Vai al contenuto
Home » Film » 10 attori che hanno girato delle scene per film in cui non sono comparsi

10 attori che hanno girato delle scene per film in cui non sono comparsi

Vi sono ben poche cose più frustranti che scoprire che il proprio lavoro e i propri sforzi sono stati completamente vani e inutili: questo è quello che devono aver provato i protagonisti di questo articolo, ossia quegli interpreti che, pur avendo girato delle scene in un film non si sono poi visti comparire nel montaggio finale passato nei cinema. Un fenomeno piuttosto diffuso questo, che non dovrebbe creare stupore data la frequenza con cui si verifica nell’industria hollywoodiana, ma che genera sempre e comunque scalpore tra il pubblico, specie se le “vittime” sono attori di altissimo carico, come Harrison Ford o Uma Thurman. Ma perché questo accade? Innanzitutto è bene ricordare come il fase di registrazione di un film, i registi vanno molto spesso a registrare un quantitativo di scene dal minutaggio decisamente superiore rispetto a quello che sarà il montaggio finale per poi passare alla revisione e alla cernita del materiale migliore a disposizione: non dovrebbe pertanto stupire la rimozione completa di alcune sottotrame. Ma al di là delle questioni legate alla durata effettiva della pellicola e della sua qualità, tanti possono essere i motivi dietro a una scelta del genere, tra cui problemi sul set, incomprensioni e chi ne ha più ne metta!

Ecco dunque a voi la lista di 10 attori le cui scene di un film sono state completamente tagliate, da Kevin Spacey a Harrison Ford. Buona lettura!

Paul Rudd (Le amiche della sposa)

Paul Rudd (640×360)

Iniziamo la nostra lista con uno tra gli attori hollywoodiani più adorati di sempre e che recentemente è stato eletto come uno degli uomini più sexy del mondo. Parliamo dell’attore Paul Rudd, cresciuto su Friends e ora noto soprattutto per il suo ruolo in Friends e in Antman nel Marvel Cinematic Universe e che è già confermato come parte integrante della terza stagione di Only Murders in the Building. Ma veniamo al fulcro della situazione: l’uomo era stato infatti scelto per interpretare un interesse romantico per il personaggio di Kristen Wiig nella famosissima commedia al femminile Le Amiche della Sposa, per poi essere completamente rimosso dal film per non aprire un’ulteriore storyline a tema amoroso nel film. Paul Rudd, pur non essendo in alcun modo accreditato nella pellicola andata al cinema, compare in una scena eliminata dell’edizione DVD.

Ana de Armas (Yesterday)

Harrison Ford
Ana de Armas (640×360)

Ma passiamo ora a un caso che ha del paradossale e che ha segnato un precedente destinato a essere ricordato. Vedendo il trailer di Yesterday, deliziosa commedia in cui il protagonista si ritrova a vivere in un mondo dove i Beatles non sono mai esistiti e diventa famoso “inventando” la loro musica, avevamo avuto modo di vedere una sequenza con l’amata attrice Ana de Armas. Fatto sta che, tuttavia, le scene incentrate sulla donna sono state cancellate in fase di montaggio. Ecco che, però, quello che per tutti pareva essere un aspetto di poco conto, per due americani è diventato un problema insormontabile. Due uomini, Conor Woulfe e Peter Michael Rosza, decisero di noleggiare la pellicola su Amazon a 3,99 $ proprio dopo aver visto la presenza di Ana Armas dal trailer. Non avendo ritrovato la loro attrice preferita nel fil i due, sentitisi beffati da una pubblicità ingannevole hanno deciso di denunciare la Universal e farsi risarcire con una cifra. La cosa pazzesca è che il giudice Stephen Wilson ha respinto la richiesta della difesa di archiviare subito il caso e un processo ci terrà sul serio!

Kevin Spacey (Tutti i soldi del mondo)

Kevin Spacey
Kevin Spacey (640×360)

Anche questo caso è alquanto particolare: parliamo di quanto capitato nel 2017 a Kevin Spacey, dopo aver girato il film Tutti i soldi del mondo, in cui interpretava il personaggio del magnate Paul Getty. L’uomo infatti finì coinvolto in uno scandalo per essere stato accusato di molestie sessuali da Anthony Rapp, che all’epoca del presunto crimine aveva soli quattordici anni: per questo motivo il regista Ridley Scott e l’Imperative Entertainment hanno deciso di cancellare le anteprime del film e prendere tempo per pensare a un modo per poter comunque far vedere la pellicola. La soluzione fu quella di rimuovere dal film tutte le scene in cui Kevin Spacey compariva e di rigirarle con un nuovo interprete, Christopher Plummer, che, per il ruolo sarà anche nominato agli Oscar.

Tim Roth (Once Upon a Time in Hollywood)

Tim Rooth (640×360)

Forse non saranno in tanti a saperlo, ma tra i tanti attori che hanno recitato nel monumentale film di Quentin Tarantino Once Upon a Time in Hollywood troviamo anche Tim Roth, attore dal grandissimo talento nonché feticcio del regista già apparso in molti dei suoi film (Pulp Fiction, Le Iene ecc.). Tim Roth ha infatti girato per la pellicola un cospicuo numero di scene che lo avrebbero portato il suo personaggio ad avere un vero e proprio arco evolutivo. Sequenze che, però, sono state tagliate per snellire la storia e non caricarla di ulteriori personaggi. Tim Rooth avrebbe interpretato il maggiordomo inglese di Jay Sebring. Chissà cosa ci siamo persi!

Katherine Langford (Avengers: Endgame)

Harrison Ford
Avengers: Endgame (640×360)

Far parte del Marvel Cinematic Universe è di certo una grande opportunità per un giovane attore, per questo sicuramente Katherine Langford (Hannah Baker in 13) deve aver esultato per essere stata assunta per interpretare la versione adolescente di Morgan, dolce figlia di Tony Stark, in una scena onirica ambientata all’interno della Gemma dell’Anima e che riprende quanto visto da Thanos con la piccola Gamora in Infinity War. Se però tale scena vi risulta nuova un motivo c’è: essa è stata completamente rimossa dall’edizione cinematografica della pellicola e compare solo tra i contenuti extra di alcune edizioni Home Video. Nonostante un leggero dispiacere, Katherine Langford ha rivelato ai giornalisti di non essere delusa da tale scelta e di essere solo che felice per il risultato finale di Avengers: Endgame.

Uma Thurman (Le belve)

Harrison Ford

A vedere completamente tagliate le proprie scene è stata anche Uma Thurman. L’attrice aveva infatti ottenuto il ruolo di Paqu, madre della protagonista Octavia (interpretata da Blake Lively) all’interno del film di Oliver Stone, Le belve, un thriller/film d’azione incentrato sul traffico di droga. La donna ha recitato nella pellicola a fianco di attori quali Benicio Del Toro, Salma Hayek Aaron Taylor-Johnson e Taylor Kitsch. Nonostante Uma Thurman abbia girato parecchie scene per la pellicola, esse sono state tutte prontamente tagliate e del suo personaggio si finisce solo per alludere e nominare di straforo.

Ma passiamo ora al caso di Harrison Ford.

Harrison Ford (E.T.- L’Extraterrestre)

Harrison Ford (640×360)

Ebbene sì, Harrison Ford sarebbe dovuto comparire in E.T.- L’Extraterrestre di Steven Spielberg, ma le sue scene furono rimosse dal montaggio finale.

Certo, quella di Harrison Ford avrebbe dovuto essere solo un cameo: l’uomo avrebbe infatti dovuto interpretare brevemente un insegnante della scuola di Elliott, facendo così un favore all’amico regista con cui aveva già girato l’anno prima I predatori dell’Arca perduta (il primo capitolo della saga di Indiana Jones) e soprattutto alla fidanzata dell’epoca (che poi sarebbe diventata sua moglie) Melissa Mathison. La scena in questione fu effettivamente girata per poi essere accantonata da Spielberg: l’uomo riteneva infatti che l’inaspettata presenza di Harrison Ford avrebbe distratto eccessivamente il pubblico e lo avrebbe distolto dal focus centrale della storia di E.T.

Tobey Maguire (Vita di Pi)

Tobey Maguire (640×360)

Escluso da un film perché “troppo famoso“. Questa è la motivazione che portò, nel 2012, il regista Ang Lee a escludere dalla famosissima pellicola Vita di Pi, Tobey Maguire, noto soprattutto per essere stato Spider-Man aka Peter Parker nell’amatissima trilogia di Sam Raimi e che nel film avrebbe dovuto impersonare Yann Martel, autore del libro da cui il film è tratto. L’eccessiva notorietà dell’attore andava, infatti, almeno secondo il regista, a compromettere la credibilità di tutta l’operazione, che si componeva per lo più di attori sconosciuti o addirittura esordienti e a mettere in ombra tutto il restante cast internazionale. Tobey Maguire venne a questo punto sostituito da Rafe Spall.

Ellen Pompeo (Eternal Sunshine of the Spotless Mind)

Harrison Ford
Ellen Pompeo in Grey’s Anatomy (640×360)

Siamo abituata ad associare il suo volto solo e unicamente a quello di Meredith Grey, eppure la carriera di Ellen Pompeo ha toccato anche il cinema avendo partecipato a film come Prova a prendermi con Leonardo DiCaprio. Quello che in molti non sanno è che Ellen Pompeo ha preso parte anche a quel piccolo gioiello che è Eternal Sunshine of the Spotless Mind o, com’è più comunemente noto nel nostro paese, Se mi lasci ti cancello. Durante le riprese del film, la donna ha infatti interpretato Naomi, un’ex fidanzata di Joel (il personaggio di Jim Carrey). La scena in cui Ellen Pompeo consola il protagonista durante una passeggiata al parco è tuttora reperibile su Youtube.

Shailene Woodley (The Amazing Spider-Man 2)

Harrison Ford
Shailene Woodley (640×360)

Ma arriviamo ora a parlare del secondo film della saga Sony di The Amazing Spiderman con Andrew Garfield che, originariamente, prevedeva la presenza dell’attrice Shailene Woodley, la nuova Mary Jane Watson dopo l’interpretazione di Kristen Dunst. Nonostante la fondamentale importanza del personaggio, storico interesse amoroso dell’Uomo Ragno, il regista James Webb decise di tagliare tutte le scene in cui l’attrice compariva. La motivazione? Non interferire con la storia romantica tra Peter e Gwen (Emma Stone) e non distrarre il pubblico. Il piano era quello di posticipare tale presenza in un terzo film, ma il progetto, come ben sappiamo, non vide mai la luce. Chissà come sarebbe stata la Mary-Jane di Shailene Woodley!