Home » Élite » Le 5 Serie Tv più tamarre presenti attualmente sul catalogo di Netflix

Le 5 Serie Tv più tamarre presenti attualmente sul catalogo di Netflix

élite

Vi siete mai accorti che la piattaforma della grande N rossa conserva un posto speciale per tutte quelle serie che potremmo, molto schiettamente, definire delle tamarrate stratosferiche? Sì, perché sembra proprio che Netflix abbia ormai sviluppato un piacere perverso nel propinarci prodotti ad alto tasso di trash che puntualmente, però, riescono a far parlare di sé. E in fondo chi di noi non ha mai ceduto al fascino di un guilty pleasure? Un po’ quello che accade con Élite: non importa quanto cada in basso, continua a essere una serie che si lascia guardare da molti spettatori. E perché? Perché ha quel non-so-che in equilibrio tra il genio e l’assurdità. Siamo forse ormai nel pieno di una nuova era, quella del genere “trash che non sapevamo di volere, ma di cui avevamo bisogno”? Secondo noi sì.

Andiamo allora a scoprire quali sono le nostre 5 tamarrate del cuore che si trovano su Netflix (e se alla fine decidete di vederle tutte in blocco, sentitevi pienamente compresi).

1) La regina del Sud

élite

Iniziamo subito con una delle migliori soap opera attualmente presenti su Netflix, capace di trovare quella sintesi perfetta fra tamarraggine e azione che ci trasporta in un mondo tremendamente affascinante. Quando Teresa Mendoza scopre che il fidanzato è stato assassinato da Don Epifanio Vargas in Messico, si vedrà costretta a continue fughe per sopravvivere in questo territorio dominato dai cartelli della droga. Eppure tentare l’allontanamento non basta e Teresa verrà irrimediabilmente trascinata in un vortice pericoloso e spietato. 

Insomma: c’è del tamarro in questa serie, ma c’è anche tanta genialità.

2) Élite

Prendi un’ambientazione alla Gossip Girl, mescola un po’ di segreti e intrighi, abbonda con gli attori di bell’aspetto ed ecco la ricetta perfetta per ottenere Élite, croce e delizia di una buona fetta del pubblico di Netflix amante dei teen drama. La serie non ha mai nascosto il suo animo profondamente trash, con i suoi buchi di trama più simili a crateri e l’approccio a certe tematiche che fa correre un inevitabile brivido lungo la schiena. 

Eppure potrebbe essere proprio per il suo spirito così apertamente tamarro che Élite ha conquistato un posto sul podio dei guilty pleasure più noti della piattaforma. 

A noi non resta che prenderne atto e smetterla di vergognarci per le nostre maratone (perché in fondo lo sappiamo che tutti nascondono più di qualche scheletro nel proprio armadio seriale).

3) Sky Rojo

élite

Se arrivati al terzo punto di questa lista non siete ancora convinti di poter gridare ai quattro venti quanto vi faccia sentire bene un sano pomeriggio passato a fare binge-watching delle serie che prendono a braccetto The Lady, siamo convinti questo titolo possa fare la magia. Fino a qui l’essenza tamarra dei prodotti seriali ha fatto da calderone in cui mescolare altri generi, ma Sky Rojo decide di prendere il trash e farne la vera star della serie, insieme a un pizzico action che non guasta mai. Fughe rocambolesche e protagoniste che definire sui generis sarebbe poco sono gli elementi vincenti dell’ennesima trovata di Alex Pina. A questo punto siamo quasi certi che il regista punti al record del più alto numero di prodotti televisivi ideati appositamente per gli amanti dello scintillante mondo dell’assurdo.

4) Dynasty

Ve li ricordate i Carrington degli anni ‘80, con quegli assurdi drammi familiari che facevano letteralmente impazzire i telespettatori? Ecco, quelli moderni della versione Netflix sono molto, molto peggio. O meglio, a seconda di quanto sono alti i livelli di assoluta cafonaggine a cui il vostro nervo ottico può reggere.
Il nostro raffinatissimo viaggio con Dynasty inizia quando Blake Carrington convoca nel suo lussuosissimo studio i suoi due eredi, Fallon e Steven, per annunciare loro il suo fidanzamento con Cristal Flores, un tempo addetta stampa delle industrie Carrington. Naturalmente i figli del magnate sono convinti che lei sia a caccia di soldi facili e da qui prendono il via una serie di raccapriccianti intrighi nella tenuta di famiglia. 

Come per Élite e ogni altra serie tamarra che si rispetti, anche qui le parole chiave sono: personaggi dalla pessima morale e scenette da far accapponare la pelle (se per l’imbarazzo, il divertimento, o un misto di entrambi è difficile capirlo).

5) White Lines

élite

Anche in questo caso il colpo di genio è arrivato dall’ideatore de La casa di carta, in pieno lockdown (il secondo, quando ormai anche le serie tv cominciavano a stancarsi di vederci seduti sul divano). Così è sbarcato su Netflix questo capolavoro fatto di pseudo-noir, ciabatte da mare, sole di Ibiza e un parterre di personaggi che a tratti dimenticano di essere protagonisti di un giallo tant’è forte l’elemento telenovela
Vi abbiamo già convinti ad arrendervi davanti a cotanta tamarraggine per mettere in play White Lines? Se non siete ancora totalmente a bordo, forse è il caso di lasciarvi qualche linea di trama: la storia parte con Zoe che si reca a Ibiza in cerca di risposte sulla morte di suo fratello Axel. Attraverso una serie di flashback scopriamo che Axel adorava ben tre divinità: musica, sesso e sostanze stupefacenti. La quota truzza è certificata già dai primi minuti di visione: provare per credere.

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv.