in

30 disagi che solo un vero fan di Glee può capire

Una volta entrati nel Glee Club è impossibile uscirne. La serie tv creata da ‎Ryan Murphy ci ha insegnato a dare voce ai nostri sogni anche quando tutti gli altri ci dicono di lasciar perdere. Tra i corridoi della McKinley abbiamo ricevuto innumerevoli Slushies dritti in faccia, ci hanno chiamati perdenti e scaraventato con forza contro tutti gli armadietti della scuola ma a testa alta ci siamo rialzati ogni singola volta.

Abbiamo imparato a fare i conti con il nostro corpo e soprattutto con i nostri difetti, a difenderci e a cantare a squarciagola i nostri sentimenti ma allo stesso tempo abbiamo ereditato non pochi disagi!

Ecco di seguito i 30 disagi che solo un vero fan di Glee può capire.

1) Gli Slushies ti hanno terrorizzato e ogni volta che incontri qualcuno con una granita temi che te la rovesci addosso.

2) Sai bene che non c’è niente di meglio di una canzone per comunicare qualcosa a qualcuno di speciale. Solo che spesso quel qualcuno non lo capisce e inizia a farsi due domande sulla tua sanità mentale.

3) Hai riciclato almeno una volta nella vita uno degli insulti di Sue Sylvester.

4) Quando senti Don’t Stop Believin’ ti commuovi sempre e comunque.

5) Durante qualche litigio avresti voluto proporre un agguerrito Diva-Off, consapevole che avresti avuto la vittoria in tasca.

6) Ogni volta che prepari un toast controlli che non si tratti del sacro Grilled Cheesus.

7) Hai sempre sognato che si formasse un Glee Club nel tuo liceo, anche quando il liceo lo hai finito e probabilmente anche il tempo della corona d’alloro è passato. Ma i fan di Glee non smettono mai di sognare.

8) Hai litigato con il tuo gatto perchè sei sicuro sia entrato nella gang di Lord Tubbington.

glee

9) Ogni volta che scrivi il tuo nome lo accompagni da una stellina, perchè si sa: la stella è una metafora e le metafore sono importanti.

10) Ogni volta che ti disinfetti le mani ti senti un po’ Emma Pillsbury.

11) Quando hai la necessità di essere intenso sai già che il segreto è puntare il dito.

12) Grazie a Emma Pillsbury hai compreso la fondamentale importanza dei dépliant.

13) Anche se non lo ammetti, quando sei da solo ti eserciti con il twerking per raggiungere i livelli di Blaine.

14) Sai che la vera autrice di TiK ToK è la famosissima rapper Ke-dollar sign-Ha.

Scritto da Clotilde Formica

Scrivo, mi piace farlo.

Mi piace scivolare via veloce sulla cresta dei pensieri che si affollano, si inseguono, si punzecchiano e a volte mi scappano.

Streghe

Alyssa Milano, attrice di Streghe, dopo il coronavirus: «Ho pensato di morire»

Raised By Wolves – HBO rilascia trailer e data della serie di Ridley Scott!