in

10 motivi per cui vorremmo essere Doraemon

#5 Per avere la possibilità di creare un po’ di vita in quel paesino

Risultati immagini per doraemon shizuke gif

Durante la bellissima vacanza sull’isola tropicale, lontano da Nobita e da Gian e Suneo, veniamo colti da un pizzico di nostalgia, allora decidiamo di tornare.
Nel paesino di Nobita c’è sempre stata poca gente, tanto che non poche volte mi sono ritrovata a pensare che forse lì, in quel luogo, gli unici abitanti erano Nobita, Gian, Suneo, Shizuka e le rispettive mamme.
Siamo appena tornati da un’isola deserta, abbiamo bisogno di un po’ di brio, di un po’ di vita. È tempo di creare la vita e far crescere la popolazione.

#6 Per poter volare

doraemon flying

Abbiamo sempre sognato di poter toccare il cielo, fisicamente. Poter volare, guardare tutto dall’alto e non aver paura, magari anche cantando

I believe I can flyyyyyyyyyyyyyy!!
I believe I can touch the skyyyyyyyyyyy!!

Sarebbe veramente meraviglioso. I nostri sogni si realizzerebbero e potremmo realmente andare dovunque vogliamo, quando vogliamo. Magari fare anche amicizia con i piccioni e chiedergli gentilmente se possano eventualmente smettere di fare i loro bisogni sul cofano della nostra auto. Prenderemmo così due piccioni con una fava…

#7 Per poter vivere in un manga

Doraemon

Non sarebbe male abbandonare per un po’ questa vita, così reale, per ritrovarsi a vivere in un manga. Ed essere Doraemon! Non proprio un gatto qualunque.
Proveremmo per la prima volta l’emozione di essere letteralmente disegnati e mandati in onda in tv.
Beh, certo, non parliamo di Death Note, non ci sono scontri psicologici tra i protagonisti, battaglie empie di tensione e ansia, stiamo parlando di un gatto, non di L. Ma non importa, possiamo sempre riversare le nostre frustrazioni preparando quotidiani agguati contro Gian e Suneo.

Muahahahahahahahah

Written by Alana Santostefano

Si fa fatica a vivere la realtà quando si è capaci di sognare, si è così tanto legati all'astratto che si pensa di dover costruire cose assurde nel presente dell'esistenza unicamente per convincersi di essere vivi.
Sono una sognatrice, una di quelle che si guarda attorno e immagina un'altra vita, una di quelle che non vede l'ora di andare in un posto chiamato 'se stessi' per poter guardare lontano e immaginarsi coperti di nuvole a volare sul tempo.

è quasi magia johnny

È quasi magia Johnny: dalla sigla al cartone

10 motivi per cui Hamtaro ha segnato la nostra infanzia