Vai al contenuto
Home » Heartstopper » I 5 momenti più emozionanti della prima stagione di Heartstopper

I 5 momenti più emozionanti della prima stagione di Heartstopper

Quando è stata annunciata la trasposizione del primo volume di Heartstopper, la serie di graphic novel scaturita dalla mente della scrittrice britannica Alice Oseman, si è destata subito una grande curiosità: la storia di Charlie e Nick nella sua versione cartacea aveva colpito molti lettori per il suo modo fresco e diretto di raccontare questa delicata storia d’amore, oltre che per la schiettezza e la semplicità con cui sono state veicolate tematiche attuali e importanti come i diritti della comunità LGBT, il bullismo, la salute mentale e l’asessualità. Il 22 aprile 2022 è uscita la prima stagione di Heartstopper, composta da 8 episodi di circa mezz’ora, e sembra che Netflix abbia proprio saputo mantenere intatta l’anima della graphic novel, guadagnandosi il riconoscimento di spettatori e critica (il 100% delle recensioni su Rotten Tomatoes, ad esempio, è positivo e il voto medio è di 8,5).

A cosa è dovuto questo ottimo risultato? Sicuramente Heartstopper ha il merito di saper affrontare i nodi cruciali della vita di ogni adolescente con spontaneità, senza troppi fronzoli o eccessi, rendendo speciale ogni momento che di fatto, sulla carta, potrebbe sembrare banale e scontato. Un esempio è senz’altro lo scambio di “ciao” tra i due protagonisti, Charlie Spring e Nick Nelson, che ricorre per tutto il primo episodio e oltre. Può un semplice saluto diventare così emozionante? A quanto pare sì, quando sono anche gli occhi e l’anima a parlare.

Ma quali sono i 5 momenti di Heartstopper che ci hanno fatto emozionare di più? Proviamo a ripercorrerli.

1) Nick che guarda Tara e Darcy ballare

Heartstopper

Siamo alla festa di compleanno di Harry Greene, un ragazzo della cerchia di Nick, piuttosto viziato e dalla mente particolarmente chiusa: un bullo che si diverte a fare battutacce sull’orientamento sessuale delle persone che lo circondano. Le premesse non sembrano buone, soprattutto perché Charlie non è molto a suo agio nel contesto e Nick, preda dei dubbi sui propri sentimenti, non sa come comportarsi. A fare breccia nel cuore di quest’ultimo, però, è la visione di Tara – la sua ex ragazza – che balla con Darcy: è il momento in cui la coppia decide di non nascondersi più, di non celare il proprio amore agli occhi della gente. In poche parole, è il momento della libertà.

Osservandole, Nick si rende conto di quanto potrebbe essere bello lasciarsi andare con i suoi sentimenti per Charlie. Anche se è qualcosa di imprevisto, anche se è qualcosa di nuovo. La scena ci emoziona perché nell’espressione di Nick leggiamo tutto il what-if delle circostanze. Il ragazzo assaggia quel sapore di libertà altrui che potrebbe diventare anche suo. Ma, allo stesso tempo, sono proprio anche le stesse Tara e Darcy a conquistarci, perché la gioia con cui ballano e si divertono è davvero contagiosa. In quel momento, sembra che niente le possa scalfire. La forza del loro amore diventa lo scudi più grande.

Insomma, una scena di Heartstopper che scalda davvero il cuore.

2) Il primo bacio tra Charlie e Nick

Il terzo episodio della prima stagione di Heartstopper, però, ha ancora altre sorprese in serbo per noi e di certo il suo titolo, “Il bacio”, è un ottimo presagio. In contrasto alla scena precedente, in cui le due ragazze ballavano in mezzo alla folla presente alla festa e Nick le osservava sempre circondato da persone, adesso i protagonisti sono soltanto due, Charlie e Nick, in una stanza vuota. Sono lontani dal rumore, lontani dagli sguardi altrui, lontani da tutto. Seduti con la schiena appoggiata al muro, uno accanto all’altro, non sono mai stati così vicini, e non solo fisicamente.

L’emozione scaturisce dapprima dal dettaglio: i loro mignoli delle mani si cercano, si sfiorano, si scontrano, con il bellissimo escamotage dei disegni da fumetto che sembrano sbocciare da ogni tocco (una strategia che rimanda anche in maniera simpatica alla natura da graphic novel della storia e che, ancora una volta, rende particolare un momento normale). Poi ci sono gli sguardi, l’esitazione, la dolcezza: una sequenza tenue che ci intrappola piano piano per poi regalarci il bacio tra Charlie Nick, qualcosa di magico che segna solo l’inizio di questo amore.

La magia si interrompe quando Harry chiama Nick, che si vede costretto a lasciare la stanza in cui si trova con Charlie, abbandonando quest’ultimo. Ma è come se lo spettatore sapesse che quel bacio ha sigillato una promessa, qualcosa che non termina con quella festa e con le lacrime di Charlie.

3) Nick si presenta da Charlie sotto la pioggia

Heartstopper

Okay, okay, okay: la scena della corsa sotto la pioggia per raggiungere la persona amata incuranti del tempo atmosferico è tra i cliché dei cliché, scena super inflazionata che troviamo davvero in qualsiasi tipo di serie tv o film. Eppure, non avremmo proprio potuto escludere questo momento dalla nostra lista, banale o meno, ha saputo colpire dritto al cuore. Succede la mattina successiva alla festa, quando Charlie è amareggiato per quanto accaduto. Del resto, ha visto Nick allontanarsi dopo quel bacio che non sa più se sia stato giusto o sbagliato. Qualcuno suona alla porta, Charlie va ad aprire e si ritrova nientemeno che Nick Nelson, senza giacca e completamente zuppo d’acqua.

La pioggia non è niente in confronto alla potenza di certi sentimenti e questa corsa alla porta di Charlie è segnale che a Nick non importi nient’altro: deve riconciliarsi, deve far capire a Charlie che non è stato un errore. Anzi. Un gesto spontaneo e puro che sottolinea l’intensità di questa storia d’amore che sboccia piano come un fiore che necessita poi ci cure e attenzioni per essere coltivato a dovere. Poi Nick si allontana, armato di ombrello gentilmente ceduto da Charlie che, però, poco dopo corre a sua volta sotto la pioggia. Abbiamo appena visto la scena al contrario? Sì. Ci commuoviamo lo stesso, di nuovo? Ovviamente.

4) Il coming out di Nick a sua madre

In realtà, a essere emozionante è tutto il percorso di consapevolezza di Nick. All’inizio, c’è una ricerca su internet: è la prima cosa che viene in mente a qualsiasi adolescente – e in realtà non solo – quando c’è in gioco un grande dubbio, una questione da risolvere che però si ha paura di confessare a qualcuno, quando c’è qualcosa di troppo grande da chiedere ad alta voce. Si fa affidamento sulla fonte d’informazione più rapida e segreta, internet. Percepiamo tutta l’agitazione del ragazzo che cerca di fare i conti con qualcosa di nuovo e sconvolgente, ma anche quella sensazione di sollievo di quando tutti i pezzi del puzzle vanno a posto.

Poi c’è il momento in cui Nick deve scegliere un film da vedere con sua madre e vorrebbe quasi proporne uno a tematica LGBT. Notiamo il suo dubbio, la paura di comunicare a colei che è una delle persone più importanti della sua vita un segreto così grande. Ed è proprio alla luce di questi trascorsi che il momento effettivo del coming out di Nick emoziona così tanto. Durante una colazione, il ragazzo trova il coraggio di rivelare tutto a sua mamma, la quale accoglie la confessione con grande dolcezza. E ci sentiamo cullati anche noi dal tenero abbraccio tra i due.

5) Nick dice a Charlie che la sua vita è migliore da quando lo conosce

Heartstopper

Nell’ultimo episodio c’è la dichiarazione d’amore vera e propria, una dichiarazione d’amore che serve anche a spazzare via i dubbi e i tormenti di Charlie. Quest’ultimo, infatti, si sente in colpa per essersi – secondo lui – messo in mezzo nell’amicizia tra Nick e Harry e teme di aver messo i bastoni tra le ruote a Nick, rovinandogli l’esistenza. A volte, non bastano i gesti. Non bastano le corse sotto la pioggia, non bastano i pranzi in solitudine, le fughe dal mondo. A volte, alcune cose bisogna ascoltarle, dette a gran voce da qualcun altro.

Ed è proprio quello che accade. Nick dà un calcio al senso di colpa di Charlie dichiarando fermamente che la sua vita è migliorata da quando si sono incontrati: è l’esternazione a parole di un sentimento che abbiamo letto in ogni gioco di sguardi, in ogni gesto, in ogni espressione dei due protagonisti fin dal primo momento di Heartstopper. La sequenza finale, poi, ci fa rivivere l’intero turbinio di emozioni riproponendo in successione le scene più memorabili di questa prima stagione. Scene semplicissime, scene intensissime.

LEGGI ANCHE – Heartstopper, la dolce brutalità dell’adolescenza