in

Breaking Bad, i produttori hanno rifiutato 75 milioni di dollari per realizzare altri 3 episodi

Breaking Bad Felina 640x360

Quando il finale di Breaking Bad è andato in onda nel settembre 2013, era già diventato un top nel panorama seriale. Pensare che meno di 1 milione di spettatori si erano sintonizzati per l’episodio pilota nel 2008, tuttavia, il finale della serie ha attirato un enorme numero di 10,3 milioni di fan. Volevano disperatamente sapere cosa fosse successo a Walter White, Jesse Pinkman e tutti gli altri.

La serie conta 62 episodi, che non era un numero casuale. Come molti riferimenti in Breaking Bad, è stato scelto con molta attenzione per trasmettere un messaggio più profondo. Tuttavia, lo showrunner Vince Gilligan avrebbe potuto fare milioni se avesse abbandonato la sua idea originale e prolungato la stagione 5B. Alla fine, ha rifiutato gli incassi e ha mantenuto l’integrità dello show.

La stagione 5 di Breaking Bad ha attirato milioni di spettatori ogni settimana e gli episodi rimangono tra i più votati nella storia della serie. Tutti volevano sapere cosa succedeva nella serie, ma allo stesso tempo nessuno voleva che la magia finisse. La Unilad ha riferito che il co-fondatore della Dreamworks ed ex presidente della Walt Disney Studios Jeffrey Katzenberg ha presentato a Gilligan il motivo più convincente per continuare la storia. A quanto pare, hanno pianificato di pagare 75 milioni di dollari per girare altri tre episodi della serie.

Il dirigente Disney ha fatto un lancio molto redditizio a Gilligan supplicandolo di continuare la serie. Ha detto al New York Times:

“Li ho incontrati [la squadra di Breaking Bad] forse quattro o cinque mesi prima della messa in onda dell’ultima stagione. Ho fatto loro la proposta di comprare da loro tre episodi aggiuntivi di Breaking Bad per 25 milioni di dollari a episodio”.

All’epoca, stavano producendo questi show per 3,5 milioni di dollari l’episodio, quindi comprare letteralmente tre nuovi episodi per quella somma di denaro significava che avrebbero guadagnato di più dall’acquisto di quei tre episodi di quanto non avessero fatto in cinque anni”.

Tuttavia, la squadra di Breaking Bad non ha potuto fare a meno di ridere all’idea di realizzare altri tre episodi. Ma sapevano che quasi tutti quelli della serie sarebbero morti a quel punto. Katzenberg ha spiegato:

“Alla fine della mia presentazione, hanno riso tutti. E io ho detto: “Scusate, mi sono perso la battuta. Non so perché state tutti ridendo”. Hanno detto: ‘Scusate, non possiamo dirvelo, ma vi rivelerà perché questo non funzionerà per noi. Non mi hanno detto nient’altro finché non sono usciti i nuovi episodi, e allora ho pensato: ‘Uh, duh!’ Nessuno è rimasto in piedi alla fine”.

LEGGI ANCHE – Breaking Bad: Bryan Cranston ha ottenuto il ruolo di Walter White grazie a X-Files

Written by Lidia Maltese

In questa timeline sono una serie tv addicted che nel tempo libero finge di essere una studentessa universitaria.

La classifica dei 10 momenti più tragici nella storia delle sitcom

Breaking-Bad-Jesse-Pinkman

Analisi psicologica di Jesse Pinkman