in

Come è nato Glee

sigla

Nata dalla mente brillante di tre americani, Glee è stata una serie molto speciale per tante persone, che grazie ad essa hanno saputo trovare il coraggio di dichiarare la propria diversità ed andarne fieri, hanno saputo aprirsi a persone prima ignorate o prese in giro e hanno stretto nuove amicizie.
Vediamo allora cosa ha fatto nascere questa piccola stella della Fox!

Andata in onda dal 2009 al 2015, Glee venne prodotta dai signori Ian Brennan, Brad Falchuk e Ryan Murphy. E anche se la stra grande maggioranza dei fan pensa che l’idea sia stata di Murphy, in realtà dobbiamo spostarci su Ian Brennan. L’uomo difatti, nel lontano 2005, voleva trasporre la sua esperienza in un coro scolastico con Glee e se lo immaginava più come film che come serie Tv, tanto che si servì del libro ‘Sceneggiature for Dummies’ (nota collana utile per imparare cose elementari in qualsiasi campo) per riuscire a scriverne una completa! Cominciò a realizzare questa stesura del film ad Agosto 2005 e lo completò nello stesso anno ma la sua produzione non riuscì a generare abbastanza interesse e così rimase ferma.

Anno più tardi Mike Novik, produttore televisivo amico di Brennan che frequentava un corso in palestra con Murphy gli diede lo script e Ryan, che da giovane aveva preso parte ad un coro scolastico si rivide molto nella storia. Chiamò allora il collega con cui lavorava per Nip/Tuck, Brad Falchuk, che approvò la storia ma gli consigliò di trasformare quel film in una serie televisiva! Lo script venne completamente riscritto, e venne scelto dalla Fox dopo nemmeno 15 ore da quando gli era stato presentato.
Più tardi, Murphy spiegò la sua teoria su come mai fosse stato scelto così rapidamente. La Fox in quel periodo aveva sulle sue reti la trasmissione di American Idol e nulla può piacere di più ad una rete ricca di musica e balli di un coro scolastico!
Quando la serie venne approvata, i ruoli vennero stabiliti, e Murphy e Falchuk divennero produttori esecutivi, mentre Brennan diventò il co-produttore e Nicovik il produttore!

Quindi, i tre Murphy, Brennan e Falchuck iniziarono la selezione degli attori e la scelta si spostò immediatamente su attori di teatro, che potevano secondo i tre identificarsi meglio nei ruoli di continue parti recitate e cantate.
Il primo attore ad essere selezionato fu Matthew Morrison, aka Will Schuester che aveva appena partecipato al musical Hairspray, fu il turno poi di Lea Michele, giovane attrice con un’esperienza teatrale da far paura, che era comparsa in Spring Awakening, ed infine, abbiamo Jenna Ushkowitz che aveva preso parte al revival di Broadway di ‘Il Re ed Io’!

Durante le audizioni, viene raccontato, che gli attori che provenivano da teatro dovevano dimostrare di saper cantare e ballare contemporaneamente. Chris Colfer non aveva esperienze precedenti, così Murphy creò Kurt appositamente per lui!
Jayma Mays fece l’audizione cantando un pezzo dal musical ‘The Rocky Horror Show’ mentre Cory Monteith che inizialmente si presentò con un pezzo recitato (dato che era nato come attore) cantò in secondo luogo su richiesta una canzone, e scelse ‘Can’t fight this feeling’.
Successivamente, Kevin McHale che proveniva da una boy band locale aveva precedentemente fato parte del gruppo ‘Not Like Them’ e aveva spiegato che i membri venivano scelti in base ai differenti gusti musicali che avevano, per poter permettere a tutti di esprimere se stessi. Jane Lynch che originariamente doveva essere una guest, divenne regular quando la serie a cui stava lavorando per ABC fallì miseramente!

Una volta terminati i cast, vennero affidati i ruoli e per la prima stagione quindici erano i ruoli confermati come regluar per tutti gli episodi, mentre Naya Rivera e Heather Morris vennero promosse a regular solamente dalla seconda stagione!

Come è nato Glee! 3

Come i fan più appassionati ricorderanno poi, molte volte ci sono stati ospiti davvero importanti in alcuni episodi, parliamo di star al livello di Sarah Jessica Parker,
Ricky Martin, Kate Hudson, Neil Partick Harris

Come è nato Glee!1

Britney Spears,

Come è nato Glee! 7
Gwineth Paltrow e, Idina Menzel (Elsa, Frozen e famosissima a teatro) ! Alcuni come parenti dei protagonisti, mentre altri erano insegnanti supplenti o amici di vecchia data!

Come dimenticarci poi di Whoopi Goldberg, la terribile professoressa Carmen Tibideaux della scuola di musica e ballo Newyorkese!Come è nato Glee! 6
Bellissime sono poi gli episodi dedicati ad un singolo artista, come dimenticare la puntata su Whitney Huston o Michael Jackson, e anche gli episodi dedicati ai temi più difficili per gli adolescenti, come apprezzarsi e non rovinarsi la vita con alcol e droghe!

Per quanto riguarda gli episodi, questi sono stati completamente scritti e ideati dai tre produttori, che praticamente costituivano il materiale su cui lavorare mentre Benner aggiungeva anche la parte comica. Tutto si è mantenuto uguale fino alla terza stagione, poi sono stati assunti sei differenti persone nello staff degli scrittori e, non voglio creare polemica, ma forse è anche questo il motivo di tanta differenza tra le prime stagioni e le ultime tre, dove praticamente, la storia viene modificata all’inverosimile! 

A livello mediatico, Glee ha avuto un successo enorme, e pensare che era nato come film ci fa un po’ riflettere.Come è nato Glee! 2 A portare il successo immediato le cover e i mash up delle canzoni proposte dal Glee Club ogni episodio e a confermare questo successo, sono poi arrivati i premi mediatici stabiliti dalla critica e dalle persone stesse.Difatti, il primo anno di trasmissione, il 2009, la serie è stata nominata e ha portato a casa solo con i Satellite Awards ben cinque premi! Sono seguiti poi negli anni premi quali Teen Choice Awards, Gloden Globes, People Choice Awards. Come è nato Glee! 4Diciamo pure, una lista niente male.

La canzone che in assoluto rappresenta questa serie è Don’t Stop Belivin’ dei Journey, che ha aperto la prima puntata con la creazione del Glee Club e ha metaforicamente chiuso la sesta con la prova che non smettendo di credere, tutto può accadere!

Dontstopbelievin

Written by Paola Angoli

Ah, già! Mi devo anche presentare!
Sono Paola, ho 19 anni. Appassionata di serie tv da far paura, principalmente amo i drammi, le storie d'amore, i polizieschi, le cose sdolcinate... quindi Grey's Anatomy, Chicago pd, Pretty Little Liars, Young&Hungry. Ma amo anche il fantasy puro, quindi Got, The vampire diaries, Arrow, The flash e supergirl (poco poco Dc, eh).
Amo il cinema (ehm #TeamIronMan) e frequento la statale di Milano.
Spero possiate trovare gli articoli fatti da me interessanti o divertenti, se poi sono entrambe è anche meglio! Detto questo, buonsalve.

10 motivi per cui ci manca One Tree Hill

15 cose che un Serie Tv Addicted non vorrebbe mai sentirsi dire