Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » Modern Family » Jay Pritchett è l’anima comica di Modern Family, più di chiunque altro

Jay Pritchett è l’anima comica di Modern Family, più di chiunque altro

Modern family è stata una delle serie più premiate degli ultimi anni, e non credo abbia bisogno di molte presentazioni. La serie tv che ha per protagonista la numerosa famiglia allargata Pritchett-Dunphy-Tucker, ha collezionato numerosissimi premi. Lo stile mokumentary della serie aveva come scopo quello di dimostrare ed esplorare le dinamiche di una “famiglia moderna”, e i suoi personaggi sono entrati senza troppa fatica nei nostri cuori. A partire dalla famiglia Pritchett, con Jay (Ed O’Neill), Gloria e Manny che creano un trio comico inaspettato: ogni personaggio ha il suo stile comico, che andando avanti con le stagioni diventa sempre più evidente e caratterizzato.

E un personaggio forse lasciato in sordina lungo tutte le stagioni – soprattutto le prime – è il capofamiglia Jay Pritchett.

Jay, che da burbero e severo padre di Claire e Mitchell, si rivela essere più open-mind di quanto ci si potesse aspettare, accogliendo favorevolmente la relazione tra Mitchell e Cam (pensando poi che la prima stagione è andata in onda nel 2009). Nel corso delle stagioni si rivela essere un uomo sensibile e affettuoso, vedendo soprattutto come si comporta con la sua cagnolina Stella. Ma si può notare subito anche da come si atteggia con Manny, il figlio di Gloria, con il quale creerà un bellissimo rapporto, oltre al bellissimo rapporto che instaurerà con Cameron.

Ma la cosa che risulta sempre più evidente nel corso delle stagioni è l’innata vena comica di Jay. All’inizio, ripeto, lo vediamo come un patriarca vecchio stampo con una certa idea di famiglia, che si trova impacciato nel confrontarsi e aprirsi con i membri della sua famiglia. Ed è proprio da questo suo senso di inadeguatezza che emergono situazioni e battute fuori luogo che non possono non strapparci una risata. Jay è una persona estremamente genuina, che cerca comunque in tutti i modi di non esser tagliato fuori dalle dinamiche della sua famiglia così strampalata. Le situazioni che si creano – soprattutto con Phil e Cam, due persone totalmente opposte alla personalità di Jay – non possono non farcelo amare alla follia, sapendo che tutto ciò che dice e fa non lo fa con cattiveria, ma perché pensa di essere davvero simpatico. E lo è, e con il corso delle stagioni ce ne rendiamo conto pure noi sempre di più. La sua spontaneità e la sua comicità passano in sordina rispetto all’esuberanza e alla comicità di personaggi come Phil o Cam, ma Jay forse è il personaggio che più di tutti assomiglia a qualcuno che conosciamo: un nonno o uno zio forse un po’ retrogradi ma che cercano di insinuarsi nelle discussioni con i nipoti decisamente più sarcastici e ironici. Jay si scioglie sempre di più man mano che Modern Family va avanti con la storia, soprattutto in relazione al rapporto che instaura con Phil e Cam. Ma più di tutto, Jay ha un tipo di comicità che sa adattarsi alle situazioni più disparate: passa da una comicità sarcastica e tagliente ad una comicità genuina e spontanea (anche se molte volte vanno pari passo), incompresa inizialmente dalla sua famiglia.

Una comicità incompresa anche da noi spettatori, se paragonata al carisma degli altri personaggi.

Jay Pritchett 640x320

Ma la sicurezza e la disinvoltura di Jay che lo contraddistinguono da subito ci fanno innamorare del suo personaggio e della naturalezza delle sue battute sarcastiche. Un esempio ci è dato da una delle scene più famose della serie, quello di questo scambio di battute tra Gloria e Jay:

Gloria: “Sto andando a fare una doccia. Vuoi unirti a me?” – Jay: “Tesoro, c’è una pistola dentro al baule in garage. Il giorno che risponderò no a questa domanda, voglio che la usi contro di me”.

Insomma, possiamo dire che Jay Pritchett sia l’anima comica di Modern Family più di chiunque altro, perché nella sua semplicità e spontaneità riesce a ricavarsi un ruolo predominante nonostante il forte carisma degli altri personaggi. Non ha bisogno di eccedere, non ha bisogno di fare salti mortali; gli basta semplicemente dire quello che gli passa per la testa in quel momento. La sua comicità e il suo sarcasmo così naturali faranno il resto, strappandoci sempre un risata.