in ,

#ConsigliSeriali – Bloodline, un dramma sublime

Avete voglia di una serie drammatica stupenda, ben realizzata, dal forte realismo ed impatto visivo, validissima esteticamente e che  soprattutto cresca di episodio in episodio, coinvolgendo lo spettatore in un incredibile climax emotivo ?!.. Bloodline è indubbiamente un #ConsiglioSeriale adattissimo ad assecondare l’inclinazione di tale gusto.

Bloodline è un altro prodotto imperdibile di casa Netflix. Il vento del malessere e della negatività soffia sulla famiglia Rayburn con prepotenza, facendo da contraltare alle spensierate, meravigliose e soleggiate ambientazioni delle Florida Keys.

Bloodline è un sublime dramma familiare, senza discussioni uno dei migliori degli ultimi anni. Per capire il rapporto Bloodline-Italia ci si può benissimo rifare ad un concetto matematico : Bloodline è un calzante caso  di proporzionalità inversa, una serie tanto ben curata ed alta stilisticamente, quanto misconosciuta e sottovalutata negli italici confini.

bloodline


Un domani la proporzionalità dovrà mutare in diretta, senza alcun dubbio. I Rayburn sono una delle famiglie più conosciute e rispettate, ma devono fare i conti con l’inaspettato ritorno a casa della pecora nera Danny, rientrato dalla famiglia che l’ha allontanato. Il ritorno inaspettato di Danny, la scia di violenza ed i segreti sepolti nel passato, rendono la famiglia Rayburn una trappola di pirandelliana memoria. All’oscuro segreto dell’allontanamento di Danny, si sovrappongono situazioni incontenibili come le conoscenze deleterie di costui, un raptus omicida inatteso ed un lento appannamento delle soleggiate e spensierate vite della famiglia Rayburn, sotto un sole sempre meno luminoso, nelle care Keys.

bloodlineLe performance recitative di Kyle Chandler nelle vesti del detective John Rayburn, dell’australiano Ben Mendhelson nell’interpretazione fenomenale del tormentato Danny, di Norbert L. Buzz che nella serie è il fragile ed instabile fratello minore Kevin, rendono questo cast di un livello a dir poco stupefacente. Menzione di merito ad una vecchia volpe del cinema come Sam Shepard, che interpreta il rigido pater familias Robert e all’espressiva Sissy Spacek che è una madre amorevole, ma ricca di angoscia.

In definitiva, l’intreccio drammatico di Bloodline è lineare, coinvolgente al massimo e costruito alla perfezione. Ogni essere umano può trovarsi nella complicata situazione drammatica della famiglia Rayburn, un motivo che di sicuro incide enormemente nell’immedesimazione dello spettatore. Pochissime serie sono realizzate come la nostra Bloodline.

Bloodline è un vero e proprio #ConsiglioSeriale, assolutamente IMPERDIBILE !!!

Un saluto agli amici della pagina Bloodline Italia

Written by Davide Settembrini

Perdersi e riapprodare, confondersi in quelle maledette storie che vogliono provare a spiegare cos'è realmente l'uomo. Storie infinite, contraddizioni interiori ed agitato sentimento. La condivisione di quel dilemma eternamente irrisolto.

tate langdon

10 motivi per amare Tate Langdon

Gotham, la new entry della terza stagione arriva da Once Upon A Time