in

5 stranezze di Marshall Eriksen che sono sempre passate inosservate

how i met your mother

Conosciamo molto bene Marshall Eriksen, sappiamo benissimo che non è proprio una persona banale e noiosa. Ma chi lo è tra i membri della gang del MacLaren’s Pub di How I Met Your Mother? Ci sono molte cose da dire su un personaggio così ben articolato come il suo, che alcuni arrivano a definire il migliore della serie. Abbiamo imparato ad amarlo così com’è ed è per questo che, nonostante l’evidenza, abbiamo sempre fatto fatica a riconoscerlo come strano. Dopotutto chi siamo noi per giudicare? Marshall è Marshall. Nulla di più, nulla di meno.

Eppure c’è qualcosa che non quadra. Siamo forse stati ciechi a non renderci conto di quanto fosse bizzarro? Com’è che solo adesso abbiamo messo il freno a mano e ci siamo accorti di quanto alcune sue manie fossero davvero, davvero strane? E non mi riferisco al passare l’intera giornata in giro a cercare il miglior hamburger di New York City. È passato abbastanza tempo dalla fine di How I Met Your Mother per non essere influenzati dalla simpatia che proviamo per Marshall, dobbiamo essere lucidi.

Ecco 5 stranezze di Marshall Eriksen che sono sempre passate inosservate.

1) Il suo rapporto con il cibo

Marshall Eriksen è, e sempre sarà, un amante del cibo. Tutto regolare, direte voi. E invece no, non in questo caso. Non con Marshmellow. Il suo amore è diventato una vera e propria ossessione. Solo nella prima stagione abbiamo trovato due esempi lampanti che supportano la nostra teoria. Di sicuro ricorderete l’episodio La storia dell’ananas, dove Ted si trova a dover ricostruire la notte precedente, dopo essersi risvegliato di fianco a una ragazza e a un ananas. O ancora l’episodio Rullo di tamburi, quando Ted racconta a Lily e Marshall della splendida serata passata con Victoria al matrimonio di Stuart e Claudia.

Queste due puntate hanno due cose in comune: Ted che racconta quanto si ricorda della serata precedente e Marshall che, invece di concentrarsi. cerca in tutti i modi di capire come l’ananas sia arrivato sul comodino di Ted o chi fosse il pasticcere che aveva preparato la torta al matrimonio. Chiari segni di un’ossessione. E non ho nemmeno dovuto parlare della Tantrum.

Written by Veronica Bettinelli

È inutile girarci intorno: mentre mangio, guardo Serie Tv, mentre viaggio, guardo Serie TV, mentre studio, guardo Serie TV. E vi assicuro che se potessi, le guarderei anche mentre dormo.

stranger things

Le 7 migliori teorie sulla terza stagione di Stranger Things

stranger things 3

I ragazzi di Stranger Things hanno descritto la nuova stagione con una parola