in

Perché Freaks! è stata il capostipite delle Web Series

Freaks!
Freaks!

Da parecchio tempo, il trampolino di lancio utilizzato maggiormente non è la televisione, ma il Web. Perché è accessibile a tutti, e tutti, di conseguenza, possono diventare delle star tramite esso. Conosciamo bene il fenomeno degli influencer, della popolarità degli youtuber, ma forse la categoria più interessante sono le Web Series. Ovvero Serie Tv pubblicate interamente sul Web. Ma come è scoppiato il boom di questi prodotti? Tra tutto il catalogo delle Web Series italiane, pubblicate fino adesso, ne spiccano alcune con titoli noti. Non mancano di certo Web Series trash, noi ne abbiamo individuate 9 e le potete trovare in questo articolo. Una tra queste però ha avuto parecchio successo, cambiando la percezione del Web come vetrina per pubblicizzare i propri lavori e contenuti. Due caratteristiche fondamentali di questi progetti sono senza dubbio la creatività e l’originalità. E quale migliore Web Series se non Freaks! per parlare di questo tema?

Era il lontano 2011 quando su YouTube, sul canale freakstheseries, è stata pubblicata la prima puntata di Freaks!. Essa è un omaggio a Misfits, la celebre Serie Tv inglese, in cui dei ragazzi, in seguito a una tempesta, acquisiscono i superpoteri. Questa è più o meno la stessa cosa che succede ai nostri freaks (scherzi della natura), non in Inghilterra, ma a Roma.

Di motivi per cui Freaks! è un capolavoro ce ne sono tanti. La storia è originale, decisamente qualcosa di mai visto sul Web.

La vicenda comincia quando una notte, in circostanze misteriose, 5 ragazzi svengono e si risvegliano quattro mesi dopo, perdendo memoria dell’accaduto. Ah già, hanno anche i superpoteri. E che superpoteri. Si passa da Marco, che torna indietro nel tempo quando si eccita, a Viola che fa diventare cieche le persone. Da Andrea che riesce trasmettere le proprie emozioni a chi lo circonda, a Silvio che, beh, è super fortunato. I ragazzi però sono inseguiti da un uomo misterioso e senza faccia, responsabile dei loro poteri. In qualche modo l’uomo è legato a Giulia, altra protagonista della Serie, che continua ad avere visioni sul suo conto

freaks!

Uno degli elementi fondanti della Serie è senza dubbio il team che l’ha ideata. A quei tempi, di youtuber famosi non ce n’erano molti come adesso. Tre di questi sono stati sceneggiatori, produttori e registi di Freaks!. Sto parlando di Matteo Bruno (Cane Secco), Guglielmo Scilla (Willwoosh) e Claudio Di Biagio (nonapritequestotubo).

Sfido chiunque di voi a dire di non conoscere o di non aver mai visto almeno un loro video.

Nel caso abbiate vissuto sotto una roccia, o non siate a conoscenza della “vecchia” generazione di youtubers, vi consiglio caldamente di andare a fare un giro sui loro canali perché non ne rimarrete delusi. Il seguito che questi tre youtuber avevano già allora, ha composto gran parte del pubblico della Serie. Ed è tanto. Sto parlando di 8 milioni di visualizzazioni solo della prima stagione.

Ad accompagnare il terzetto precedentemente citato, troviamo anche Giampaolo Speziale, no, non un altro youtuber. Bensì un cantante, frontman della band About Wayne. Il contributo della musica è senza dubbio fondamentale, con una sigla ad hoc per Freaks! e temi adattati perfettamente a ogni scena.

freaks!

Per la seconda poi, perché sì, questa Web Series ha anche una seconda stagione, le visualizzazioni aumentano, essendo questa stata messa in onda su Deejay Tv in prima visione. Ogni episodio è stato poi pubblicato su YouTube e sul sito ufficiale della Serie. Ciò ha fatto sorgere diverse polemiche. Ai fan di Freaks! non è infatti piaciuto questo passaggio da YouTube alla televisione. È stato come se qualcosa di “puro” fosse stato contaminato e distribuito alla folla, senza un criterio.

Questo salto di piattaforma, se così vogliamo chiamarlo, non ha avuto solo riscontri negativi.

Bisogna ammettere che ha portato senza dubbio cambiamenti strutturali per quanto riguarda la seconda stagione, la quale passa dalle mani “meno esperte”, inesperte non sono, a produzioni più grandi.

È stato proprio questo il fattore chiave che ha reso Freaks! una Serie molto importante. Non mi riferisco solo al fatto che ha vinto il premio come miglior Serie Tv italiana al Telefilm Festival di Milano nel 2011. No, è stata molto importante perché in primo luogo, ha portato e ha fatto apprezzare il mondo dei supereroi in Italia. Ha creato le basi per permettere a qualsiasi altra Web Series di poter investire sul mercato di YouTube, essendone essa stessa un esempio lampante del successo della piattaforma su territorio nazionale.

Senza dubbio questo prodotto ha contribuito ad allargare il mercato di Serie Tv, pubblicate sul Web, appunto, per il successo e l’attenzione che ha portato alla vetrina di YouTube. Gli stessi attori hanno notato come la scena sia cambiata e come si presti molta più attenzione ai prodotti pubblicati su internet. Che siano questi Web Series o proprio persone.

Di certo l’aumento di contenuti di questo genere è stato influenzato dal successo di Freaks!. E se ce l’hanno fatta i freaks, possiamo farcela anche noi.

Leggi anche – 10 Web Series che dovreste assolutamente vedere

Written by Veronica Bettinelli

È inutile girarci intorno: mentre mangio, guardo Serie Tv, mentre viaggio, guardo Serie TV, mentre studio, guardo Serie TV. E vi assicuro che se potessi, le guarderei anche mentre dormo.

barney stinson

Barney Stinson sarà il padre che avrebbe voluto per se stesso?

wayward pines

Il madornale fallimento di Wayward Pines