in

Com’è nato Dexter

Dexter Università buio
Dexter è una Serie Tv statunitense prodotta dal 2006 al 2013 e consta di otto stagioni. La trama ruota attorno alla vita dell’ematologo forense Dexter Morgan, che lavora per la polizia di Miami; Dexter, all’apparenza un uomo tranquillo e cordiale con tutti – spesso la mattina dispensa ciambelle a volontà per i suoi colleghi -, è in realtà uno spietato serial killer che agisce seguendo un Codice. Il Codice, trasmessogli da suo padre Harry, serve ad incanalare gli impulsi violenti che il protagonista nutre sin da quando era un bambino verso “chi lo merita”: Dexter, infatti, uccide soltanto i criminali che, in un modo o nell’altro, sono riusciti a sfuggire alla giustizia.

Ma com’è nata questa celebre Serie Tv che tanto ha fatto affezionare il pubblico ma che è stata, allo stesso tempo, fonte di innumerevoli critiche di carattere etico?

dexter

La prima stagione è basata sul romanzo La mano sinistra di Dio, scritto da Jeff Lindsay. Il libro, pubblicato nel 2004, possiede uno stile narrativo che tanto ci ricorda proprio gli episodi della Serie citata: è infatti narrato in prima persona, e Dexter afferma anche qui di non riuscire a provare alcun tipo di emozione. Come narratore, inoltre, il protagonista cerca di mantenere un approccio spiritoso nel raccontare la sua storia, proprio come accade nel telefilm.

Se Dio esistesse ed io credessi in Dio, allora sarebbe in questa stanza insieme a me… Vorrei solo che mi avesse portato una prolunga. (2×02)

Jess Lindsay ha pubblicato tutta una serie di romanzi riguardanti il personaggio di Dexter, che però si discostano per molti versi dalla trama portata avanti dal regista James Manos Jr. nel telefilm. Nel terzo libro della saga, Dexter l’oscuro, per esempio, scopriamo che Astor e Cody hanno subito delle violenze dal padre biologico e che quindi hanno sviluppato lo stesso interesse di Dexter per gli omicidi.
Persino per quanto riguarda la trasposizione del primo romanzo in Serie Tv, tuttavia, vi sono delle differenze sostanziali tra le due trame narrate: nel romanzo Dexter (e di conseguenza il lettore) è portato a credere che sia proprio lui il Killer del Camion Frigo a causa di alcuni sogni che lo assillano costantemente. Il libro, inoltre, termina con l’uccisione di LaGuerta da parte di Brian e la scoperta da parte di Debra (Deborah nella versione cartacea) della vera identità di suo fratello.

dexter

Per di più, c’è da dire che per poter interpretare Dexter Morgan in maniera esemplare – obbiettivo a mio parere raggiunto pienamente – l’attore Michael C. Hall ha studiato molti dossier dell’FBI per tentare di comprendere nel modo migliore i disturbi della personalità caratteristici degli psicopatici e di aver addirittura visionato alcuni interrogatori della polizia di Miami. L’attore ha inoltre sostenuto di aver ritrovato molte caratteristiche che collegano il personaggio di Dexter Morgan a quello del celebre Hannibal Lecter, personaggio creato dallo scrittore Thomas Harris. Hall ha dichiarato che non farebbe mai vedere Dexter a suo figlio prima che quest’ultimo abbia compiuto quattordici anni a causa della natura a dir poco truculenta della Serie Tv.

In effetti, data la reazione avuta da alcuni soggetti dopo la visione del telefilm, come dargli torto?

Forse non tutti sanno che alcuni omicidi compiuti nella realtà sono stati dichiaratamente ispirati proprio dal tanto “amato” Dexter Morgan.

Nel 2008 Mark Twitchell, regista canadese, uccise Johnny Altinger proprio prendendo spunto da un episodio di Dexter; Twitchell aveva adescato la sua vittima su Internet proprio per commettere l’omicidio con lo scopo di riprendere la scena per poi inserirla nel film che stava girando.

Nel 2009, inoltre, il giovane Andrew Conley strangolò il suo fratellino di soli dieci anni e dichiarò di essersi ispirato proprio al personaggio di Dexter Morgan: dopo averlo ucciso, infatti, Conley utilizzò lo stesso modus operandi di Dexter, seppellendo suo fratello in un sacco della spazzatura. Il ragazzo dichiarò per di più di provare gli stessi impulsi omicidi del protagonista della Serie e di sentirsi proprio come lui.

Infine nel 2011 gli abitanti di Long Island hanno soprannominato “Dexter” un serial killer colpevole di una decina di omicidi eseguiti proprio seguendo lo stile del protagonista. Vista l’assenza di tracce sulle scene del crimine, inoltre, si è ipotizzato che il killer fosse a conoscenza dei metodi d’indagine e che potesse far parte – proprio come Dexter – delle forze della polizia.

dexter

La Serie Tv presa in esame, dunque, non è interessante soltanto dal punto di vista della trama narrata ma anche – e soprattutto – per la sua origine e le conseguenze che ha portato nella visione del mondo da parte di alcuni individui disturbati.

D’altra parte, nonostante sapessimo bene che Dexter fosse un assassino senza scrupoli, quanti di noi hanno più volte fatto il tifo per lui durante la visione degli episodi? Il regista ha senza dubbio creato un capolavoro che ci ha portati ad immedesimarci pienamente nel protagonista della storia ed a volergli quasi bene… forse, visti gli avvenimenti successivi alla messa in onda degli episodi, anche più del dovuto.

Written by Palma Vasta

Ho sempre seguito le Serie Tv e amo scrivere. Un giorno ho pensato di unire le due cose... e ogni tanto ne esce fuori addirittura qualcosa di interessante.

5 serie da guardare se sei un fan di Woody Allen

Sons of Anarchy

Il simbolismo in Sons of Anarchy, cosa rende SoA un capolavoro eterno