essere stato incastrato. “Nessun bambino dovrebbe mai essere esposto a materiali sessualmente espliciti e nego inequivocabilmente e categoricamente qualsiasi accusa” ha detto Kyle Massey in quell’occasione, per poi aggiungere: “All’inizio del 2019, gli avvocati del querelante hanno chiesto 1,5 milioni di dollari minacciando di rendere la questione pubblica. L’obiettivo era di distruggere la mia carriera, se non avessi obbedito. Io e la mia famiglia abbiamo rifiutato questo tentativo di estorsione, perché ho fiducia che il processo legale rivelerà la verità“.

La situazione però ora si aggrava ulteriormente. L’attore di Cory Alla Casa Bianca è infatti ricercato per non essersi presentato all’udienza.

L’accusa contro Massey era stata presentata nello Stato di Washington lo scorso 14 giugno, ed era un’accusa relativa al reato per comunicazione immorale con un minore. Sembra dovesse esserci una prima udienza già verso la fine del mese di giugno, alla quale però Kyle Massey sembrerebbe non essersi presentato. Ne sarebbe stata quindi fissata una seconda per il 13 luglio, ma anche questa volta l’attore di Cory Alla Casa Bianca non si è fatto vedere in tribunale. Arrivati a questo punto, avendo saltato anche la seconda udienza per il suo processo, lo stato di Washington ha dichiarato lo stato d’arresto, e dunque da oggi Kyle Massey è ufficialmente ricercato dalla polizia.

A questo proposito un rappresentante dell’ufficio del procuratore della contea di King, nello stato di Washington, ha dichiarato: “Il signor Massey non è si è presentato. Un giudice ha firmato un mandato di arresto per 100.000 dollari“. L’avvocato dell’attore si è chiaramente fatto avanti, dicendo a TMZ di aver provato più e più volte a contattare la corte, ma di non aver mai ricevuto una risposta. Al news outlet ha inoltre dichiarato di essere “preoccupato per le false dichiarazioni fatte in tribunale“, dato che continua a sostenere che il suo cliente non ha mai ricevuto una notifica dell’udienza.

La risposta dell’ufficio del procuratore della contea, tuttavia, non si è fatta attendere: “Non ci sono false dichiarazioni. Molto semplicemente, il signor Massey non è comparso in tribunale“. ha dichiarato un rappresentante, che ha anche aggiunto: “Il pubblico ministero non ha alcuna corrispondenza di alcun avvocato che afferma di rappresentare il signor Massey. Solitamente questa arriva dal front office una volta ricevuta. È possibile che l’avvocato del signor Massey stia chiamando l’ufficio sbagliato“. Una faccenda che si sta facendo sempre più intricata, e che getta ombre ancora maggiori sull’attore di Cory Alla Casa Bianca.

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv