in

7 pessime notizie sulle Serie Tv

buffy

Buffy l’ammazzavampiri è una tra le serie più amate dagli appassionati del genere (potete scoprire in questo articolo che fine hanno fatto gli attori di Buffy) ed è stato uno shock scoprire questa settimana quanto fosse tossico il suo set. C’è stato inoltre il licenziamento di Gina Carano che, dopo aver perso il suo posto nel poster della serie, ha perduto anche la sua parte in The Mandalorian, le ferite di Jennifer Lawrence dopo l’incidente sul set del film Netflix Don’t Look Up, e molto altro ancora in queste 7 pessime notizie.

THE MANDALORIAN: DISNEY LICENZIA GINA CARANO DOPO I SUOI CONTROVERSI POST SUI SOCIAL

Gina Carano, interprete di Cara Dune in The Mandalorian, finisce ancora al centro delle polemiche. Questa settimana è infatti tornata a pubblicare su Instagram e Twitter dei contenuti controversi, come già fatto in precedenza, quando aveva ripetutamente dubitato dell’efficacia delle mascherine contro il Covid e condiviso cospirazioni di presunti brogli elettorali dopo le ultime elezioni presidenziali statunitensi.

Ma questa volta non è stata la solita polemica ha travolgere l’attrice, ma ci sono state pesanti ripercussioni nei suoi confronti. Lucas Film, di proprietà Disney, ha infatti deciso di licenziare Carano da The Mandalorian, dissociandosi così ufficialmente dalle estreme posizioni dell’attrice. L’ultimo post, di stampo antisemita, ha scandalizzato così tanto l’opinione pubblica da costringerla a rimuoverlo.

PRIYANKA CHOPRA: UN REGISTA LA UMILIÒ CONSIGLIANDOLE DEGLI INTERVENTI DI CHIRURGIA PLASTICA

Sembra impossibile ma in passato un regista ha consigliato alla bellissima Priyanka Chopra di ricorrere alla chirurgia plastica. L’attrice ha infatti raccontato nella sua autobiografia di questa umiliante esperienza subita quando era ancora agli inizi della sua carriera:

“Dopo qualche minuto di conversazione, il regista mi ha chiesto di alzarmi e di camminare davanti a lui. Nel frattempo, lui mi fissava con insistenza, come se stesse penetrando all’interno della mia psiche. Mi ha consigliato un lavoro di chirurgia plastica al seno, alla mascella e al sedere. Come se non bastasse, mi ha passato il nome di un ottimo chirurgo di Los Angeles e il mio manager si è detto d’accordo con lui.”

Il regista ha quindi chiarito che, se avesse voluto intraprendere una vera carriera da attrice, avrebbe dovuto aggiustare le proporzioni del suo corpo. A peggiorare la situazione il suo stesso manager che non solo non prese le sue difese, ma le fissò anche un appuntamento con il chirurgo che il regista aveva indicato.

“Adesso riuscirei a reagire ma, all’epoca, sono rimasta traumatizzata e non ho avuto il coraggio di dire nulla. Da teenager ero davvero timida. Poi, quando ho iniziato a sentire accanto a me la vicinanza e il supporto della famiglia e degli amici, sono stata in grado di trasformarmi in una donna adulta. Mi rendo conto, però, che il passaggio da persona timida ad ardita e coraggiosa non è per niente semplice!”

JENNIFER LAWRENCE FERITA SUL SET DELL’ULTIMO FILM NETFLIX

Jennifer Lawrence si è ferita sul set del film Netflix Don’t Look Up mentre stava girando una scena insieme al collega Timothée Chalamet.

Sembra che un’esplosione di vetri non sia andata come previsto e che l’attrice abbia riportato ferite lievi, ma un n taglio sulla palpebra, che non smetteva di sanguinare, ha fatto sì che Lawrence dovesse allontanarsi dal set e fermare le riprese. Ora sta bene e sembra che possa tornare a lavorare al film già da lunedì.

Lawrence è affiancata nel film da Leonardo Di Caprio. I due interpretano due astronomi dilettanti che fanno una scoperta sconvolgente: un asteroide è in procinto di colpire la Terra. Per scongiurare una catastrofe senza precedenti, i due allestiscono un tour stampa per tutto il paese per avvisare le autorità del pericolo.

WATCHMEN: HBO NON HA INTENZIONE DI PRODURRE UNA SECONDA STAGIONE DELLA SERIE

Questa settimana il direttore creativo responsabile di HBO Casey Bloys è tornato a parlare del futuro di Watchmen, la serie ispirata all’omonimo fumetto di Alan Moore. Durante un’ intervista gli è stato chiesto se, visto l’ottimo successo di pubblico e critica, non avessero cambiato idea riguardo una seconda stagione. Bloys ha infranto nuovamente ogni speranza, dichiarando:

“Non c’è nessun cambiamento da riportare per il futuro di Watchmen. Certo, mai dire mai. Ma quell’adattamento è così radicato nella mente di Damon (Lindeloff) che è a dir poco difficile immaginare qualcun altro al posto suo. Posso assicurare che non ci sono conversazioni attive in questo momento e non ci sono state in passato. Semplicemente non stiamo lavorando sul futuro di Watchmen come invece stiamo lavorando, ad esempio, su quello del franchise di Game of Thrones.”

HELSTROM: DISNEY CANCELLA LA SERIE DOPO UNA SOLA STAGIONE

Helstrom è stata cancellata dopo una sola stagione da Hulu. La cancellazione non sorprende dato che la serie era l’ultimo prodotto dall’ormai defunta Marvel TV, che è stata chiusa quando le produzioni delle serie televisive sono passate sotto Marvel Studios e Disney.

La serie è ispirata ai personaggi ideati da Roy Thomas e Gary Friedrich, che ha la capacità di spostarsi tra l’inferno e il nostro mondo. Daimon e Ana Helstrom sono i figli di un misterioso e potente serial killer, mentre la loro madre Victoria è rinchiusa in un manicomio. I due fratelli cercheranno di usare i loro poteri per combattere i mali che affliggono l’umanità e tentare di scoprire i misteri della loro famiglia.

ESMÉ BIANCO HA ACCUSATO DI VIOLENZE MARILYN MANSON: “AVEVO PERSO OGNI SPERANZA”

Esmé Bianco, che ricorderete per il ruolo di Ros in Game of Thrones, ha accusato di violenze fisiche e psicologiche Marilyn Manson, unendo la sua testimonianza alle molte altre emerse negli ultimi giorni. Bianco ha ricordato le presunte violenze subite nel periodo in cui i due vivevano insieme nel 2009, dopo il divorzio di Manson da Dita Von Teese.

Secondo il racconto dell’attrice, Manson le avrebbe inflitto ripetute ferite e bruciature che hanno lasciato delle cicatrici sul suo corpo. Inoltre le avrebbe inferto dei tagli con un coltello. L’uomo usava inoltre le scene di sesso girate dall’attrice in Game of Thrones per metterla in imbarazzo e umiliarla, proiettandole a ripetizione mentre avevano ospiti.

Ma il vero punto di rottura nella loro relazione arrivò quando Manson la inseguì con un’ascia:

“Credevo che avrei sempre inventato delle scuse per lui. Ero in modalità sopravvivenza a quel punto, e il mio cervello mi aveva insegnato a essere piccola e a essere accondiscendente. In pratica mi sentivo come una prigioniera, andavo e venivo a suo piacere. Chiamavo la mia famiglia nascosta nel bagno.”

BUFFY – CHARISMA CARPENTER ATTACCA JOSS WHEDON: “ERA LUI IL VERO VAMPIRO”

In questi giorni Charisma Carpenter, la Cordelia di Buffy e dello spin-off Angel, ha denunciato il creatore delle due serie Joss Whedon per aver abusato psicologicamente di lei durante i loro anni di collaborazione. L’attrice si è esposta in seguito alle accuse di razzismo e di abuso di potere fatte da Ray Fisher (Cyborg in Justice League) che hanno portato la Warner Bros. a un’indagine interna. Carpenter ha deciso di raccontare adesso la sua esperienza di lavoro in Buffy e Angel.

Joss Whedon ha abusato del suo potere in numerose occasioni quando abbiamo lavorato insieme sui set di Buffy e Angel. Ha pensato che fosse divertente, ma in questo modo ha sviluppato in me uno stato d’ansia, mi ha fatto perdere il controllo di me stessa e mi ha allontanato dai miei colleghi. Questi incidenti inquietanti hanno innescato una malattia fisica ormai cronica.

Era cattivo e pungente, denigrava apertamente gli altri e spesso giocava ad avere preferiti, mettendo le persone l’una contro l’altra per competere per la sua attenzione e approvazione. Una volta saputo che ero incinta, ha voluto un incontro a porte chiuse con me e mi ha chiesto se volevo “tenere” il bambino, manipolando la mia femminilità e la mia fede. Ha attaccato il mio carattere, deriso le mie convinzioni religiose, accusata di sabotare la serie e, infine, mi ha licenziata senza tante cerimonie.

Allora mi sentivo impotente e sola. Senza opzioni. Per tanto tempo ho sopportato i maltrattamenti e ho continuato, dopotutto dovevo sostenermi economicamente perché c’era un bambino in arrivo. Tutta quella gioia e quell’attesa però sono state risucchiate. Era Joss il vampiro sul set di Buffy. È evidente che Joss ha continuato e ha persistito nelle sue azioni dannose continuando a creare problemi. La mia speranza è che parlandone pubblicamente possa creare uno spazio sicuro per altre persone che hanno sperimentato simili abusi. Mi preoccupa e mi rattrista che nel 2021 i professionisti ancora debbano scegliere tra il whistleblowing sul posto di lavoro e la sicurezza del lavoro”.

In seguito anche le colleghe Sarah Michelle Gellar, Amber Benson e Michelle Trachtenberg hanno confermato il continuo disagio sul set di Buffy, dando tutto il loro sostegno a Carpenter.

Un secco “no comment” è stata l’unica risposta data alla stampa dal creatore di Buffy.

Written by Ambra Pugnalini

"Never be cruel, never be cowardly. And never ever eat pears!"

the big bang theory

The Big Bang Theory: uno dei protagonisti stava per esser scartato perchè ritenuto troppo bravo

Sex and the City

Sex and the City: Samantha potrebbe non essere l’unica assente nel revival