Vai al contenuto
Home » Game Of Thrones » 8 personaggi delle Serie Tv che sono veramente sfortunati in amore

8 personaggi delle Serie Tv che sono veramente sfortunati in amore

Attenzione nell’articolo sono presenti possibili spoiler sulle storie d’amore di: Daenerys Targaryen, Fiona Gallagher, Waylon Smithers, Lady Edith, Dawson Leery, Jesse Pinkman, Alaric Saltzar e Will Byers

Che sia il contesto storico, che sia l’ambiente, che siano i parenti o l’ingenuità unita a un pessimo tempismo, sono un’infinità i motivi per cui certi amori non riescono mai a sopravvivere. In certi casi, sembra davvero che il destino si sia accanito contro alcuni personaggi che si ritrovano cronicamente segnati da una sfortuna in amore che ha dell’indelebile. Ma diciamocelo, il “vissero per sempre felici e contenti” non porta mai da nessuna parte: volevamo veramente vedere Daenerys Targaryen e Khal Drogo impegnati in un amore epistolare mentre lui è in battaglia e lei a casa con i draghi? Ce la saremmo davvero immaginata Fiona Gallagher felicemente sposata che prepara la cena a Sean mentre lui porta a spasso il labrador? Avremmo sopportato Dawson Leery insieme alla sua Joey, mentre si stordiscono vicendevolmente di parole di fronte all’ennesima replica di E.T.?

Certo che no, perché se è vero che l’amore è il motore del mondo, gli amori finiti male, sofferti e traumatici, in molti casi sono il motore dei personaggi. Gli permettono un’evoluzione, svelano la loro parte interessante, forse addirittura quella più autentica. In fondo non è mica plausibile che le cose vadano sempre e solo bene.

Ecco allora otto ottimi esempi di come in realtà cupido non sia altro che un bambino distratto che scocca le sue frecce a casaccio, ma che in certi casi si diverta a prendersela con qualcuno in particolare.

1 Daenerys Targaryen (Game of Thrones)

daenerys targaryen

Con il senno di poi è facile riconoscere i segni della follia, ma all’inizio abbiamo quasi ammirato Daenerys Targaryen per la resilienza dimostrata di fronte ad alcuni traumi che hanno segnato la sua vita. Certamente le nozze a soli tredici anni con Khal Drogo, avvenute considerando la ragazzina poco più che merce di scambio dal suo stesso fratello, non sono state un buon primo passo nel mondo dell’affettività. Il matrimonio è segnato da violenza e incomunicabilità (come è tradizione ne Il Trono di Spade), ma Daenerys Targaryen decide di reagire e in un certo modo adattarsi alla sua nuova vita. Impara la lingua, le usanze e un po’ alla volta si affeziona anche al marito. Sul più bello, quando riesce ad abituarsi all’idea, Drogo muore (come è tradizione ne Il Trono di Spade) lasciandola in balia degli eventi . A questo punto per diverse stagioni Daenerys Targaryen si circonderà solo della compagnia dei suoi tre draghi e di pochi altri fidatissimi, fino ovviamente all’unico altro interesse amoroso del personaggio di una certa rilevanza, flirt con Daario Naharis a parte. Nella settima stagione incontra Jon Snow, ma dopo un inizio complicato (come è tradizione ne Il Trono di Spade), riescono comunque a trovare il tempo di innamorarsi pur essendo perennemente molto impegnati nel trucidare qualcuno. Ovviamente anche questa non sarà una relazione felice per la povera Daenerys perché (come è tradizione ne Il Trono di Spade) i due sono parenti. Ok.

2 Fiona Gallagher (Shameless)

daenerys targaryen e altri personaggi sfortunati in amore

Ci sono dei personaggi verso i quali gli autori si accaniscono. Una famiglia disfunzionale, una madre assente, un padre che colleziona dipendenze, una casa che crolla a pezzi, soldi che non bastano mai, fratellini a cui badare. Fiona Gallagher ha tutto il peso del mondo da portare sulle spalle e, come se non bastasse, è anche protagonista di due delle più assurde, tristi e dolorose storie d’amore della serie. La prima è con Steve che forse non è perfetto, forse per vivere deve rubare qualche auto, ma sembra sinceramente innamorato di Fiona e riesce a integrarsi nello sbiego mondo dei Gallagher, facendosi voler bene un po’ da tutti. Peccato che però Steve in realtà sia Jimmy, un viziato figlio di papà che non riuscendo a completare gli studi, finisce in qualche giro losco che lo porta a espatriare e sparire dalla vita di tutti. Dopo mesi di silenzio in cui Fiona ha potuto sentire solo la sua mancanza ecco che riappare, sposato, ma fresco e pimpante, decisissimo a riconquistare la maggiore dei fratelli Gallagher che quasi quasi ci ricasca pure. Una volta toccato il fondo, con il trauma di aver quasi ucciso uno dei suoi fratelli, Fiona decide di lasciarsi tutta quella parte della sua vita alle spalle e ricominciare da zero. È a questo punto che incontra Sean, proprietario del diner per il quale lavora e che un po’ alla volta le mostrerà che forse un’altra vita è possibile, non perfetta ovviamente, ma possibile. Peccato che lui, per smorzare un po’ la tensione la notte prima del loro matrimonio, scelga di ricadere nei vecchi errori, rendendo quindi impossibile per Fiona fidarsi ancora di lui. Ed è a questo punto che Fiona si trasferisce. Lontano. Da tutti. Per sempre.

3 Will Byers (Stranger Things)

stranger things 5

Da una parte c’è una super eroina bella, forte, intelligente, simpatica, dolce coraggiosa, capace di salvare l’intera città da qualsiasi genere di mostro. È anche orfana e ha un buon numero di traumi infantili, tutte cose che la rendono ancora più affascinante. Dall’altra c’è un ragazzino con un brutto taglio di capelli, che se la cava a Dungeons & Dragons. In effetti è anche sopravvissuto al Sottosopra, ma da quando è tornato non è proprio lo stesso. Ora, chiunque al posto di Mike avrebbe avuto delle difficoltà a notare quei piccoli gesti che Will riserva solo a lui, perché, se non altro, momentaneamente abbagliato dalle impressionanti capacità di Undici. In fondo se neanche Vecna è riuscito a batterla, quante possibilità ha il povero Will? Un po’ si stringe il cuore a rivederlo seduto sul sedile posteriore con lo sguardo fuori dal finestrino per nascondere la delusione, ma c’è chi dice che la quinta stagione sarà quella del riscatto (leggi qui le ultime novità in proposito)e noi non possiamo far altro che sperare in un futuro un po’ più roseo per i sentimenti di Will.

4 Waylon Smithers (I Simpson)

C’è qualcosa di peggio che essere perdutamente innamorati di una persona che nemmeno se ne rende conto? Guardando da vicino la storia di Daenerys Targaryen sì, forse qualcosa di peggio c’è, ma bisogna ammettere che anche per Waylon Smithers l’amore è quasi una condanna. L’assistente personale di Mr Burns dedica ogni minuto della sua esistenza a compiacere il suo capo, lo accompagna, lo accudisce, lo venera e una volta trova addirittura il coraggio di dichiararsi, salvo poi cercare di ritrattare tutto con un gioco di parole. È evidente sia innamorato e le prove sbucano fuori quando uno meno se lo aspetta, fra una puntata e l’altra: Mr Burns gli appare in sogno, una sua foto è lo screen saver del computer, addirittura lo immagina saltare fuori nudo dalla sua torta di compleanno. Durante le varie puntate dei Simpson non emergono molti dettagli sulla vita di Smithers, ma sappiamo di almeno un altro matrimonio, finito in divorzio. Il motivo sembra essere sempre lo stesso: già all’epoca infatti, Smithers racconta di essersi invaghito del capo al punto che il suo matrimonio non ha retto.

5 Lady Edith (Downton Abbey)

Per stare dietro a tutti gli intrighi dei personaggi di Downton Abbey è meglio munirsi di carta e penna perché pare che all’epoca se ne facessero parecchie, soprattutto alle spalle. La storia di Lady Edith inizia con il suo primo marito Anthony, che poi marito in realtà non lo diventa, lasciando la povera Edith vestita, pettinata e con un piede già sull’altare. Questo fatto regala una svolta quasi femminista al personaggio che decide di trasferirsi da sola a Londra per diventare una scrittrice. Mentre cerca la sua indipendenza, si innamora accidentalmente del suo editor, Michael Gregson, che ovviamente ricambia, ma ha il piccolo difetto di essere già sposato. Pur di stare con Edith però Michael parte per la Germania, luogo in cui il divorzio è legale, mentre Edith già incinta lo aspetta pazientemente a casa. Sarà un gigantesco esercizio di pazienza perché del buon editor si perdono ben presto le tracce per scoprire solo dopo, essere rimasto ucciso. A questo punto la povera Edith decide di partorire all’estero, sperando di riuscire a tenere nascosta le vere origini della figlia, dandola in affidamento una volta tornata in Inghilterra. In realtà però non riuscirà mai a separarsi dalla bambina e deciderà, forte delle passate esperienze, di crescerla da sola a Londra dove incontrerà un terzo (e ultimo) uomo: Bertie Pelham. Qui più che la sfortuna si mette di mezzo Mary, la sorella maggiore di Edith che spera di rovinare la loro relazione spifferando alcuni dettagli scabrosi del passato della sorella al futuro marito. Almeno questa volta però l’amore trionfa e Edith riuscirà anche a perdonare Mary, in fin dei conti, si è sposata con il marchese di Hexham.

6 Dawson Leery (Dawson’s Creek)

daenerys targaryen e altri personaggi sfortunati in amore

Se esistessero dei campionati di sfortuna in amore probabilmente Dawson Leery si meriterebbe il podio o quanto meno una menzione d’onore. Non importa quante ragazze abbia incontrato, non importa quante storielle abbia avuto, non importa quanti flirt fra i corridoi della scuola avrebbe potuto imbastire, il suo cuore apparterrà sempre a una ragazza soltanto, Joey Potter. Quello che forse nessuno ha mai spiegato a Dawson è l’antica (ma sempre valida) regola dell’amico. Se con una ragazza passi ore e ore a parlare, fare maratone di film di Spielberg, analizzare tutti i suoi problemi, permettendole anche di andare e venire a suo piacimento dalla finestra della tua camera forte del fatto che sarai sempre lì per lei, è molto probabile che non ti vedrà mai come qualcosa di più del suo amico del cuore. Un fratello se vogliamo proprio dare il colpo di grazia alla speranza. È quasi una scienza esatta. Ma non c’è l’ha un amico Dawson che gli spieghi queste cose? Ah già, in effetti un amico (a cui queste cose sono ben chiare) a pensandoci bene ce l’ ha.

7 Alaric Saltzman (The Vampire Diaries)

Nella mitologia esiste il personaggio di Re Mida, un Re così avaro da aver chiesto agli dei la possibilità di trasformare in oro qualsiasi cosa tocchi. ecco nel caso di Alaric Saltzman siamo di fronte a un caso simile, ma al rovescio: a qualsiasi donna si metta con lui, alla fine succede qualcosa di brutto. La prima è Jenna Sommers, che se sopravvive alla prima tentativo di Katherine di farla fuori, non sopravvive al secondo e definito colpo al cuore infertole da Klaus. A seguire abbiamo Meredith Fell, medico d’ospedale, che costituisce l’unica eccezione alla regola: in effetti non muore, ma la relazione fra i due finisce comunque malissimo. L’ultima poveretta a cadere letteralmente fra le braccia di Alaric sarà Jo, insegnante universitaria e strega, che però morirà per mano del suo stesso fratello, praticamente sull’altare, nel giorno del matrimonio, mentre aspetta ben due gemelli. Una specie di all in della sfortuna.

8 Jesse Pinkman (Breaking Bad)

jesse pinkman, daenerys targaryen e altri personaggi sfortunati

Jesse Pinkman è un personaggio unico in Breaking Bad perché, nonostante tutto ciò che accade, riesce a subire comunque un’evoluzione positiva. Non diventa sempre più spietato, ma anzi sempre più umano. Purtroppo questa non è una serie per cuori teneri e infatti, nonostante l’impegno di Jesse, entrambe le relazioni più importanti per lui naufragheranno proprio a causa sua. Jesse si accorgerà troppo tardi di quanto il peso di alcune scelte di vita abbia inesorabilmente rovinato anche il futuro delle donne che amava. Prima Jane, morta di overdose proprio al suo fianco e poi Andrea, alla quale prima viene avvelenato il figlio per vendetta e poi le viene tolta la vita per punizione. Sì ma per punire lui, come se i suoi errori alla fine dovessero sempre venire pagati da qualcun altro. In entrambi i casi Jesse rimarrà sconvolto da queste morti per un lungo periodo, tanto che sarà proprio a Jane che verrà dedicato uno degli ultimi pensieri dello spacciatore in El Camino, quando finalmente libero, ripenserà alla fidanzata mostrandoci un ultimo dialogo fra i due. Ecco, se in un certo modo si riesce a ironizzare su tutto, perfino sulla povera Daenerys Targaryen, su Jesse Pinkman e la gigantesca tragicità della sua storia è un po’ più difficile