in

Emily, la sposa mancata di Ross Geller, era davvero così odiosa?

Friends
Friends

Ross Geller è uno dei personaggi più ambigui e strani di Friends e di questo ce ne siamo accorti presto, fin dalla prima stagione. Quello che ha sempre contraddistinto la sua personalità è la sua voglia continua di sposarsi (ne abbiamo parlato anche qui) e tante sono state le donne con cui lui ha aspirato a questo passo, e con una di queste la cosa stava davvero diventando concreta: la celebrazione c’è stata, hanno scambiato le fedi e hanno pronunciato il fatidico sì, quello che manca è la vera la parte del matrimonio, quella che inizia il giorno dopo essersi sposati.

Tutto viene rovinato da un nome: Rachel. Durante la celebrazione Ross pronuncia la sua promessa nuziale ma chiama la sua futura moglie con il nome della sua ex ragazza.Un duro colpo per la giovane sposina che da lì in poi diventerà intrattabile, proponendo cose assurde.

Emily non è mai piaciuta al pubblico di Friends e dopo questo risvolto – per via delle sue pretese nei confronti di Ross – piacerà ancora meno. Dobbiamo ammettere però che la situazione di Emily non fosse semplice: forse siamo un po’ prevenuti nei suoi confronti?

Friends

Facciamo il punto della situazione: Emily incontra Ross e si innamora di lui, il suo sentimento sembra ricambiato e inizia a gettare le basi per quella che per lei sarà una grande storia d’amore che la porterà a volerlo sposare. Organizzano il matrimonio, vivono la loro relazione ma nell’ombra della loro felicità c’è sempre lei: il ricordo vivo dell’ex di Ross, Rachel. E sarà – proprio nel giorno che dovrebbe essere il più bello per Emily – questo il nome che Ross dirà all’altare.

I discorsi da fare in questo senso per capire realmente l’entità di Emily sono due: da una parte non possiamo fare altro che comprenderla e compatirla, perché abbiamo davanti agli occhi una donna ferita che scopre di essere facilmente sostituibile per l’uomo che ama. D’altra parte però alcuni elementi ci portano a vedere Emily come un personaggio tremendo.

La giovane ragazza era a conoscenza della presenza ingombrante di Rachel nella vita di Ross e ha sempre saputo – in fondo – che lui fosse ancora innamorato di lei, ma l’ha scelto comunque e oserei dire che questa scelta ha a che fare con una cosa ben più ampia: Emily non ha mai realmente amato Ross, ma ha sempre amato – proprio come lui – l’idea di sposarsi, della cerimonia. A dimostrazione di ciò abbiamo l’esempio concreto: Emily – nonostante la forte delusione nel vedere pronunciato un altro nome all’altare – sposa comunque Ross per poi lasciarlo dopo il matrimonio. Se la delusione era così forte, perché non tagliare tutto alla base piuttosto che dire “sì” per poi sparire un secondo dopo lo scambio delle fedi?

Friends

Dopo il matrimonio inizierà un capitolo di Friends che connoterà il personaggio di Emily ancora più negativamente: non è come Emily si sente per quello che è successo, è come lo affronta, come si pone. Noi vediamo una donna ferita che in pieno spirito vendicativo cerca di affrontare ciò che è appena successo iniziando a minacciare Ross, a trattarlo come un burattino che deve eseguire gli ordini, facendolo scendere a compromessi pessimi come allontanare completamente Rachel. Non dobbiamo essere ipocriti, probabilmente chiedere al proprio marito di evitare di stare ogni giorno e tutto il giorno con la ex di cui ha pronunciato il nome all’altare non è qualcosa di assurdo, ma anche qui parliamo di come Emily ha trattato la cosa.

Lei non ha chiesto, non ne ha neanche mai parlato. Ha imposto una condizione per far sì che loro potessero stare insieme. Sappiamo che probabilmente, con Rachel al posto di Emily, i giudizi sarebbero stati più cauti e meno severi, ma questo ha alla base una motivazione fondamentale: conosciamo l’anima di Rachel (e qui ne abbiamo parlato più dettagliatamente), forse immatura ma buona. Quella di Emily non si è mai presentata in questi termini.

Se avessimo visto uno spiraglio di luce nella ragazza, forse sarebbe stato più semplice capirla. A metterci nei suoi panni siamo sempre stati meno bravi e adesso che ci stiamo provando il risultato non cambia. Emily è il misto delle sue scelte, dei suoi errori e ogni suo gesto assume una forma rappresentativa dell’egoismo che porta dentro di sé. Ross per Emily non era amore, era un’esigenza. Aveva deciso che fosse giunto il momento di sposarsi e così ha fatto, fregandosene del suo ipotetico dolore, fregandosene del suo amor proprio. In gioco per lei c’era altro, e su questo lei e Ross sono sempre stati simili, troppo impegnati a guardare il matrimonio prendere forma invece che sostanza.

Sì, il suo personaggio è uno dei peggiori di Friends proprio come pensiamo e questa non è stata una scelta casuale: gli autori hanno deciso che dovesse essere così non lasciando mai spazio a un momento di profondità per la ragazza. Probabilmente se avessimo potuto conoscerla meglio, oggi riusciremo a parlare di lei con maggiore consapevolezza. Ma tutto quello che ci rimane solo le sue urla, i piedi sbattuti a terra e una ragazza che sceglie le bomboniere con cura senza fare lo stesso con l’uomo della sua vita.

LEGGI ANCHE – Friends, in origine “Gatto Rognoso” doveva parlare di un cane

Written by Annalisa Gabriele

Le serie di Netflix sono contemporaneamente le peggiori e le migliori. Pro: tutti gli episodi vengono rilasciati lo stesso giorno. Contro: tutti gli episodi vengono rilasciati lo stesso giorno.

Emmy Awards 2020

Emmy Awards 2020, ecco la lista completa dei vincitori!

wandavision

WandaVision: rilasciato il primo trailer che conferma la data di debutto!