in

Perché Castle non ha più senso d’esistere

Castle è una certezza per tutti i fan delle serie incentrate sull’investigazione. Uno scrittore di gialli, una poliziotta bellissima e un caso interessante dietro l’altro. Tutta questa armonia però, potrebbe svanire a breve. E non perchè il telefilm sia stato cancellato. Ma per un motivo, a mio avviso, ancora peggiore.

Castle Beckett


Nella nostra rubrica di News questa notizia è stata giustamente trattata la scorsa settimana, appena trapelata: Stana Katic aka Kate Beckett non farà parte della nona stagione di Castle. E come lei anche Tamala Jones aka Lanie Parish. Ho avuto bisogno di un po’ di tempo per riprendere la calma e farmi passare la rabbia. Ed eccomi qui a scriverci su, ovviamente. MA STIAMO SCHERZANDO??? Io capisco tutto, davvero: screzi, differenze di vedute. Ma portare avanti una serie senza uno dei due protagonisti che senso può avere? A mio avviso sarebbe come mandare in onda Stanlio senza Ollio, Raimondo senza Sandra, Scully senza Mulder. #nonsense. Mi vengono solo insulti, altroché parole.

castle_framfacebookSuperato lo shock iniziale, mi sono informata. Pare ci fossero problemi sul set già da tempo e per questioni di budget le due attrici siano state tagliate fuori dalla ABC. La nostra Beckett commenta con un tenerissimo post su Facebook la notizia, facendo trapelare tutto tranne che rancore, solo molto dispiacere. Fillion, invece, pubblica un tweet secondo me abbastanza freddo in cui dice che sicuramente la mancanza di Stana sarà sentita nella serie. Tra i fan, c’è chi su internet sostiene che il nome di questo telefilm è Castle e quindi la storia può essere portata avanti senza alcun problema. Che il nome sia questo direi che è innegabile, peccato che per 8 meravigliose stagioni tutto sia stato Caskett centrico.

castle_love

Per me Castle senza un personaggio come quello di Beckett non ha senso di esistere.

Non potendo avere più la Katic nel cast, la giusta conclusione sarebbe quella di chiudere con questa ottava stagione nel modo più naturale possibile: tutti felici e contenti. Magari con un baby Castle! Invece a quanto pare ci sarà un salto temporale e le vicende dello scrittore detective improvvisato più famoso d’America andranno avanti senza l’amore della sua vita. Onestamente mi sento vicina a quelli che hanno creato una petizione per interrompere tale scempio telefilmico. Se tutto sarà confermato per la prima volta interromperò una serie senza averla finita. Per me è troppo. Mi sembra chiaro che la rabbia non è ancora passata e dubito cambierà idea in merito!

In attesa di eventuali smentite ringraziamo caldamente gli amici della pagina Castle Italia Castle and Beckett Italian Fanpage!!!!

 

Written by Cecilia Coppa

Una matematica non matematica. Telefilm addicted. Datemi Netflix e conquisterò il mondo!

Daryl Dixon: l’uomo libero, il diavolo e l’angelo custode

Pasqua

Sense8, uno dei protagonisti principali cambia volto