Vai al contenuto
Home » Glee » Le 20 frasi più divertenti (e cattive) di Sue Sylvester

Le 20 frasi più divertenti (e cattive) di Sue Sylvester

Ryan Murphy riesce sempre a creare degli indimenticabili e divertenti personaggi femminili nelle sue Serie Tv. In questo caso ricordiamo la divertente e spietata Sue Sylvester, amata protagonista di “Glee” (leggi qui i 25 disagi che solo un vero fan di Glee può capire). È la coach delle Cheerios, la squadra di Cheerleader del McKinley e avendo vinto molti campionati nazionali con le sue cheerleader ha la possibilità di ricevere un’ampio budget dalla scuola. Nel momento in cui si accorge che il suo prezioso budget viene minacciato dal Glee Club, comincia una dura battaglia con l’intento di distruggerlo. Sue è una donna molto prepotente, cinica ed egoista, eppure in più di un’occasione ha dimostrato di avere buon cuore e di stimare molto Will Schuester e i ragazzi del Glee Club (leggi qui  come è nata la Serie Tv).

Quando pensiamo a Sue Sylvester ricordiamo immediatamente le sue tute, “L’Angolo di Sue” del Tg in cui diceva la sua opinione attaccando chiunque, a sua sorella, al suo diario ma soprattutto alle sue battute con cui offendeva chiunque.

Abbiamo raccolto le 20 frasi più divertenti e cattive di Sue Sylvester! Ovviamente la maggior parte sono degli sfottò contro il povero Will Schuester.

1) Guardatemi! Anche al culmine della battaglia sono così elegante, regale…sembro Aiace, il possente guerriero greco. Oh Dio, che bella sensazione schiacciare Will come un brufolo!

2) Non mi fido degli uomini con i capelli ricci. Non posso fare a meno di immaginare degli uccellini che depongono delle uova puzzolenti lì in mezzo, e trovo la cosa semplicemente disgustosa.

3) Oh, hey William, eccoti. Mi sembrava di sentire nell’aria l’odore dei biscotti cucinati dai piccoli elfi che vivono nei tuoi capelli.

Risultati immagini per sue sylvester

4) Passo buona parte delle mie giornate a immaginare come sarebbe se ti strozzassi con del cibo, e recentemente mi sono messa in contatto con un venditore di animali esotici, perchè una notte ho sognato che ti lanciavo in faccia una di quelle scimmie col didietro rosso fuoco da cui esce ogni genere di schifezza.

5) Preparati per la corsa della tua vita, Will Schuester. Stai per salire a bordo del Sue Sylvester Express. Destinazione? Orrore!

6) Nessuno se ne va dalle Cheerios. O muori o ti caccio fuori.

7) Una femmina che insegna football è come un infermiere maschio: un reato contro natura.

8) Sue: Oh, pensavo che “femminuccia” fosse il tuo nome. Come una scusa ti permetterò di scegliere tra i seguenti soprannomi: Elfo, porcellana, o faccia da pizzichi.
Kurt: Penso che sceglierò Porcellana.
Sue: Accidenti, speravo scegliessi faccia da pizzichi.

9) Potresti venire un giorno senza i guanti da guida. E’ una sedia a rotelle, Artie, non una Porsche.

10) Sono stanca di sentire persone che si lamentano “Ho questa malattia” oppure “Sono in mezzo ad uno tsunami”. A loro dico: provate a cambiare le cose, uscite dalle vostre scatole, anche se è lo scatolone in cui vivete. Grido spesso ai senzatetto per strada:” Ehi, barbone, come va senza un tetto sulla testa? Hai mai provato a non essere un senzatetto?”

11) Devo vedere la scaletta per le nazionali. Voglio che sia domani sulla mia scrivania alle 5. Se tarderai anche solo di un minuto, andrò al rifugio e ti prenderò un gattino. Ti farò innamorare di quel gatto e poi in una notte fredda e scura, lo porterò via dalla tua casa e te lo butterò in faccia.

12) Sono abbastanza fiduciosa che tu aggiungerai la vendetta alla lunga lista di cose in cui non sei bravo, proprio come mandar avanti un matrimonio, dirigere un glee club della scuola superiore e trovare un taglio di capelli che non ti faccia sembrare una lesbica.

13) Questa è stata la cosa più offensiva che abbia mai visto in 20 anni di insegnamento – e ho visto una produzione di “Hair” fatta da una scuola elementare.

14) Perché non te ne vai a casa, ti riposi o muori? Non ha importanza. Perché, come mio primo atto ufficiale in qualità di preside, ti licenzio.

15) Solo perché sei libero di dire qualunque cosa tu voglia, questo non vuol dire che devi.

16) Credete che questo allenamento sia troppo duro? L’annegamento controllato è duro!

17) Baciami il cu*o Josh Groban! Sono un’allenatrice di cheerleader di fama nazionale!

18) Oggi è il giorno in cui onoriamo San Valentino, un uomo che è stato decapitato pubblicamente per aver sfidato il suo governo, scambiandoci caramelle e cioccolatini che ci rendono più grassi e meno attraenti.

19) Glee club! Ogni volta che cerco di distruggere quei rognosetti dal fiato puzzolente riemergono dalla fogna sempre più forti come un maniaco in un film dell’orrore. Ed eccomi qui quasi trentenne, ho sacrificato tutto per poi essere annientata dalle sciocche macchinazioni di una combriccola di adolescenti flaccidi e brutti. Ho sbagliato qualcosa, diario? È forse colpa mia? Ovviamente non si tratta di me, ma di Will Schuester. Quale è la sua forza, diario? Il sorrisetto arrogante? La permanente fatta in casa?

20) Questo a casa mia si chiama disastro totale. Adesso annusatevi le ascelle per piacere. È la puzza del fallimento, e si diffonde appestandomi lo studio.

Leggi anche – Sue Sylvester: 10 motivi per amarla