in

I 10 medici più antipatici nella storia delle serie tv

Grey's Anatomy

Cari lettori, siamo oggi qui riuniti per mettere ordine al caos. I medical drama brulicano di personaggi positivi, ma – ovviamente e come è giusto che sia – anche loro devono avere necessariamente degli antagonisti, quei personaggi antipatici che di solito entrano i contrasto con i nostri preferiti. Da E.R. a Grey’s Anatomy passando per The Resident e finendo a Doc – Nelle tue mani: ecco a voi i 10 medici più antipatici nella storia delle serie tv.

1) Owen Hunt – Grey’s Anatomy

Grey's Anatomy

So che in parecchi non saranno d’accordo con questa scelta, ma credetemi, un motivo c’è. Owen Hunt non è solo antipatico, Owen Hunt è proprio odioso. È un uomo tossico che vuole passare per innamorato sfortunato. In ogni relazione in cui è incappato, ha danneggiato l’altra persona in qualche modo. Vi ricordo, inoltre, che non è mai stato il più gentile dei medici, soprattutto all’inizio, quando passeggiava per i corridoi dell’allora Seattle Grace Hospital vestito dei suoi titoli e di quell’orribile spocchia che ti faceva venire voglia di prenderlo a schiaffi forte in faccia. Personalmente lo detesto.

2) Preston Burke – Grey’s Anatomy

Grey's Anatomy

Ma restando sempre in Grey’s Anatomy, parliamo di colui che è stato l’emblema dell’antipatia per tanto tempo: Preston Burke. Il primo amore di Cristina Yang – che a quanto pare ha un debole per i casi umani proprio come tutte noi comuni mortali – era saccente, irriverente, pieno di sé, praticamente un pezzo di me- come recita quella canzone di Levante. Sì, è vero, Preston era geniale nel suo lavoro, era uno dei migliori medici dell’ospedale, ma era così egocentrico e megalomane che non riusciva a scatenare negli altri un’emozione diversa dall’antipatia. Siamo stati felici di vederlo andar via.

3) Fabrizia Martelli – Doc – Nelle tue mani

E parlando di personaggi che non hanno la più pallida idea di cosa significhi essere simpatici, mi tocca interpellare la dottoressa Fabrizia Martelli, personaggio di Doc – Nelle tue mani che, lasciatemelo dire, è proprio antipatica. È antipaticissima, a tratti narcisista. Anche lei sicura del suo talento in campo medico, è così piena di spocchia che quando apre la bocca riesce a far roteare gli occhi degli spettatori fino a fargli compiere un giro completo. Non ha rispetto per nessuno, soprattutto per gli specializzandi che tratta con sufficienza e fastidio. Lo stesso trattamento riserva a sua figlia, ma non solo in ospedale, anche fuori. Insomma, cara Martelli, sarai pure geniale, ma sei antipaticissima!

4) Erica Hahn – Grey’s Anatomy

Ma torniamo nei corridoi dell’allora Seattle Grace Hospital e ricordiamo un’altra brillantissima della serie che però era totalmente insopportabile, odiosa direi. Avete presente quella sensazione di quando per cena mangiate una bella peperonata e subito dopo il coniglio porchettato? È come se un macigno fastidioso e pesante si fosse poggiato sul vostro stomaco con poca grazia. Ecco, Erica Hahn ci ha fatto sentire proprio così. Personalmente non sono mai riuscita a digerirla, anzi, ogni qual volta la vedevo percorrere i corridoi dell’ospedale seguita da quello strascico di saccenza, sentivo la bile e i succhi gastrici risalire lentamente nell’esofago e – nel frattempo – corrodere tutta la parete esofagea fino a costringermi a provare a risolvere la situazione con uno o due Maalox.

5) Eliza Minnick – Grey’s Anatomy

Grey's Anatomy

Eliza Minnick è arrivata in Grey’s Anatomy nel momento sbagliato e purtroppo, i suoi metodi ci hanno portato ad odiarla. Ha minato l’autorità dei nostri protetti, dei pilastri della serie e si è schierata a favore degli specializzandi che – all’epoca – potevano anche risultarci simpatici, ma che comunque non potevano reggere il confronto con Meredith, Richard, Jackson e compagnia cantante. Inoltre, il suo atteggiamento altezzoso e spocchioso non l’ha aiutata e quella pseudo-relazione con Arizona Robbins ha firmato la sua condanna agli occhi della Calzona shippers che non hanno mai smesso di credere alla loro ship e dell’intero fandom.

6) Greg Pratt – E.R. – Medici in prima linea

Mentre la testa calda del dottor Ross lavorava per i suoi pazienti, quella di Greg Pratt faceva esattamente l’opposto. Non fraintendetemi, non era un pessimo dottore, ma aveva la predisposizione a urlare in faccia alle persone. Non dimentichiamoci che fu decisamente scortese e sgarbato con il dottor Greene durante il suo primo giorno al County General Hospital e questo atteggiamento non gli ha fatto guadagnare punti con i colleghi. Inoltre non era un tipo a cui piaceva prendere ordini e non faceva gioco di squadra.

7) Barrett Cain – The Resident

Barret Cain di The Resident è l’emblema di tutto ciò che c’è di sbagliato in un medico. Nel giuramento che ogni medico fa, c’è scritto che non deve intenzionalmente nuocere a un paziente. Ecco, Cain fa esattamente l’opposto. Nonostante sia una delle menti più brillanti del Chastain Park Hospital, è diventato avido di denaro e opera anche pazienti che non ne hanno bisogno solo per un tornaconto economico. Il guadagno viene prima della salute e non gli importa se – a seguito delle sue azioni – i suoi pazienti rischiano la vita. L’importante per lui sono il potere, il denaro, il prestigio. È, inoltre, così ossessionato dall’avere una percentuale di successi alti, che è disposto a fare carte false per ottenerla. Non solo Cain è antipatico, ma è anche moralmente riprovevole.

8) Robert Romano – E.R. – Medici in prima linea

Nessun dottore della quindicesima stagione di E.R. è stato più odiato e nessuno è stato più crudele di Robert Romano che è arrivato nella serie ricoprendo il ruolo di medico strutturato in chirurgia e che affiancava il capo dell’ospedale. Oltre al fatto che gli è stato mozzato un braccio da un elicottero, Romano è ricordato sostanzialmente per essere il più antipatico e allo stesso tempo ambizioso medico dell’ospedale.

9) Archie Morris – E.R. – Medici in prima linea

Restando sempre sintonizzati su E.R. (qui il segreto del successo della serie) parliamo di Archie Morris. Archie, il più delle volte, cerca di evitare il lavoro, il che non è proprio ciò che un paziente desidera quando necessita di un trattamento medico. Non dimentichiamoci, poi, che è stato trovato in possesso di marijuana sul lavoro e non è stato licenziato solo perché chi l’ha scoperto è morto prima di poterlo denunciare. Si scontrava spesso con chi lo circondava, soprattutto dal momento in cui ha ottenuto il ruolo di capo degli specializzandi. Come se non bastasse, beveva pesantemente. Tutti questi aspetti del suo carattere e la poca dedizione e serietà che metteva nel lavoro l’hanno portato a diventare uno dei personaggi più antipatici della serie.

10) Gregory House – Dr. House – Medical Division

Gregory House (qui i 10 migliori episodi della serie). Che non fosse il personaggio più simpatico del panorama seriale, lo sappiamo tutto. Ma, nonostante sia saccente, sempre sarcastico e pungente, House è uno dei pochi personaggi oggettivamente antipatici, ma che amiamo proprio per questo. Come medico è strepitoso, è geniale e, nonostante le combini di tutti i colori, continuiamo e continueremo a tifare per lui. Sarà irriverente, sarà sfacciato, sarà egocentrico e sgarbato, sarà burbero e talvolta incredibilmente infantile, ma non si può non amarlo.

Che dire, non sempre i medici delle serie tv sono disponibili, affabili e simpatici come – ad esempio – il dottor Max Goodwin di New Amsterdam. Ma, nonostante questo, senza di loro non ci sarebbe alcun divertimento. Immaginate che noia se fossero tutti fantastici e non ci fosse nessuno da odiare!

LEGGI ANCHE – Grey’s Anatomy chiude ora o continua senza Meredith? Ellen Pompeo: «Ultimo anno di contratto»

Scritto da Fabiana Fanelli

La mia vita è un pendolo che oscilla tra una serie tv e l'altra. Tutto sommato mi è andata bene, pensate se oscillasse tra dolore e noia!
Ricordate: "Life's too short to be serious" (La vita è troppo breve per essere seri)

I 10 personaggi più grotteschi nella storia delle Serie Tv

Vikings Ivar Storia Vera

Vikings – Le Pagelle finali della serie coi vichinghi più cool che ci siano