in

5 film che puoi vedere su Netflix solo entro i prossimi 5 giorni

film netflix

Neanche il tempo di accorgersene che come in un baleno sono moltissimi i film Netflix che giorno per giorno spariscono dal catalogo della piattaforma streaming senza alcun preavviso, lasciandoci così, con l’amaro in bocca al pensiero di tutte le pellicole che avremmo potuto recuperare.

Oggi vi vogliamo ricordare 5 grandi film Netflix che purtroppo spariranno dal catalogo Netflix il 28 febbraio 2021. Tra cult cinematografici e pellicole che hanno fatto incetta di premi, febbraio si lascerà alle sue spalle 5 film assolutamente degni di nota che non dovreste affatto farvi sfuggire.

Cinque giorni, è il tempo che vi rimane per recuperare le 5 pellicole alle quali purtroppo dovremmo dire presto addio, ma che fortunatamente avete ancora un’ultima occasione per recuperare, fino alla fine del mese.

1) Whiplash (28 febbraio)

Film del 2014 diretto niente meno che da Damien Chazelle, noto regista di La La Land e First Man, Whiplash è il racconto drammaticamente toccante di un batterista in piena guerra contro se stesso.

Andrew studia batteria jazz al primo anno nella più prestigiosa scuola di musica di New York quando viene subito notato da Terence Fletcher, il più temuto insegnante dell’accademia. Onorato dall’opportunità di poter suonare a stretto contatto con un mentore della sua caratura, Andrew non saprà davvero con chi avrà a che fare. Sciolti i convenevoli, Fletcher si rivelerà ancor peggio di come lo avevano dipinto, trascinando così Andrew in una susseguirsi di prove ed esercizi che lo metteranno a durissima prova. Tra umiliazioni e la costante paura di non riuscire mai a raggiungere gli altissimi standard che Fletcher gli impone, Andrew finirà per in un turbinio di perdizione e rinnovate epifanie che lo porteranno a superare limiti ai quali non credeva neanche di potersi avvicinare.

Con uno sguardo vicinissimo, dentro e fuori le carni dei due protagonisti, sudore e sofferenza si avvallano in questo racconto di gioie e dolori a serrato ritmo jazz rendendoci partecipi di un amore, quello per la musica, forte al punto da fare male.

2) Le Iene (28 febbraio)

Tra i film Netflix a cui dovremo dire addio tra appena 5 giorni questa volta tocca anche a Le Iene, masterpiece di Quentin Tarantino e della storia del cinema.

Primo lungometraggio del regista, Le Iene è globalmente ritenuto un cult del cinema indipendente, pellicola che pose le basi per i successivi film di Tarantino, introducendo per la prima volta i temi più identificativi della sua opera.

Tra un’uso smodato di una violenza al limite del grottesco e massicce dosi di dissacrante black humor, Le Iene si snoda in tre differenti archi narrativi che si intrecciano sempre più con l’avanzare della pellicola. Assoldati dal boss mafioso Joe Cabot e da suo figlio Eddie ‘il bello’, le iene sono un gruppo di 6 rapinatori scelti per organizzare minuziosamente e affrontare con scaltrezza un colpo grosso ai danni di un’importatore di diamanti. Senza sapere nulla gli uni degli altri, i sei protagonisti si spalleggeranno in questa impresa senza eguali non avendo null’altro da perdere se non la loro stessa vita.

Primo e indimenticabile assaggio del cinema di Tarantino, e di tutto quello che ancora non sapevamo ci avrebbe mostrato nei successivi 29 anni, Le Iene è un cult imperdibile che dovreste assolutamente recuperare su Netflix nei prossimi 5 giorni prima che sparisca, per sempre, dal suo catalogo.

3) The Social Network (28 febbraio)

Lo usiamo tutti i giorni, parliamo sempre di lui, e da quasi 15 anni è parte integrante della nostra quotidianità: stiamo parlando di Facebook. Il social network più famoso al mondo rivive i suoi tumultuosi inizi nel film di David Fincher, The Social Network.

Vincitore di 4 Golden Globe e 3 premi Oscar, la pellicola sceneggiata da Aaron Sorkin racconta la nascita del gioiello di Mark Zuckerberg, dalla cameretta di Mark fino agli schermi del mondo intero.

Il racconto della vita di quello che sarebbe diventato il più giovane miliardario della storia segue passo passo le vittorie e le sconfitte di Zuckerberg, da quando lo chiamavano ‘visionario’ fino al momento in cui tutti hanno cominciato ad adottare la sua visione. Un passaparola senza eguali, un successo che mette il punto a ogni precedente narrazione sui social network, imponendosi in modo imperante e duraturo su tutta la concorrenza.

The Social Network è la storia della nascita di Facebook, o più da vicino la nascita di un successo: l’idea embrionale, la scarica di adrenalina creativa e infine la consacrazione. Non senza deviazioni di percorso o incertezze lungo il cammino, d’altronde come recita la tagline del film Netflix: Non arrivi a 500 milioni di amici senza farti qualche nemico.

4) Ragazze Interrotte (28 febbraio)

film netflix

Impossibile non averne mai sentito parlare, come è altrettanto impossibile perdersi questo gioiello di film che vede come sue protagoniste principali Angelina Jolie e Winona Ryder.

Giovani a pezzi, Ragazze Interrotte è la storia di Susanna Kaysen, una ragazza come tante che, un giorno, dopo aver ingerito un flacone di aspirine insieme a della vodka si ritrovò ricoverata in un ospedale psichiatrico. Una volta diagnosticatale un disturbo borderline della personalità la vita di Susan cambierà radicalmente, tanto da subire addirittura il marcato rifiuto dei propri genitori, increduli di fronte alla diagnosi.

Nell’ospedale psichiatrico la vita di Susanna procede a fatica ma per quanto inizialmente rifiuti ammetterlo, quell’assurdo spaccato di umanità le si rivelerà molto più reale della posticcia quotidianità a cui è stata abituata.

In compagnia di Lisa, la sociopatica leader del gruppo, la viziatissima Daisy, la ferita Polly, Georgina, la bugiarda patologica, e Janet, sofferente di un’anoressia nervosa, Susanna cercherà il suo equilibrio sbirciando qua e là nelle vite e nelle struggenti sofferenze delle sue coinquiline.

Disperate e furibonde nei loro letti di ospedale, stanche di subire l’elettroshock e di ogni supplizio a cui vengono sottoposte, le ragazze cercheranno di ricreare ogni più piccolo e sincero sprazzo di normalità per sfuggire, anche solo per un attimo, dalle tenaglie della propria condizione psicologica.

5) Burlesque (28 febbraio)

2010, Christina Aguilera e Cher cantano e recitano sotto gli stessi riflettori: stiamo parlando di Burlesque.

Luci soffuse, collant velatissimi e moltissima musica. Film scritto su misura di Christina Aguilera nel suo primo debutto cinematografico da protagonista, Burlesque è il racconto di rivalsa di Ali, una giovane ragazza proveniente dalla provincia che sogna con tutta se stessa di poter cantare e ballare, primeggiando in uno di quegli spettacoli di burlesque ai quali ha sempre voluto prendere parte. I sogni però a volte non bastano: saranno infatti il fondamentale appoggio di Tess (Cher) e qualche coup de théatre lungo il cammino a spianare la scintillante carriera della talentuosissima Ali.

Ispirato al noto musical Cabaret, Burlesque si muove sinuosamente su una colonna sonora scritta e interpretata da Cher e Christina Aguilera mostrandoci dal dietro le quinte fino alla primissima fila il brillante mondo del burlesque.

Tasche piene di sogni e talento da vendere, Burlesque è un eccitante inno all’ambizione, una coccola di fiducia per tutti i suoi spettatori. Se è esattamente questo quello che state cercando da un film, allora non esiste alcun motivo al mondo per non recuperare questo film Netflix nei prossimi cinque giorni.

LEGGI ANCHE: –I 10 film più romantici che potete guardare attualmente su Now Tv

Written by Claudia Balmamori

Ho finito Netflix.

game of thrones

Kit Harington si unisce al cast stellare della seconda stagione di Modern Love

Behind The Series – L’evoluzione della fotografia di Peaky Blinders