in

10 cose che abbiamo pensato dopo aver guardato l’ultima puntata di How to Get Away with Murder

10 IO…

away

NON HO CAPITO NIENTE!

Siamo partiti dalla prima puntata con l’ansia di capire chi cavolo fosse morto in quel maledettissimo incendio, poi abbiamo capito di chi si trattava e volevamo capire disperatamente chi, chi lo avesse ucciso e nell’ultima puntata, quando di solito veniamo a conoscenza di tutti i più piccoli dettagli, ci ritroviamo a non aver effettivamente capito niente.

Perché il padre di Laurel avrebbe dovuto uccidere Wes?
Sarà davvero così, oppure è solo un’altra illusione?

Rimane però il cuore del problema: davvero il colpevole è un uomo che abbiamo solo intravisto in una puntata tantissimo tempo fa? Se così fosse, sembra che una buona parte di quello che abbiamo visto in questa terza stagione sia effettivamente stato nullo.

Arrivati a questo punto non ci resta che aspettare l’anno prossimo per scoprire (stavolta si spera sul serio) chi è stato e perché, e se il bimbo di Laurel assomigli di più alla madre o al padre.

Leggi anche: How to Get Away with Murder: i 10 migliori meme

Written by Alana Santostefano

Si fa fatica a vivere la realtà quando si è capaci di sognare, si è così tanto legati all'astratto che si pensa di dover costruire cose assurde nel presente dell'esistenza unicamente per convincersi di essere vivi.
Sono una sognatrice, una di quelle che si guarda attorno e immagina un'altra vita, una di quelle che non vede l'ora di andare in un posto chiamato 'se stessi' per poter guardare lontano e immaginarsi coperti di nuvole a volare sul tempo.

serie tv

Once Upon a Time: immagini, anticipazioni e teorie sugli ultimi episodi [SPOILER]

new girl zooey deschanel jessica day

I 10 vestiti di Jessica Day che vorremmo assolutamente comprare