in ,

Chernobyl, la vera Lyudmila Ignatenko ha dovuto cambiare casa dopo la Serie Tv

chernobyl

Chernobyl, la serie HBO di qualche mese fa che ha narrato del tragico disastro della centrale nucleare del 1986, non ha ancora esaurito i suoi effetti. Oltre a far emergere gli scioccanti eventi che ebbero luogo tanti anni fa e a far conoscere in maniera più personale alcune delle persone che vi furono direttamente coinvolte, ha avuto anche, purtroppo, altre conseguenze negative.

Qualche mese fa parlammo del triste gesto di uno degli eroi di Chernobyl (qui l’articolo se volete più informazioni). Un’altra tragedia nella tragedia è quella di Lyudmila Ignatenko, che ha perso il marito Vasily (uno dei pompieri accorsi dopo l’esplosione della centrale) per le conseguenze delle radiazioni nucleari. La loro storia è una tragedia nella tragedia, e a distanza di anni Lyudmila ha dovuto far fronte a un nuovo problema a essa collegato.

Chernobyl

In Chernobyl è stato fatto intuire che la bambina che Lyudmila portava in grembo sia morta a causa delle radiazioni a cui è stata esposta in ospedale stando accanto al marito. Dopo la serie la donna ha affermato di essere stata vittima dell’accanimento dei media, che l’hanno accusata di aver causato coscientemente la morte della figlia, e di aver dovuto cambiare casa. Ecco le parole con le quali si è difesa:

Continuavano a chiedermi perché sono stata al fianco di mio marito sul letto d’ospedale sapendo che ero incinta. Ma ditemi, come avrei potuto lasciarlo? Credevo che il bambino fosse al sicuro dentro di me. Allora non sapevamo nulla di radiazioni.

In un’intervista alla BBC la donna ha anche affermato che la HBO non le avrebbe chiesto il permesso di utilizzare la storia sua e di suo marito fino a dopo la fine delle riprese di Chernobyl. La HBO ha negato, rilasciando questa dichiarazione alla BBC:

Il team della produzione, tramite rappresentanti locali, ha avuto numerosi scambi con Lyudmila Ignatenko… In nessun momento durante questi scambi ha espresso il suo desiderio che la sua storia o quella di suo marito Vasily non venissero incluse. I registi e i produttori hanno compiuto ogni possibile sforzo per riportare la loro storia, e quella di tutti coloro che sono stati colpiti da questa tragedia, con autenticità e rispetto.

Lyudmila ha anche ammesso di non aver visto la serie per intero perché “è molto difficile da vedere“, e perché non tutto è stato riportato accuratamente quanto lei ricorda. A quanto è dato sapere ora Lyudmila ha un figlio e non si è mai risposata.

Leggi anche: La vera storia di Ananenko, Bezpalov e Baranov: i tre eroi di Chernobyl

Written by Antonia Perreca

Sono una stramba nerd libromane con una folle passione per Stephen King.
Mi piacciono le sportive d'epoca, il rock d'altri tempi, le camicie a scacchi, la metà del tempo faccio riferimenti che nessuno capisce... Insomma, sono Dean Winchester al femminile!
Nella vita leggo libri e guardo Serie Tv, e nel tempo che avanza cerco di far rientrare studio e lavoro. Ma le prime due hanno la precedenza, sia chiaro!

stranger things

Millie Bobby Brown potrebbe interpretare davvero la principessa Leila

The Witcher – L’attrice di Yennefer ha voluto girare da sé le scene più spinte