in

Game of Thrones 7×06, le Pagelle – Errare è umano, perseverare è Daenerys

game of thrones

Attenzione: evitate la lettura se non volete imbattervi in spoiler sulla 7×06 di Game of Thrones

Rieccomi, vi ero mancato? Lo so, lo so, due settimane di fila con il supplente sono un sogno che nemmeno nelle notti più bagnate dei tempi della terza media, ma ora il titolare della cattedra è tornato ed è già ora di interrogazioni.

Mentre ero sotto il sole sotto il sole di Riccione di Riccione a maledire i ritmi ipnotici dei ritornelli dei Thegiornalisti, sono riuscito a dare una letta alle pagelle del mio sostituto (di cui abbiamo una diapositiva)

supplente lisa simpson

e devo dire che, con assoluta correttezza e onestà intellettuale, sono state veramente fantastiche. Certo, fossi stato in grado di vedere gli episodi nella loro interezza sarebbe stato anche meglio e avrei capito di più, però tra il Wi-Fi dei “Bagni Alda” che prendeva uno schifo e il Bikini Detector che invece prendeva benissimo, l’attenzione è stata abbastanza distolta dalle disavventure di Jon Snow e compagni.

In ogni caso, un doveroso ringraziamento va ad Antonio per le due puntate, probabilmente non avrei saputo fare di meglio. Anzi, sicuramente è così, e visto che non sono una persona rancorosa vi darò un’ultima possibilità di salutarlo, nel mio bagagliaio avvolto in un tappeto e legato a una pietra bella pesante.

Bene, terminati i convenevoli, buttiamoci in picchiata come un Drogon dei giorni migliori sulle pagelle della sesta puntata di Game of Thrones. La penultima, e sappiamo che, in passato, nelle penultime puntate qualcosa di interessante è successo…

morte robb stark

Beh, di carne (morta) sul fuoco anche in questo caso ce n’è stata parecchia, per essere stato un cortometraggio (un’ora e sette minuti da vedere in trenta minuti scarsi di pausa pranzo, che il Dio della luce vi tagli la corrente) senza liason incestuose e pirati.

Visto il clima ancora piuttosto torrido, e osservando la pelle che viene via dalle braccia manco avessi l’allegro dermatologo Samwell di fianco, saranno pagelle dal preciso sapore vacanziero.

Completamente, oserei dire (maledicendo ancora i Thegiornalisti).

Anche perché la puntata ha più buchi nella trama della memoria di uno appena uscito da un after sulla riviera romagnola a base di etanolo e verde senza piombo.

LE PAGELLE DELLA 7×06 DI GAME OF THRONES

LA SOBRIETÀ DEGLI SCRITTORI – S.V. (Senza Voglia)

Mi immagino, un anno fa di questi tempi, Benioff e Weiss intenti a discutere in riva al mare su come concludere il sesto episodio.

“Ahò, ma che caldo sta affà?!”

“…’na cifra. Amo finito che me vojo fa n’calippo?”

“Quasi. Ce manca solo ‘na cosa…”

“Mbè?”

“Come lo salvamo a ‘sto giro ggiòsnò?”

“Cheppalle, ma n’sa pò cavà da solo pe ‘na vorta?”

“Ma se ce stanno dumila zombi che so vojono fà…”

“Vabbò, mica ce sta ancora in giro coso? Lo zio, come se chiama… er fratello de Ned”

“Benjen?”

“Eh, quello”

“N’se po’ ffà. L’amo già usato pe i pischelli l’anno scorso, che n’te ricordi?”

“E sticazzi? Ahò, sta puntata va n’onda ar 19 d’agosto, ma chi vuoi che ‘ssa vede?!? Questi stanno ancora in spiaggia a fasse er gioco aperitivo e guardà dù ragazzette. Ascolta me, metti coso che n’se ne accorge nessuno e famola finita, che c’ho ‘na voja de Mojito che nun ce vedo.
Oh, parlando de cose serie, ma l’hai vista quella?!?!”

TI PRESENTO I MIEI – VOTO 7

Al pari di ogni coppia, anche quella composta da Tyrion e Daenerys è arrivata a un momento cruciale, che potrebbe far svoltare la relazione o farla naufragare: andare a conoscere i parenti di lui.

In mancanza di una suocera, Dany odia già a distanza la cognata. Non si prospetta un clima sereno durante il pranzo di Natale, ma Westeros per fortuna ci ha abituato a banchetti noiosi che per magia diventano epici

COMMENTI ACIDI DI CERSEI SUL VESTITO DI DAENERYS – VOTO 6,5

QYBURN VIETERÀ ALLA REGINA DI BERE VINO VISTO LO STATO INTERESSANTE? – VOTO 5,5

DOPO CENA JAIME ACCENDERÀ UN SIGARO COME IL POLIZIOTTO DI FRANKENSTEIN JUNIOR? – VOTO 6

NON SEI LA MIA VERA MADRE – VOTO 3

I siparietti tra le sorelle di casa Stark iniziano ad essere stucchevoli. Pensavo non potesse esserci qualcosa di più soporifero rispetto alle Soap che guarda mia mamma, ma Grande Inverno ci si sta avvicinando con la stessa velocità di un bagnino che vede una ventenne bionda incespicare in mezzo metro d’acqua.

Mentre il mondo corre verso la catastrofe come i Tori a Pamplona (AAAAAAAAAAARHG), Sansa e Arya si rinfacciano le peggio cose per il godimento di Ditocorto, che da brava Barbara D’Urso col pizzetto orchestra sapientemente le litigate, osservando compiaciuto lo share alzarsi tra le massaie del Nord.

Anche a Sansa arriva l’invito per il cenone dai parenti giù al Sud, ma alla luce degli sforzi fatti per tornare in forma in vista della prova costume decide di mandarci la controfigura per le scene pericolose.

brienne sansa stark

BRAN NEL FRATTEMPO RIMANE IN BAGNO AD ALIMENTARSI LE OCCHIAIE – VOTO 7 (decimi, in calando su tutti e tre gli occhi)

BRIENNE NON HA ANCORA BEN CAPITO LA SOTTILE DIFFERENZA TRA ONORE E FARSI PRENDERE PER IL CULO – 1

ARYA HA RUBATO LA BORSA DI ETHAN HUNT – VOTO 8

I GHOSTBUSTERS – VOTO 5

Un non-morto da compagnia in cambio di un prete che resuscita la gente e un drago, e ci sto anche rimettendo. Fossero stati dalle parti di Detroit, Jon e gli altri sarebbero tornati a casa senza mutande. La spedizione al di là della barriera non è proprio stata un successo, anche se l’esibizione di testosterone dello Snow potrebbe avergli definitivamente aperto le gambe il cuore della bella regina platinata.

Daenerys arriva cavalcando un drago e alla disperata li salva. Nonostante la situazione di crisi, anche Jorah continua a pensare solo al suo sogno di cavalcare un drago. Quello biondo, per l’esattezza.

jorah mormont e daenerys targaryen

Ma ripercorriamo un attimo questo A-Team improvvisato (l’avete visto il video parodia su Youtube?). Nell’ordine ci sono:

  • Il Colonnello Hannibal Snow. A lui piacciono i piani ben riusciti, ma questo non significa che sia in grado di architettarli.
  • P.E. Mastinus. Uno che una volta avrebbe staccato teste a morsi per un goccio di vino, adesso sembra San Paolo Brosio convertito sulla strada per Damasco. Un gran combattente, ma il fatto che sia impaurito dall’unica cosa che uccide i non morti potrebbe rivelarsi un piccolo problema
  • Due Cavalieri Jedi, Thoros e Oberic-Wan Kenobi, detti anche simpaticamente “Gettone” e “Super Mario”
  • Un tizio che fino a ieri era bello tranquillo a farsi i cavoli propri in bottega
  • Un allupato seriale
  • L’amico antipatico, scorbutico e che ti porti dietro in ferie solo perché ci mette la macchina, anche se saprai che passerà tutte le vacanze a pensare alla tipa rimasta a casa che nemmeno gliela dà, ammorbando il cameratesco clima da invasione della Germania
  • Un sacco di gente sacrificabile per rendere credibile la missione

JON SNOW HA FINITO GLI ZII CHE POSSONO SALVARGLI LE CHIAPPE – VOTO 6

BENJEN MUORE PERCHÉ HA FINITO I NIPOTI DA SALVARE – VOTO 2 (come i minuti dove lo abbiamo visto nelle ultime 65 puntate)

GAME OF THRONES 7X06 – GLI OSCAR DEL TRONO – VOLUME VI

Una cosa molto simile al trofeo di partecipazione che davano alla tua squadra da piccolo. In teoria serviva per far sentire tutti vincitori, in pratica ti ha rovinato l’infanzia a causa delle prese in giro di chi vincitore lo era veramente.

FORREST GUMP AWARD – GENDRY

La coerenza nella copertura delle distanze è un cavallo di battaglia per i sapienti sceneggiatori di Game of Thrones. Nelle prime stagioni la gente ci metteva un secolo per andare dal panettiere all’angolo, mentre oggi si impiega meno tempo a fare il continente occidentale che la Metro rossa di Milano da capolinea a capolinea (e se vai a Rho Fiera, costa anche di più).

Il fabbro di casa Baratheon chiude la StraWesteros nello straordinario tempo di 2 minuti e spiccioli, ma viene squalificato perché aiutato a tagliare il traguardo. L’oro va ad un etiope che passava di lì per caso, giusto per non perdere l’abitudine.

ETA-BETA AWARD – LA FIASCHETTA DI THOROS

Se la sono girata tutti per un’ora come una canna in spiaggia davanti al falò, senza che finisse il contenuto. Deve essere realizzata con lo stesso materiale di cui sono fatti i sogni, un po’ come il gonnellino dell’uomo del futuro amico di Topolino, il tascone di Doraemon o lo stomaco di zio Ciccio detto ‘O Animalo durante la grigliata di Ferragosto.

NDO COJO COJO AWARD – TORMUND

Non c’è clima rigido che possa frenare l’appetito sessuale di Tormund Veleno dei Giganti. Ci prova con tutto quello che si muove, e non importa che tu sia una pertica bionda, un maniscalco di Fondo delle Pulci o un barbuto assassino sfigurato.

Lui ti sedurrà, lui ti prenderà, lui ti VIETATO AI MINORI DI 98 ANNI.

tormund mi piace

Come ogni straniero che si rispetti, la prima cosa che impara dagli amici di oltre barriera sono le parolacce, mentre da perfetto Gentleman di Grindr quale è cerca addirittura di buttarsi nella mischia con due morti viventi in una Jacuzzi improvvisata, forse per dare finalmente un senso a tutte le battutacce sul rigor mortis alle quali avrà sicuramente pensato.

GAME OF THRONES 7X06 – LE QUOTE DI SPADE

Nelle bische più rinomate dei sette regni rischia di saltare il banco, vediamo come siamo messi.

LISA DAGLI OCCHI BLU – 70%

L’unica differenza tra i vivi e i morti fino a questo momento era il possesso di draghi. Adesso, sono volatili per diabetici per tutti. E non c’è più nemmeno in giro l’unico capace di dare una seconda vita a poveri protagonisti sventurati.

PRESTO SAREMO IN TRE – 25%

Tengono botta solo perché non si vedono per tutta la puntata, e in questa stagione nessuna notizia equivale a buone notizie. Poi sono quelli più a Sud, quindi male che vada gli ultimi a rimetterci.

BELLO DE ZIA – 5%

Come detto nelle primissime pagelle di quest’anno, alla fine la biondina si è fatta intortare dal bello e impossibile con gli occhi neri e il suo sapor mediorientale, ha mollato i buoni propositi rapida come uno che si iscrive in palestra a giugno in vista di agosto e si è imbarcata in una nuova missione che le farà perdere tempo e draghi.

Errare è umano, perseverare è Daenerys.

LEGGI ANCHE – La recensione della sesta puntata di Game of Thrones

Game of Thrones – #DeliridiSpade 7×06

Written by Simone Viscardi

Di lui dicevano: "È brillante, spiritoso, ironico e a tratti geniale". E con lui intendo il mio compagno di banco alle elementari. Io ero quello di fianco, che al posto di ascoltare la maestra fantasticava di calcio e cartoni animati. Crescendo sono cambiate molte cose, tipo che la maestra è diventata il capo e il compagno di banco il collega. Oggi faccio una di quelle professioni "sull'Internet" difficili da spiegare alle mamme, ma continuo a vivere la mia vita una citazione dei Simpson alla volta...

game of thrones

#DeliridiSpade 7×06 – La nostalgia di Jon, la tamarrata di Beric e il romanticismo di Tormund

stranger things

Stranger Things, terza e quarta stagione in arrivo: i fratelli Duffer hanno già in mente tutto!