Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » Netflix » Netflix, tutte le novità in arrivo questa settimana (18-24 aprile)

Netflix, tutte le novità in arrivo questa settimana (18-24 aprile)

Netflix chiama! Ogni settimana è davvero facile perdersi tra le numerosissime uscite di Netflix ma in questi sette giorni sicuramente non mancheranno gli appuntamenti su Netflix. Per questa settimana il contenuto attesissimo è sicuramente l’ultimissima stagione di Better Call Saul che si prospetta davvero scoppiettante con il ritorno sulle scene di Walter White e Jesse Pinkman. Ma anche la seconda stagione di Russion Dolls che ci farà entrare in un nuovo intrippante loop. Passando, invece, per le dolenti note questi sono i contenuti originali che Netflix ogni settimana mette in scadenza: ecco quali sono le ultime uscite!

Martedì 19 aprile

Better Call Saul – sesta stagione prima parte – serie tv – uscita settimanale

Cosa potremmo dire di questo attesissimo appuntamento: Better Call Saul torna su Netflix per l’atto finale. Con gli episodi a cadenza settimana, Better Call Saul 6 ci porterà nel passato della vita di Jimmy McGill un’ultima volta prima di scoprire cosa ne è stato dell’avvocato eccentrico di Breaking Bad. La linea che unisce le serie di Vince Gilligan e Peter Gould sta per concludere il cerchio e nonostante fremiamo per l’arrivo di questa tanto attesa stagione – posticipata per la pandemia, prima, e per le condizioni di salute di Bob Odenkirk, poi – stiamo per dire addio a uno dei personaggi più iconici degli ultimi 15 anni.

Il Saul Goodman che abbiamo conosciuto in Breaking Bad non è lo stesso di Better Call Saul e questo lo abbiamo capito dal pilot della serie AMC-Netflix. Nuove sfaccettature, nuovi volti, incorniciano la vita di Jimmy che non sono menzionati né contemplati nell’universo di Breaking Bad. Non sappiamo cosa succederà nello specifico perché fortunatamente c’è stata molta riservatezza nel parlare di questa ultima stagione. Sappiamo, però, che quello che andremo a vedere dal 19 aprile in poi sarà una lungo viaggio, molto cupo, pieno di intemperie e probabilmente qualcuno non sopravviverà.

Mercoledì 20 aprile

Russion Doll – seconda stagione – serie tv originale

Russian Doll ha avuto il suo debutto nel 2019 e già allora avevamo percepito che sarebbe stata una serie fuori dal comune. Creata da Natasha Lyonne, Leslye Headland e Amy Poehler, questa dark-comedy scuote la mente e ha come protagonista proprio la Lyonne nei panni di una giovane e cinica newyorkese di nome Nadia Vulvokov che la notte del suo 35esimo compleanno rimane intrappolata in un loop temporale da cui deve trovare una via d’uscita. La prima stagione di Russian Doll ha guadagnato un sacco di elogi da parte della critica ricevendo anche diverse nomination agli Emmy Awards tra cui Outstanding Comedy Series e Outstanding Lead Actress in a Comedy Series.

Lyonne, Charlie Barnett e Greta Lee riprenderanno i loro rispettivi ruoli dalla prima stagione. Anche Yul Vazquez ed Elizabeth Ashley potrebbero fare ritorno, ma nessuno dei due è confermato al momento. Ma arriveranno anche dei nuovi attori come: Annie Murphy, Sharlto Copley, Carolyn Michelle Smith ed Ephraim Sykes. Di tutti questi nuovi annunci del cast, quello per la Smith è stato di gran lunga il più dettagliato poiché ha rivelato che avrebbe avuto un ruolo ricorrente in questa stagione.

Netflix ha anche rivelato una sinossi ufficiale della trama:

Ambientata quattro anni dopo che Nadia (Natasha Lyonne) e Alan (Charlie Barnett) sono sfuggiti insieme al loop temporale della mortalità, la seconda stagione di Russian Doll continuerà ad esplorare tematiche esistenziali attraverso una lente spesso umoristica e fantascientifica. Scoprendo un destino ancora peggiore della morte senza fine, questa stagione trova Nadia e Alan che scavano più a fondo nel loro passato attraverso un inaspettato portale temporale situato in uno dei luoghi più famosi di Manhattan. All’inizio, sperimentano questo come un’avventura intergenerazionale in continua espansione, che attraversa un’epoca, ma presto scoprono che questo evento straordinario potrebbe essere più di quanto si aspettassero e, insieme, devono cercare una via d’uscita.”

LEGGI ANCHE – Netflix pensa alla serie prequel di The Crown: ecco l’ipotetica trama