in

Chi ha bussato alla porta di Elliot Alderson?

Mr.Robot
Mr.Robot

La scorsa settimana ho provato a elencare i disagi che attanagliano chi come me ‘si è ammalato’ di Mr. Robot. In questo pezzo ci occuperemo della questione che ha scatenato proprio l’ultimo di questi disagi.

L’ultimo episodio della prima stagione, infatti, (SUPER CLIFFHANGER!) si conclude con qualcuno che bussa alla porta. Elliot si alza e va ad aprire, ma appena prima che lo faccia:

SBAM! Titoli di coda…

e via una paranoia infinita per tutti noi poveri fan.

Da quel giorno, una sola è la domanda che ci tiene svegli la notte:

CHI DIAVOLO HA BUSSATO ALLA PORTA?

In vista della seconda stagione, proviamo dunque ad avanzare qualche ipotesi.

#1 Tyrell. 

Ve lo ricordate Tyrell Wellick, il vice CTO della EvilCorp no? Egli è indubbiamente uno dei personaggi più ambigui della serie. Non si capisce bene che rapporto abbia con la moglie, ma una cosa è certa: nulla – ricordiamoci il rapporto omosessuale e l’omicidio – può ostacolare i suoi piani. Eppure, il nostro piccolo, dolce, indifeso Tyrell è sparito. Nella penultima puntata l’avevamo visto dialogare con Elliot, il quale si risveglia inspiegabilmente nella macchina di Tyrell che, tuttavia, è sparito. A dirla tutta ci era anche sorto il dubbio che Elliot l’avesse fatto fuori Tyrell, ma qui chi ci capisce più qualcosa. E poi, alla fine dei conti, Tyrell chi diamine è? E come mai Joanna (la moglie bellissima, gelida e dura come il marmo di mr. Wellick) parla a Elliot in russo – o pseudo russo – come se lui potesse capirla? Che sia proprio questo personaggio enigmatico a bussare?

 

 

#2 Mr. Robot.

Christian Slater mica me lo possono far sparire così. Il ricordo del babbo, quel lato così oscuro e radicato nell’anima del protagonista potrebbe tornare da un momento all’altro per chiedere a Elliot di portare avanti una nuova missione. Per spiegare al giovane hacker come provare a salvare il mondo dalle grandi, immense bugie che si racconta. Di nuovo.

 

#3 Elliot stesso.

Detta così, data la serie, vuol dire un po’ tutto e un po’ niente. Ma intendo proprio Elliot con le sembianze di Elliot e con la personalità più manifesta di Elliot. Ora, non chiedetemi perchè dovrebbe accadere, ma sarete d’accordo con me se dico che in una serie simile, tutto può succedere.

 

#4 Darlene.

darlene

Diamine, ci può anche stare che noi stiamo qui a diventare matti e poi scopriamo che chi bussa è semplicemente sua sorella che, in modo particolare dopo l’ultima uscita di Elliot, è un po’ in pensiero e vuole sapere come sta. Banale, ma plausibile. Un po’ me la prenderei, ma funziona.

 

#5 White Rose.

Ecco un altro bel personaggione enigmatico. Whiterose è un transessuale cinese, leader del gruppo Dark Army,  la cui potenza e abilità è indiscussa. Lo ricordiamo con una battuta bellissima. Egli dice a Elliot: “Ogni hacker ha la sua fissazione. Tu hackeri le persone, io hackero il tempo”. Visto che non si capisce bene da che parte stia (è mezzo immanicato con la E Corp), potrebbe recarsi da Elliot per i motivi più svariati: proporgli un’alleanza, come fregarlo. 

 

 

#6 Angela.

Angela potrebbe bussare per seimilioni di motivi: per dichiarare (FINALMENTE) amore eterno al nostro hacker preferito, per confidarsi o chiedergli consiglio, per domandargli il dentifricio in prestito. Chi lo sa…

 

#7 Joanna.

joanna

Partiamo dal presupposto che a me Joanna Wellick fa paura e se me la immagino dietro quella porta, dopo averla vista rompersi le acque con un coltello, me la immagino con un bambino morto tra le braccia e ancora indossa la vestaglia da ospedale sporca di sangue. Lo so, è macabro e tremendo, ma che ci devo fare se mi fa più paura di IT?

 

#8 Philip Price.

L’amministratore delegato della E Corp, l’essere più detestabile della serie. Potrebbe cercare Elliot per i più svariati motivi. In realtà non penso si recherebbe direttamente lui a casa del nostro. Mi pare uno dal fondoschiena pesante, ma che abbia in mente di proporre qualcosa al nostro eroe sotto morfina?

 

 #9 Dei tossici che vogliono ammazzarlo.

Eh, lo so, lo so, è una cosa sciocca quella che ho scritto, ma che volete che vi dica? Ogni tanto succede che qualche tossico voglia fare fuori Elliotino nostro e noi qui non vogliamo escludere NESSUNA possibilità.

 

 

#10 Lo zombie di Shayla.

shAYKA

Abbiamo detto che non escluderemo NESSUNA possibilità e così faremo. Chi vi dice che gli sceneggiatori, sottopagati, non abbiano deciso di chiudere baracca e burattini e non andare avanti con la serie e che, quindi, Sam Esmail non sia stato costretto a chiamare quelli di The Walking Dead e che questi non abbiano dato una svolta horror alla vicenda?

 

 #11 Il pony pizza.

Se ho capito una cosa nella vita è che niente va dato per scontato. Magari noi siamo qui a imparanoiarci come pazzi e Elliot aveva semplicemente ordinato una Quattro formaggi.

#12 I testimoni di Geova.

Questa è banale.

 

#13 Il venditore del folletto.

Non nel senso di ‘essere fiabesco’, nel senso di aspirapolvere. Insomma, questo.

 

#14 Mia nonna.

Il sospetto mi viene perchè le è avanzato qualcosa dal pranzo di domenica. E poi è educata e bussa sempre.

 

 

Un saluto agli amici di Serie tv, la nostra droga e Seriamente Tv.

 

Written by Elisa Belotti

Siamo qui per parlare di questo mondo e di mille altri, per ridere, riflettere e immaginare. “Sono un idiota, io sono un pazzo, lo so... ma sono stato una buona lettura, giusto?”, vorrei dirvi che è mia, ma mentirei: è di un tale Hunter S. Thompson. Sperando di poterla dire anche io, un giorno.

daryl

Ride with Daryl Dixon: la vita segreta di un biker

10 Serie Tv che potrebbero esaltarci quest’estate