in

MasterChef 10, le Pagelle: l’Art Attack di Igor non convince, Antonio fa doppietta e scomoda Maradona

Diciamolo chiaramente: abbiamo atteso questo giovedì con molta più ansia di quelli precedenti. Il nostro cuore batteva all’impazzata da quando avevamo avvistato il ciuffetto bianco del Maestro spuntare da suo trono reale. Iginio Massari è finalmente giunto tra i comuni mortali di MasterChef per temperare il cioccolato con più facilità di come io tempero le matite. Ma non stiamo qua a sfilettar le quaglie, passiamo ai voti.

Ecco le inimitabili pagelle di MasterChef 10 targate Hall of Series:

1) Monir – 7

MasterChef 10

Per sopravviere nella cucina di MasterChef c’è bisogno di disciplina, ordine, concentrazione e determinazione.

Che cavolini ci fa Monir ancora lì? Non lo sappiamo noi, non lo sa lui e non lo sanno neanche i giudici. D’altronde, come un mago tira fuori il coniglio dal suo cappello, Monir tira fuori polletti dalle vesciche.

Nella scorsa puntata si è fatto soffiare via Irene dall’affascinante Flynn McGarry (qui potete rinfrescarvi la memoria), così ha deciso di rifarsi sfoderando le sue molteplici tecniche di seduzione con la talentuosa e carina Karime Lopez. Qualcosa mi dice che a casa più che dedicarsi allo studio dei savoiardi, il giovane pischelletto si sia dedicato allo studio del Playbook di Barney Stinson.

P.s. Monir ti do un consiglio, la prossima volta che ti chiedono di fare la domanda della vita a qualche donzella di tuo interesse buttati sull’orata all’acqua calda, scientificamente provato.

2) Valeria – 5

masterchef

Chi sostiene che i Jumpscare di The Haunting of Hill House siano spaventosi, evidentemente non ha mai visto una puntata di MasterChef 10 in cui, quando meno te lo aspetti, irrompe una clip di Valeria che strilla cose a caso.

Cose a caso: “Maaaaadre”.

3) Cristiano – 5

masterchef

Cristiano condisce i suoi piatti con tutte le lacrime versate nel piangersi addosso, ecco perchè sono sempre perfettamente salati.

Abbiamo scoperto che da giovincello è stato il compagno di banco nientepopodimenoche di Laura Pausini. La cantante in una storia Instagram ha rivelato che Cristiano è sempre lo stesso, anche se ai tempi era più insicuro… praticamente se la professoressa gli dava un 6 lui lo cancellava con la penna rossa e andava a dirle che in realtà meritava 4.

E comunque, Cavolini basta co’ sta basciaaamalla.

4) Maxwell – 10

masterchef

Ragazzi ma di cosa stiamo parlando?! Comunque vada Maxwell è il vero campione di questa edizione. Mentre gli altri concorrenti diventavano la reincarnazione di John Bonham e affrontavano le sfere di Massari con lo stesso animo gioviale di Frodo alle porte di Mordor, abbiamo scoperto che uno dei tanti lavori svolti da Maxwell è stato quello di Umpa Lumpa al servizio di Willy Wonka.

D’altronde, chi siamo noi per dargli un voto inferiore al 10 quando il sommo Maestro ha definito il dolce di Maxwell come il migliore mai assaggiato a MasterChef?!

5) Federica – 6

Amici amici e poi ti schizzano l’acqua sul cioccolato. La pallavvolista di MasterChef ha la lingua più affilata dei coltelli di Aquila e continua il suo percorso di alti e bassi con la stessa determinazione pacata e sportiva di Rachel Berry.

6) Jia Bi – 7

masterchef

Quando mi chiedevano chi volessi diventare nella vita non sapevo mai cosa rispondere, ora sono certa di voler diventare Jia Bi.

Il giusto connubio tra il “mi faccio li ca*zi miei” (massima espressione della scuola filosofica italiana di Razziana derivazione) e una hippie pacifista che non si è mai ripresa da uno dei suoi trip di acidi.

Ti vogliamo bene Giabbì.

7) Aquila – 7

masterchef

Il rapace vola alto e senza stormo, qualsiasi cosa succeda lui è lì concentrato sulle sue trecento preparazioni diverse, danzando tra i fornelli con la destrezza di Enzo Paolo Turchi dei tempi d’oro.

Tuttavia, ci aspettavamo grandi cose dal mignolino d’Aquila durante la prova del cioccolato e siamo rimasti piuttosto delusi. Zio Bricco che figura!

8) Antonio – 9

Se tra una puntata e l’altra Monir studia il Playbook di Barney, Antonio ha scovato un libro di ricette in passato appartenuto a un certo Principe Mezzoscampo, per questo è così sicuro di sé che si permette di citare Maradona davanti a Cannavacciuolo.

Nel frattempo vince anche la prima doppietta di MasterChef 10.

Noi, però, eravamo troppo distratti dal suo famigerato passato da ribelle per rendercene conto. Nelle prossime puntate ci aspettiamo di vedere qualche video di quella magnifica epoca tamarra, noi ce lo immaginiamo un po’ così:

Ciao sono Antonio e sono un ragazzo truzzo, perché cioè io ascolto musica che fa: Tunz tunz tunz parapara tunz tunz tunz

9) Igor – 4

masterchef

Igor con gli infanti ha la stessa attrattività di Giovanni Mucciaccia, ce lo vedete?

Dai bambini, preparate le vostre forbici dalla punta arrotondata, qualche rotolo di carta igienica e tanta colla vinilica, oggi ci divertiremo a costruire l’action figure di un gallo sgozzato… d’altronde dall’attacco d’arte all’attacco di panico il passo è breve.

10) Ilda – 5

La rottura con Max ha definitivamente indebolito l’aura di Ilda, da quel momento niente è stato più lo stesso e anche il suo percorso è giunto al termine. In realtà ce lo aspettavamo, ma non neghiamo che con il suo discorso di addio ci ha fatto scendere qualche lacrimuccia.

Ciao Ilda, insegna al mondo come abbinare il frisè al leopardato.

LEGGI ANCHE – Siamo stati invitati all’anteprima e alla conferenza stampa di MasterChef 10: le nostre domande

Written by Clotilde Formica

Scrivo, mi piace farlo.

Mi piace scivolare via veloce sulla cresta dei pensieri che si affollano, si inseguono, si punzecchiano e a volte mi scappano.

10 attori delle Serie Tv che sono diventati vegani per motivi di salute

7 curiosità su Ricky Whittle, lo scettico Shadow Moon di American Gods